Cambio di stagione in 9 mosse

Abito in questa casa da tredici anni e non ho mai fatto il cambio di stagione.
Fino allo scorso anno ho sempre diviso mentalmente l’armadio in due metà e stipato lì le cose estive e quelle invernali. Poi sono arrivata a un punto in cui l’armadio stava per esplodere e ho dovuto cedere. E con me ha ceduto anche l’asta che teneva appesi i vestiti. Per dire.

Come fare il cambio di stagione

Dallo scorso anno ho deciso di creare un mio metodo che è di adottare una routine che sia divertente e che includa tanti colori.
Quello che mi aspetta è il terzo cambio di stagione che faccio seguendo questo metodo. Insomma, lo sanno tutti che l’improvvisazione fa perdere tempo e stanca di più. Ci vuole organizzazione santo cielo. Ah sì, e anche contenitori a pois o a righe, accessori per rendere l’armadio più bello e rendere l’operazione “cambio di stagione meno faticosa.
Qui di seguito l’infografica con la mia routine per il cambio di stagione o anche solo per risistemare l’armadio (carini i pois vero? :D).

Come fare il cambio di stagione


Prima di cominciare:
innanzitutto fate una specie di inventario e assicuratevi che tutti i capi da conservare siano lavati e stirati.
Poi, il giorno prima di quello da dedicare al cambio di stagione, cominciare a preparare il materiale di lavoro: grucce, sacchetti porta abiti, scatole, scatole con buste per il sottovuoto e stracci e prodotti per la pulizia di cassetti e scaffali.

Cambio di stagione: gli accessori giusti

Qui entra in gioco, in un primo round, il demone dello shopping.
Perché si sa, fare shopping è piacevolissimo qualsiasi cosa si compri!
E quindi, se cambio di stagione deve essere, che almeno sia con stile.
Basta scegliere uno stile per gli accessori da usare nell’armadio. Tutto risulterà più piacevole alla vista, più armonioso e fare tutta quella fatica ne sarà valsa la pena.

cambio di stagione accessori

Servono le giuste grucce (quelle nella foto sono artigianali e io le adoro) che non deformino i capi ma che siano anche belle. Ovviamente vogliamo che le scatole siano in pendant.
Poi se usate anche i sacchi copri vestiti sceglieteli ovviamente in coordinato.

Come fare il cambio di stagione in 9 mosse

E adesso si parte.
1. La musica
Scegliete una musica che vi dia la giusta carica. Niente cose mielose né sentimentali. Ancheggiate e dimenatevi.
2. Tutto sul letto
Svuotate l’armadio e mettete tutto sul letto. Man mano date un occhio a cosa togliete e, magari, cercate di costruire degli outfit che potete anche fotografare. Esistono delle app per questo.
3. Check
Qui si entra nella fase Kaizen del cambio di stagione. Levate di mezzo tutto ciò che non usate da più di sei mesi. Cioè non avete mai messo in questa stagione in pratica.
E se il capo in questione è uno di quei capi motivational, tipo “mi ricorda che ero una 40 anni fa e so che potrei ridiventarlo”, sono tutte fregnacce. Buttatelo e lasciate spazio a qualcosa che potreste indossare e potrebbe valorizzarvi veramente. È concesso tenerlo solo se si tratta di un capo di valore che, un giorno, potrebbe diventare un capo vintage.
4. Ricominciate a riempire
Prendete le grucce, quelle fighe sì, e ricominciate ad appendere tutti gli abiti che devono essere appesi. Divideteli per categorie cercando di mantenere una certa simmetria.
5. Piegare
Ora che avete suddiviso anche le cose da piegare (quelle da regalare/buttare e quelle da tenere da parte) piegate il tutto in maniera ordinata.
6. Ripulite l’armadio
Lo so, lo so, ci sono i batuffoli di polvere che rotolano come cespugli secchi nel deserto. Proprio per questo vi servirà lo straccio inumidito con cui lavare tutto prima di riporre nuovamente i vestiti piegati.
Metteteci dentro qualche sacchettino di profumo. Potete anche crearlo da voi in casa con delle scaglie di sapone di marsiglia che fa tanto bucato della nonna.
7. Mettete da parte i capi fuori stagione
Qui entrano in gioco le amate scatole. Riempitele di capi fuori stagione. Possibilmente sistemati per categorie e peso.
8. Riempite la base
Una volta scelti i capi da tenere per la stagione in corso potete riporli nell’armadio. Perché risulti più comodo comporre gli outfit, sistemate i capi a seconda delle palette dei colori.
9. I capi basic
Mentre componevate gli outfit avete controllato di avere almeno i capi basic che si abbinano con tutto? Fate una lista di ciò che manca e, dopo tanta fatica, regalatevi un po’ di sano shopping.

Ora guardate l’armadio e dite la verità: non somiglia a quello di Carrie Bradshaw? Se avete scelto bene scatole e accessori e sistemato tutto secondo le istruzioni, penso proprio di sì.

E voi avete un altro metodo per fare il cambio di stagione?

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Casa, Lifestyle