Coccole al risveglio: una di quelle cose che mi mancheranno

coccole al risveglio

In un mese due compleanni: Francesco ha compiuto 11 e Swami 6 anni.

Tralasciando il fatto che lui a settembre comincerà la scuola media e lei le elementari, che al solo pensiero mi viene già il magone che ingoio tutte le volte e che prima o poi mi esploderà in faccia, che appena fuori dalla finestra ci sono ad aspettarmi anni duri che sono quelli della (pre) adolescenza, che mi sembra di vivere in una bolla, ecco, a parte tutto questo, va tutto molto bene.

Va talmente bene che ci sono profumi che mi si sono tatuati nella mente, come il rito del mattino, quando non posso fare a meno di affondare il naso nel loro collo e respirare l’odore della vita.

Ci sono giorni in cui esco presto di casa, perché devo partire o semplicemente perché ho degli appuntamenti e i bambini rimangono con lui. Li lascio lì, addormentati, dopo averli annusati e passo tutta la giornata con la sensazione di aver lasciato il gas aperto, di aver dimenticato un braccio a casa. La sensazione di incompletezza che ti massacra la concentrazione.

Eppure non ho dimenticato nulla, ma ho lasciato andare uno dei momenti che rende speciale ogni giornata: le coccole al risveglio.

I sorrisetti abbozzati quando faccio loro il solletico, gli occhietti serrati, i capelli scompigliati, il calore delle guance e le dita morbide. Gli abbracci forti, la lotta con i cuscini, le canzoncine sceme che invento, il sapore dei bacetti, il colore della pelle delicata, le vocine impastate con la voglia di dormire un altro po’ e quella sensazione di non aver bisogno di nient’altro per essere felice. E io che sono lì, a godere di tutto questo come se fosse un vino talmente buono da essere sorseggiato lentamente per la paura che finisca.

E vorrei che dentro, loro due, rimanessero sempre un po’ bambini e che delle coccole al risveglio non possano mai fare a meno. Come io non potrò mai fare a meno di loro.

separatore-tantum-rosa
Una-vita-in-rosa---ciclo“Una vita in rosa” è sponsorizzato da Angelini e in ogni racconto vi presenterò un prodotto diverso della linea Tantum Rosa Intimo Quotidiano: questa è la volta di Tantum Rosa Intimo Quotidiano Lenitiva

La linea lenitiva dona freschezza e sollievo ed aiuta a preservare la naturale fisiologia delle parti intime, soprattutto in estate quando a causa di sudore e situazioni igienicamente poco adatte le irritazioni sono dietro l’angolo.

La crema gel intima e lo spray svolgono un’azione emolliente nei momenti in cui non è possibile usare il detergente, ma si sente il bisogno di freschezza e detersione.

Negli episodi precedenti:
“Mamma mi spieghi il ciclo?”
5 passi per andare alla ricerca del benessere

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Maternità, My life

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*