Come prima

Sono viva.
Da giovedì ero agli arresti domiciliari per Second.
Da ieri mattina è senza febbre e stamattina ci siamo avventurate fuori casa. Lei dalla nonna, io al lavoro.
Chi sta meglio? Domandatevelo.
Comunque non è di questo che voglio parlare.
Sabato pomeriggio ero all’esasperazione. Oramai la nevrosi mi aveva fatta sua. I tessuti nervosi giocavano a Twister.
IlMaritodeale torna dal lavoro – e si perché in questo periodo si lavora anche al sabato pomeriggio. Che culo eh? –  e mi chiede se ho avuto tempo di compilare la lista della spesa da fare.
Lo imbruttisco. Pesantemente.
Capisce che non è il caso di richiedermelo. Potrebbe diventare il mio capro espiatorio. No buono.
Si sa, la necessità aguzza l’ingegno. L’idea! Mi dice di vestirmi e uscire con lui.
La proposta è allettante. Sembra quasi da pischelli. Ok. Ci sto!
Ma la nana?

La si lascia alla zia. Ovvio. Perché hanno inventato le zie se non per appioppargli i nipoti nel momento del bisogno?
Secondo voi, me lo faccio ripetere due volte?
Avevo un mal di testa formato famiglia, ma qualsiasi posto, fuori casa, sarebbe stato il paradiso.
Anche il supermercato di sabato pomeriggio.
Mi vesto e usciamo. Vedo doppio per l’emicrania.
Ma uscire soli, io e IlMaritoIdeale, è meglio del Valium.
Nel supermercato vaghiamo come due adolescenti al concerto di Vasco Rossi. Siamo esaltati.
Compriamo le cose più sceme per mangiarle in macchina. Come prima.
Come prima dei nani.
Perdiamo la cognizione del tempo.
Finché il cellulare ci riporta alla realtà.
“Chi era?”
“Mia sorella.” fa lui.
“Ah e che voleva?”
“La nana scalpita!”
Azzo. Abbiamo una nana. Anzi, due per la verità.
Ok. Ce la possiamo fare.
Torniamo a casa carichi di patatine, oggettini scemi per la casa e nulla di utile da mangiare.
Niente che somigli a un sacchetto della spesa di una FamigliaDaMulinoBianco ma, nel tragitto, ci siamo concessi anche un aperitivo e questo ci ha rimessi al mondo.
Ma, nonostante il mio mal di testa sia diventato ingestibile, siamo felici e spensierati.
Mi sa che abbiamo bisogno di un week end tete a tete. Come prima…

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Coppia, My life

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. Soribel
    Soribel 2 agosto, 2010, 13:05

    ciao bis, eh si dei momenti del prima c’è sempre bisogno!!!

    Reply this comment
  2. Twins(bi)mamma
    Twins(bi)mamma 2 agosto, 2010, 13:05

    si i figli sono preziosi..ma ogni tanto senza gioielli si respira un pò…anche se io ne cerco poche di occasioni..ma in quelle rare si sta decisamente bene,,si torna alle passeggiate spensierate senza pensare necessariamente a “fare qualcosa”…BELLE SI ci vorrebbero + spesso…
    bella prova!!

    mi sono inserita tra i tuoi followers… se ogni tanto mi vuoi venire a trovare mi fa piacere…ciao

    Reply this comment
  3. Sibia
    Sibia 2 agosto, 2010, 13:48

    già, penso anch’io che un week-end da soli sarebbe proprio una cosa bella 😉

    Reply this comment
  4. Anna
    Anna 2 agosto, 2010, 13:51

    che bello camminare a fianco della persona che vive con te ogni attimo della tua esistenza, che con te ha creato ogni momento dell’esistenza che stai vivendo e insieme sfiorare con i passi il suolo quasi a voler volare verso nuovi orizzonti ancora da scoprire (anche se si ha il mal di testa! anche se il suolo è quello di un supermercato)…tutto, quando c’è l’intesa e l’amore, si colora di magia… buona settimana 🙂

    Reply this comment
  5. simplymamma
    simplymamma 2 agosto, 2010, 14:21

    quanto se ne ha bisogno…i figli sono tutto…ma quel come prima…una volta ogni tanto ci vuole!!!

    Reply this comment
  6. Anonymous
    Anonymous 2 agosto, 2010, 15:19

    sei matta??
    ti diverti senza figli??
    ma che razza di madre sei??
    (una madre fortunata?…benedette siano le zie!!!)

    miks

    Reply this comment
  7. Giulia
    Giulia 2 agosto, 2010, 16:25

    Parole sante Bis! Basta veramente poco per ricaricarsi e bisogna concederselo, BISOGNA PROPRIO.

    Reply this comment
  8. bismama 2.0
    bismama 2.0 2 agosto, 2010, 16:38

    @Anna: senza levare merito a IlMaritoIdeale, ma sinceramente anche se a invitarmi fuori fosse stato il Mago Forrest, avrei accettato. ^_^

    Avete tutte ragione…bisogna. Solo che a volte, ci sono proprio problemi logistici che lo impediscono….

    Reply this comment
  9. Estrellinha
    Estrellinha 2 agosto, 2010, 16:58

    è importante che la coppia non si trascuri…io ancora non ho figli e non ho assolutamente idea di cosa significhi…però penso sia una cosa da non accantonare…dai sicuramente ti godrai un po’ di tempo con il tuo lui..il prima possibile

    Reply this comment
  10. MrsApple
    MrsApple 2 agosto, 2010, 21:55

    Vero… inizio a notare anch’io ciò… ma ancor prima di una romantica e spensierata serata con il marito… desidererei un bel pomeriggio in cui dormire bella lunga lunga e rilassata per alcune ore e poi svegliarmi e stare almeno due ore in bagno a curarmi il MIO corpo (cose a cui prima NON ho mai pensato)…. così tanto per ricordarmi che è il MIO corpo…. ma per ora sono ancora nella fase che non riuscirei a godermi nulla perchè penserei solo esclusivamente al cucciolo!!!

    Reply this comment
  11. Apple
    Apple 2 agosto, 2010, 22:03

    Bismama, in questi giorni sono esattamente messa come te! I nervi che giocano a twister rendono proprio bene!!!
    Solo che io col mio di marito ci ho litigato 🙁 lui non è stato in grado di capire che doveva fermarsi alla prima domanda!
    Che pazienza…
    W gli zii, i nonni, le tate e tutti coloro che ci permettono di respirare un pochino… ^_^

    Reply this comment
  12. bismama 2.0
    bismama 2.0 3 agosto, 2010, 10:57

    @Apple: e perchè non l’hai fermato tu tirandogli qualcosa? ahahahaha scherzo

    Reply this comment
  13. Dani/Hachi
    Dani/Hachi 3 agosto, 2010, 19:50

    Innanzitutto grazie della visita sul mio blog 🙂
    Secondo ma non meno importante, buon anniversario 🙂 ti dirò, ho letto proprio di sfuggita qualcosa… ma ho come idea che dall’amore che traspare dagli ultimi tuoi post, anche se non ci sono ferie, i festeggiamenti saranno comunque sentiti 🙂
    Tornerò presto, intanto mi intrufolo tra i tuoi followers! 😉

    Reply this comment

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*