Cosa comprare ai saldi invernali per i bambini

Siamo sommerse da informazioni su sconti e offerte speciali e vista la validità del teorema che dice che i bambini hanno più bisogno di quantità che di qualità, questo è il momento in cui noi mamme, decidiamo cosa comprare ai saldi invernali per i bambini.

Cosa comprare ai saldi invernali per i bambini
Cosa comprare ai saldi invernali per i bambini?

Se di solito compriamo in quantità per avere abbastanza cambi a disposizione e badiamo meno alla marca e alla qualità, visto che comunque li indosseranno per pochi mesi, il periodo degli sconti di fine stagione può essere un ottimo momento per acquistare a prezzi ridotti anche capi di abbigliamento di maggiore qualità per i nostri bambini o per fare scorta per l’anno che verrà.

A volte è difficile stabilire cosa manca nell’armadio dei bambini o proiettarsi nel futuro e immaginare cosa potrebbe essere utile e conveniente per la prossima stagione invernale o estiva.
Per questo qui trovate qualche buon consiglio già sperimentato, che va oltre le solite raccomandazioni finalizzate a non farsi fregare durante i saldi!
Questi consigli, ovviamente, valgono sia che decidiate di fare shopping on line che se andrete in giro per negozi.

Capi per bambini per la mezza stagione

Molti dei capi in vendita durante i saldi invernali, non sempre servono solo durante la stagione fredda, ma vanno bene anche durante l’autunno o la primavera.
Qualche esempio?

Felpe garzate, t-shirt a manica lunga, giubbotti leggeri, jeans (pantaloni, giacche o camicie), camicie a manica lunga in cotone o jersey, tute in felpa.
Sono capi che usiamo giornalmente e che, in realtà, esclusa l’estate, vanno sempre anche durante le altre tre stagioni.
Ideali a fine stagione autunno/inverno.

Acquisti per l’anno prossimo

Nel caso in cui il guardaroba di nostro figlio sia già completo cominciamo a pensare a cosa potrebbe essere utile per il prossimo anno ma, ovviamente, occorre tenere conto della crescita del bambino.I bambini cominciano a uniformarsi agli standard di crescita, che poi corrispondono alle taglie dell’abbigliamento, dopo i 18 mesi.
Facciamo un esempio pratico. Per un bambino di 18 mesi, per il prossimo inverno sarà necessario acquistare capi di taglia 3 anni; se invece ha 2 anni, dovrai andare alla ricerca di taglie 4 anni. Questo è uno schema più o meno standard ma è chiaro che sarà necessario tenere conto dei ritmi di crescita individuali di ogni bambino.

Considerate anche il cassetto dell’intimo: uno dei pochi capi che non ha stagione. Soprattutto slip e canotte.
Per i pigiama tenete conto della taglia come se steste comprando un capo d’abbigliamento.

Acquistare in saldo i capi per una Cerimonia

Se sapete già che il prossimo anno avrete un matrimonio o una cerimonia importante, potete approfittarne per acquistare in saldo un capo da cerimonia.
Abbondate un po’ con la taglia (ma senza esagerare) tenendo conto che se dovesse essere un po’ grande potrete sempre ricorrere a degli aggiustamenti fatti da una sarta.

Neo-Mamme…

Per le neo mamme che ancora non si sanno regolare bene con le taglie dei neonati il consiglio è di fare qualche addizione.
Prendete l’età effettiva del bimbo al momento in cui dovrà indossare il capo e… acquistate la taglia successiva.
Esempio: se il neonato, al momento di indossare un pagliaccetto avrà 3 mesi, optate per una 6 mesi. No, non sarà grande.

Avete già fatto abbastanza shopping o non sapete ancora cosa comprare ai saldi invernali per i bambini?

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Maternità, Shopping

Commenta con Facebook...

commenti

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*