Cucinare con i bambini: un set per costruire i ricordi

Cucinare con i bambini

Ultimamente le volte in cui riesco a cucinare con i bambini sono veramente poche.
Loro, però, continuano a chiedermelo sempre: impastare una torta, tagliare dei biscotti con le formine, cucinare il pranzo o la cena o semplicemente preparare la merenda.

Il problema è sempre uno: il tempo. Scorre più velocemente di quanto vorremmo nei momenti belli e sembra fermarsi quando invece siamo in difficoltà. Quindi cucinare con i bambini spesso significa dover impiegare il doppio del tempo rispetto a quando faccio le cose da me e questo mi scoraggia mandando a monte sul nascere, qualsiasi progetto.

Con Francesco ho pasticciato in cucina molto più spesso, mentre con Swami è capitato meno volte.
Entrambi però mi sorprendono sempre quando ricordano episodi semplici ma che avevano il sorriso di tutti come comune denominatore: “mamma ricordi quanto ci siamo divertiti quella volta che…”.
E quindi è vero: non ricorderanno mai se la casa era in ordine e pulita ma ricorderanno quanto siamo stati bene insieme e se la loro infanzia sarà felice sono sicura che cresceranno degli adulti più sereni e soddisfatti.
O almeno, siccome ci credo, provo a fare del mio meglio da questo punto di vista.

Cucinare con i bambini biscotti
Per questo, quando nella letterina a Babbo Natale di Swami ho letto che, fra le altre cose, chiedeva anche un set per cucinare, ho deciso di accontentarla.

Perché cucinare con i bambini?

Oltre ai motivi di cui vi ho parlato su, secondo me ce ne sono molti altri per cominciare a cucinare con i bambini.
Penso che il primo sia il vantaggio di far toccare con mano quanta fatica ci voglia per cucinare dei piatti che magari a loro piacciono particolarmente. A me è capitato di preparare qualcosa che poi loro hanno rifiutato con mille mila scuse: dall’improvviso interesse per l’ambiente e per le “povere mucche” a vari mal di qualcosa.
Quando invece hanno contribuito alla preparazione, cucinando insieme a me, il cibo aveva un altro sapore e la “fatica” della preparazione, si era concretizzata nel piatto.
Un altro motivo è quello di creare e trasmettere le tradizioni familiari. Cucinare con i bambini ha anche il potere di far rivivere il passato. I sapori, gli odori e i piatti a cui noi siamo particolarmente legati trasmettono delle storie: quando ho la possibilità di preparare i biscotti insieme ai bambini, ripeto i gesti che mia mamma e mia nonna hanno insegnato a me. Io, a mia volta, li insegno a loro, tramandando la tradizione.
Ma uno degli aspetti più importanti è che cucinare con i bambini insegna loro a essere più autonomi.

Cucinare con i bambini per insegnare loro l’autonomia

Cucinare trasmette ai bambini un senso di autonomia: saper cuocere la pasta o preparare un dolce lo aiuta a costruire la basi per poter preparare da solo le cose di cui nutrirsi. Somiglia un po’ a un rito animale, ma siamo anche noi mammiferi vero?
Io ho cominciato giocando ma poi ho insegnato a Francesco, che  è più grande, la ricetta di un piatto di base, ad esempio a cucinare una bistecca, o una semplice pasta al burro. Mentre entrambi, anche Swami sì, preparano da soli la colazione al mattino: apparecchiano con le tovagliette all’americana, scaldano il latte (usano il microonde e non il fornello), mangiano latte e cereali o biscotti, bevono il succo di frutta o mangiano un frutto e sparecchiano.
Può capitare che io abbia l’influenza e che Lui non sia in casa al loro rientro da scuola, così avranno la sensazione di sapersela cavare da soli anche in caso di necessità, senza dover dipendere da qualcun altro. Rendere autonomi i bambini è fondamentale per la loro crescita e per il mio equilibrio psico fisico.

Un set per cucinare con i bambini

Ora vi racconto cosa ho acquistato per Natale per esaudire il desiderio di Swami: avere un set per cucinare.
Conoscete TocTocShop? Io non conoscevo questo e-shop ma ho avuto l’opportunità di fare una delle mie shopping experience.

Ho visto la sezione dedicata al Disney Cake Design e me ne sono innamorata. Ho pensato di fare un mix di tutte quelle cosine che, sicuramente, le sarebbero piaciute un sacco.
Ho messo tutto nel carrello e pagato con Paypal (avevo un buono di un certo importo ma ho poi speso un po’ di più).
Ho ricevuto il tracking di Bartolini ma la spedizione è stata comunque veloce perché ho ricevuto il pacco in 4 giorni e l’imballo era effettuato con molta cura.
Ho tolto le cose dallo scatola scatola originale e le ho sistemate in una scatola bianca rettangolare con della paglia di carta bianca e grigia.
Ecco qui.

cucinare con i bambini set TocTocShop

cucinare con i bambini Set TocTocShop

Questo è nel dettaglio quello che ho acquistato.

 

toctocshop shopping experience

Un vassoio di Mickey Mouse, il grembiule di Minnie, le formine per i biscotti di Minnie, la spatola in silicone, la frusta e il mattarello sempre decorati Disney.
Non sono bellissimi? Penso che li userò molto più spesso io.

Se deciderete di fare acquisti su TocTocShop, sappiate che è un eshop molto social ;). Dopo aver ricevuto il pacco, infatti, se farete una foto di ciò che avete acquistato e la condividerete sui social menzionando TocTocShop e usando l’hashtag dedicato, riceverete uno sconto del 25%: maggiori info TocTocShop Condividi e premiati.
Se dovete ancora acquistare i regali di Natale, è un ehsop che consiglio perché molto attento ai clienti: sono avanti e hanno addirittura il customer care contattabile via Whatsapp :).

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Commenta con Facebook...

commenti

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*