Faccende di casa: dividere i compiti con Lui

Quando si parla di faccende di casa, la suddivisione dei compiti nella coppia è l’argomento più spinoso che si possa affrontare. Uno di quegli argomenti sempre verdi pronti a ricicciare fuori al minimo accenno di maschilismo da parte della stampa o dei media in generale.
Non esiste social, forum o blog in cui non ci siano donne afflitte dall’annoso problema “lui in casa non fa una mazza!”.
Ecco, io ho una mia opinione in merito ed esprimerla sarebbe veramente politically uncorrect.
L’obiettivo non è quello di scatenare discussioni ma raccontarvi di quella volta che io e Lui ci siamo accorti di essere intercambiabili, di aver raggiunto un perfetto equilibrio di coppia nella divisione dei compiti di casa, di come sia ormai un meccanismo rodato e di come siamo arrivati a questa condizione di estasi.
Ecco le nostre 5 regole per gestire le faccende di casa e dividere i compiti con il partner.

Faccende di casa: dividere i compiti con il partner

Faccende di casa: come dividere i compiti con Lui

1. Una tavola rotonda per stabilire le priorità nelle pulizie
Pulire a fondo la casa ogni giorno serve solo a snervarvi e a farvi perdere del tempo prezioso che potreste passare insieme. Quindi, stabilite insieme quali devono essere le priorità. Le nostre? Bagni e pavimenti sempre puliti e ogni cosa al suo posto.
I bagni devono essere ripuliti ogni giorno per questioni igieniche ovviamente; i pavimenti da aspirare e lavare ogni giorno sono una prerogativa di chi ha deciso di avere un cane in casa. Avere tutto in ordine aiuta ad accelerare le pulizie ma, soprattutto, fa sembrare pulita una casa che non è pulita alla perfezione.
Concordate insieme le priorità delle zone da pulire quotidianamente e senza deroga alcuna, la frequenza e il modo in cui devono essere pulite. Poi procedete con la tabella di assegnazione dei compiti settimanali. Il concetto è questo: abitiamo nella stessa casa, sporchiamo allo stesso modo, puliamo insieme.

2. Pulire i pavimenti: ha lo stesso significato sia per voi che per Lui?
Può succedere che il concetto di pulizia sia da concordare perché quello che può essere pulito per Lui è lercio per voi. Quando si parla di faccende domestiche, il concetto di relatività la fa da padrone.
Discutete quindi di quelli che devono essere gli standard minimi e delle differenze tra pulizia giornaliera e pulizia in profondità.
Una volta che vi siete confrontati e avete stabilito insieme come fare cosa, evitate la tentazione di supervisionare il lavoro dell’altro. Quello che conta è il risultato e non come lo si ottiene. A meno che non vi venga espressa una esplicita richiesta di aiuto, tenete per voi le vostre opinioni.

3. Includete i figli nella suddivisione dei compiti
Se avete figli, non dimenticatevi di loro nella divisione dei compiti che riguardano le faccende domestiche.
Anche loro abitano in casa e devono avere le proprie responsabilità. A seconda dell’età possono apparecchiare e sparecchiare la tavola, raccogliere i giocattoli, mettere in ordine la loro stanza, gettare l’immondizia, occuparsi dell’animale domestico e così via. Dimenticatevi del concetto “dare una mano”. Nessuno aiuta nessuno… solo tutti per tutti.

4. Fare la spesa e cucinare: chi fa cosa?
Quando si parla di faccende domestiche di solito si pensa alle pulizie, ma si dimentica il lavoro in cucina, la spesa, la gestione economica della casa etc.
Volete un’idea? Usate un menu settimanale e durante il weekend preparate insieme dei piatti che possano essere conservati o congelati per avere, durante la settimana, il tempo di fare altro.

5. Apprezza il lavoro dell’altro
Non dimenticate mai di apprezzare il lavoro dell’altro. Voi vorreste sentirvi dire “grazie” o “buonissimo questo piatto” ma imparate a farlo per prime. Prendersi cura della casa è un obbligo di entrambi ma dimostrare un po’ di gratitudine e apprezzamento per il lavoro dell’altro farà solo bene alla coppia.
Nella divisione dei compiti cercate di essere realisti: se a Lui non priace stirare (come nel mio caso) scambiate questo compito con un altro. Io stiro, tu ti occupi della lavastoviglie. Così fare o ricevere i complimenti per un lavoro ben fatto sarà sicuramente più semplice e più gratificante.

6. Rendete le faccende di casa semplici e divertenti
Vi servono i giusti alleati per semplificarvi la vita.
Vi servono gli elettrodomestici adatti che vi assicurino la massima resa con il minimo sforzo.
Da quando noi abbiamo Dyson in casa, Lui passa il Mattress sui piumoni prima di andare a dormire e grazie alla praticità del V8 Absolute+ niente più peli sui pavimenti perché lo passa sempre, dopo pranzo e dopo cena, soprattutto nella zona living.
Non ci credete? Ecco il mio 007 in azione.

 

 

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Casa, Coppia

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*