Family life balance: ovvero “Ciao, io esco”

family life balance
“Ciao, io esco”
“Cioè?”
“Quale parte di io esco non ti è chiara?”
“Ah! Fai i corsi serali dai comici di Zelig? Sei di una simpatia disarmante. Passami un Tena Lady!”
“Significava: io esco, organizzati con i bambini.”
“Grazie del chiarimento illuminante. Se magari mi avvisi prima non becco la baby sitter mentre sta pomiciando sul lungomare con il gelato che si scioglie.”
“Ok. La prossima volta uso il tuo preavviso. Te lo dico mentre prendo le chiavi della macchina.”

Lui ha il calcetto. Io la corsa e lo shopping con le amiche.
Lui gli incontri con gli amici. Io le girls nights out.
Lui i film. Io il pc e la fotogafia.
Lui i libri gialli. Io i libri rosa.

E questo lo chiamiamo equilibrio. Family life balance.
E ci piace molto.
100_1515
Non succede tutte le sere, non succede sempre, sono più le cose che facciamo insieme di quelle che ci tengono separati. Ma penso che questo serva a tenerci vivi come individui e a tenere vive le conversazioni da coppia0. Avere sempre argomenti nuovi, cose da raccontare e di cui sorridere insieme è bello. E ci fa bene.

Siamo come due trapezisti  che si tengono stretti. Nessuno lascerebbe mai cadere l’altro, ma ha bisogno ogni tanto di provare il brivido di volteggiare da solo tagliando l’aria con il viso.
Quando si riprendono la stretta è più forte e salda.
E nessuno cade.

È amore ed equilibrio.
Amore ed equilibrio.

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: My life
Tags: COPPIA, MY LIFE

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. Federica MammaMoglieDonna
    Federica MammaMoglieDonna 23 settembre, 2013, 10:21

    bellooooo!!!
    Anche noi lo stiamo faticosamente recuperando…!

    Reply this comment
  2. firmatocarla
    firmatocarla 23 settembre, 2013, 10:28

    vero vero verissimo! la separazione di attività e interessi (per noi anche di orari di lavoro) ha la conseguenza di riavvicinarci ogni volta con molta energia!! un continuo ritrovarsi!

    Reply this comment
  3. lipstikanddummy
    lipstikanddummy 23 settembre, 2013, 12:04

    “trapezisti che si tengono stretti.” mi piace molto questa espressione. Dopo il primo anno di bang bang ci riproveremo anche noi. una sera a testa alla settimana per fare sport o vedere amici o coltivare il nostro io. Me l’ha proposto lui e io ho accettato…anche se in realtà faccio fatica. Una mia paranoia da quando sono diventata mamma e sono tornata a lavorare. Bisogno di passare quel poco tempo non dedicato al lavoro insieme. Mah!

    Reply this comment
  4. mimma zizzo (mammeneldeserto)
    mimma zizzo (mammeneldeserto) 23 settembre, 2013, 14:30

    Bravissimi. concordo. mi sembra un equilibrio fondamentale.

    Reply this comment
  5. licia
    licia 23 settembre, 2013, 21:17

    Ciao a tutti, non so se è il posto giusto ma vorrei chiedere info circa un’app che, a quanto leggo, molti trovano davvero utile. Si tratta dell’applicazione Contabosco che, a quanto so, è sviluppata da Focus, in collaborazione con la Digital Accademia e la Dott.ssa Daniela Lucangeli. Qualcuno sa come funziona e dove posso trovarla? Grazie!

    Reply this comment
  6. Perla
    Perla 23 settembre, 2013, 21:36

    questi post così apparentemente semplici ma così profondi sono la cosa che più mi piace leggere di te. bellissimo

    Reply this comment
  7. Gina Barilla
    Gina Barilla 25 settembre, 2013, 13:47

    Noi siamo ancora nella fase “lui fa, lei resta” perché la scusa de “i bimbi sono piccoli e han bisogno della mamma” la tiene in ostaggio. Ma si sta organizzando la fuga, eh. Giura.

    Reply this comment

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*