Figli e web: come farli navigare in sicurezza

Figli e Web
L’argomento figli e web è sempre di grande attualità per noi genitori.
Proprio qualche giorno fa, su Facebook, c’è stata l’ennesima catena “Sfida alle mamme” che ha portato un sacco di persone – probabilmente in buona fede ma probabilmente anche poco informate delle possibili conseguenze delle proprie azioni e di come si usano correttamente i social network – a condividere le foto dei propri figli piccoli on line sulle proprie bacheche Facebook.
Ora non voglio parlare del fatto che sia giusto o meno pubblicare le foto dei bambini on line, ho le mie convinzioni e per il momento va bene così. Quanto meno però, le mie convinzioni si basano su una profonda conoscenza del web e su dati statistici alla mano.
Che siano bambini piccoli o adolescenti poco importa: cambiano i pericoli ma quello che è importante è che noi, in quanto genitori, dobbiamo sentirci responsabili della loro sicurezza quando navigano on line oltre che nelle altre situazioni, ovviamente.
Dobbiamo imparare a usare gli strumenti che diamo in mano ai nostri figli prima di loro, in due parole non possiamo permetterci il lusso di essere analfabeti digitali in un’era in cui i bambini cominciano a giocare con il touch screen invece dei morbidelli per i dentini che spuntano.
Qualche tempo fa scrissi un post proprio sulla sicurezza dei bambini in internet  e, facendo delle ricerche, vennero fuori dei dati abbastanza inquietanti che trovate riassunti qui ma che sono ben dettagliati nel post.
figli e web
Visti questi numeri spero di avervi convinti del fatto che no, non potete proprio esimervi dall’informarvi a dovere prima di lasciare un device con collegamento a internet in mano a un bambino.

Figli e web – Come farli navigare in sicurezza

Sono parole come cyberbullismo, sexting, chat e altre a fare paura ai genitori moderni che si sentono spesso impotenti di fronte a un analfabetismo digitale e a una difficoltà a restare al passo con i tempi.
Nonostante tutte le difficoltà non possiamo negare la nostra responsabilità di aiutare i bambini durante l’uso di internet e vigilare per responsabilizzarli nella loro navigazione.

Come informarsi se non si è un addetto ai lavori che conosce il mondo di internet e dei social network così bene da saperli usare evitando qualsiasi tipologia di pericolo?

Usare internet per informarsi su internet è un po’ un paradosso ma spesso è la soluzione che sembra più veloce e indolore. Il problema è che se non si hanno alcune basi teoriche e pratiche si avranno serie difficoltà nel riconoscere le fonti autorevoli da quelle che non lo sono e nella ricerca stessa di ciò che ci interessa leggere.
Cominciate dalla condivisione dell’uso di ciò che viene utilizzato dai vostri figli: aprite un account sui social che utilizzano e cercate di utilizzare chat e strumenti preferiti dai vostri figli. Dopo che avrete preso un po’ di confidenza col web – se ancora non l’avevate -, per iniziare a conoscere i pericoli della rete, comprendere meglio il binomio figli e web e difendere i bambini, per educarli a usare internet in maniera costruttiva, responsabile e consapevole senza demonizzazioni è utile leggere un libro che ho letto in questi giorni, del quale ci tengo a parlarvi e che si intitola proprio come questo post: Figli e Web – Come farli navigare in sicurezza: tutte le istruzioni per controllare computer e smartphone e proteggere la privacy sui social network scritto da Claudio De Lucchi (giornalista e consulente per la comunicazione) con il contributo della psicologa dello sviluppo Chiara Porfirio.

Figli e Web

Ho letto questo libro e mi ha piacevolmente colpito la semplicità con cui l’autore tratta temi delicati ma anche complicati come la privacy. Si rivolge al lettore in maniera chiara e diretta e hai l’impressione di averlo davanti e che siate seduti al tavolino di un bar mentre ti spiega come spiegare a tuo figlio che la rete è uno strumento meraviglioso che deve essere maneggiato con cautela. Come la vita in generale insomma.

Credo che Claudio De Lucchi abbia scritto una guida completa, semplice e utile che riesce a rispondere a tutti i dubbi e alle paure dei genitori.Attraverso il libro potrete imparare nella pratica sia a impostare i dispositivi tecnologici per far navigare in sicurezza i bambini che a capire attraverso quali piccoli accorgimenti proteggere i bambini quando cominceranno a usare i social network.
Smanettate un po’ sui device dei vostri figli e, prima di restituirglieli, fate delle prove di navigazione andando alla ricerca di immagini esplicite e/o di contenuti poco adatti alla loro età.

Ciò che mi è piaciuto di più del libro è che l’autore non si limita semplicemente a dare consigli pratici, a elencare e spiegare il funzionamento di strumenti come il Parental Control o di app specifiche ma aiuta i genitori nel delicato compito della sorveglianza silenziosa.
Già perché, purtroppo, non sempre bastano app e filtri ma quello che più serve è il dialogo con i figli.
È essenziale condividere e parlare di ciò che fanno on line e, senza demonizzare né terrorizzarli, metterli anche al corrente di alcune dinamiche: spiegare loro che lo schermo è un separè e dietro a esso può nascondersi chiunque e che quindi non è detto che le foto o le parole corrispondano a verità, soprattutto se a contattarli è qualcuno che chiede loro un appuntamento dal vivo, che vuole regalare loro qualcosa oppure è insistente, che ciò che viene condiviso su internet non si cancella mai più.
Ricordate che i vostri figli, un giorno, potrebbero non solo essere vittime ma anche macchiarsi di azioni poco rispettose nei confronti dei loro compagni (cyber bullismo) e in questi casi il dialogo è ciò può fare la differenza.

Genitori sul Web

La chicca: oltre a essere autore di Figli e web – come farli navigare in sicurezza, Claudio De Lucchi è anche autore di un bellissimo progetto che si chiama Genitori sul Web.
Si tratta di un progetto/percorso nel quale vengono proposti incontri e iniziative sul tema della sicurezza dei minori online, ma ciò che penso vi tornerà più utile sarà il forum dove i genitori possono condividere esperienze e chiedere consigli.

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Commenta con Facebook...

commenti

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*