Il Francy-Party: la festa di compleanno a tema Cars

Quest’anno l’omino ottenne mi ha sorpresa non poco. Quando gli ho chiesto di cominciare a pensare alla festa di compleanno, mi ha detto che avrebbe preferito un tema che rispecchiasse anche il cambiamento dei suoi gusti in merito a cartoni e tv. In pratica una cosa più da grandi.
A me è venuta un’angina pectoris. Ha deciso di crescere anche senza il mio benestare e di colpo tutte quelle mamme del nuovo programma tv “mammoni” hanno avuto un senso ben preciso nel progetto universale.
Ho provato la strada della mediazione, che mio papà lo dice sempre “avresti dovuto fare l’avvocato, pur di non sentirti più, chiunque ti darebbe ragione”. Non credo sia proprio un complimento, ma voglio essere buona e credere di si.
Comunque, abbiamo cercato insieme una soluzione guardando delle immagini su internet e le abbiamo raccolte (Pinterest santo subito!). Cars ha vinto su tutto. Lode e gloria. I suoi gusti sono ancora nel recinto della Disney e speriamo ci rimangano per almeno un altro paio d’anni.
Il passo successivo è stato una grazia ricevuta: Elena si è offerta di farci da party planner, o meglio ha curato la parte grafica realizzando gli stampabili che vedrete da qui in avanti. E io ho gioito. Parecchissimo.
Visto che la festa sarebbe stata più di una settimana dopo la fine della scuola, abbiamo deciso di dare gli inviti con largo anticipo.

Inviti-Festa-cars
Carini vero? Somigliavano ai biglietti per assistere alle gare automobilistiche. A me (e all’omino) son piaciuti subito. E anche ai bambini che li hanno ricevuti.
Dopo aver consegnato gli inviti, veniva la parte più difficile: il ritaglia&incolla. Mi ha portato via tempo e sonno ma alla fine ne è valsa la pena. Per alcune cose Francesco mi ha aiutata, mentre per altre è intervenuto l’artista della famiglia (Lui) col tocco magico. Elena aveva preparato tantissime cose, e io, un po’ per un menù ristretto ( i bambini mangiato poco e corrono troppo) e un po’ per la location, non ho usato tutte le sue idee.
Alla fine però ce l’abbiamo fatta a fare una cosa carina.
Festa a tema Cars

I popcorn box sono stati i più amati. I bambini sono letteralmente impazziti e dopo averli svuotati mangiando tutto il contenuto, hanno voluto portarli via a tutti i costi. Nonostante fossero unti e pieni di sale.

 Pop-corn-festa-a-tema-cars
festa-a-tema-cars
festa-a-tema-cars
Sebbene la tovaglia rossa fosse perfettamente in linea con la palette dei colori, ho pensato che il pattern a scacchi l’avrebbe portata più sul pezzo. Che ne dite?

festa-a-tema-cars
Il banner che è sul tavolo, ora campeggia nella cameretta di Francesco. Lui dice di volerlo lasciare lì fino al prossimo anno; fino a quando non gliene farò uno nuovo. Ah
festa-a-tema-cars
C’era anche qualcosa di gluten free per una bambina celiaca. Infatti in una foto, in cima alla torre di panini (trova le differenze) c’è un panino con lo scottex. Lei era felice che fotografassi anche il suo panino insieme a quelli normali. Quando me l’ha detto a me è venuto il magone. Vabbè, mi emoziono facilmente che ci volete fare?
festa-a-tema-cars
Con le etichette per le bottiglie c’è stato da ridere. Uno dei papà che ha accompagnato la propria figlia mi ha chiesto: “Ma non è che metti le etichette perché le bottiglie son del discount?”.
No ma e anche fosse, cioè, ma stica**i! La bimba, manco a dirlo, mi ha chiesto se fosse CocaCoca originale. Ha bevuto solo dopo che l’ho rassicurata sulla provenienza. Un altro po’ e mi chiedeva lotto e stabilimento di imbottigliamento.
[archiviato sotto: robe che ti fanno scendere la catena.]
festa-a-tema-cars
festa-a-tema-cars
E la torta (gluten free). Ovviamente.
festa-a-tema-cars
Per intrattenere quindici bambini tra i quattro e gli undici anni ci vuole un gran fiato. Dopo le esperienze degli altri anni, avevo previsto che non ce l’avrei fatta a stargli dietro con giochi e robe varie e così con il runner che era tra gli stampabili di Elena ho creato due piste con cui fare delle gare.
festa-a-tema-cars
festa-a-tema-cars
Per chi, invece, non ama la competizione, dei passatempi più tranquilli. Da tavolo.
festa-a-tema-cars
Per i favours non avevo assolutamente idea di cosa mettere nelle scatoline, così ho scaricato la responsabilità all’omino; lui ha sentenziato: caramelle! E caramelle siano.
festa-a-tema-cars
festa-a-tema-cars
Le scatoline erano accompagnate da bigliettini con la scritta Grazie. Bisogna insegnare a ringraziare da piccoli, se la festa è venuta bene ed è stata divertente è anche (o soprattutto) merito di chi ci ha tenuto compagnia.
festa-a-tema-cars
festa-a-tema-cars
Prima di andare via, ogni partecipante, ha lasciato il proprio nome su una specie di guest book appeso vicino ai favours.
Ai bambini la festa è piaciuta moltissimo e si sono divertiti fino a consumare le scorte di energia, anche quella rinnovabile con le caramelle.
È ovvio che la stanchezza di noi adulti, non ci ha impedito di continuare in una specie di post party per gli adulti. E si, ogni scusa è buona.
Ora ho solo qualche giorno di respiro, fra un po’ è il compleanno della papera nana che urla tutto il giorno.
P.s. Grazie Elena!! Visitate il suo Etsy shop, rimarrete a bocca aperta, i suoi party kit sono meravigliosamente belli.

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Maternità, My life

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. veru
    veru 19 giugno, 2012, 16:15

    Stupenda, bellissima festa, bellissima atmosfera mi spiace un casino non esserti potura essere d’aiuto con il cibo gluten free ma te la sei cavata straegregiamente.

    Cio’ vuol dire, cara la mia Bismama, che dal giorno della festa sei diventata la mamma più odiata dalle altre mamme perché i loro figli vorranno una festa super come questa e allo stesso tempo anche quella più invidiata/chiacchierata della serie “ma come fa a far tutto?” 😀

    Genio, brava… ti abbraccio! 😀

    Reply this comment
  2. Zia Atena
    Zia Atena 19 giugno, 2012, 16:22

    Ma io non posso averla per i 26 una festa a tema CARS????
    Voglio quegli invitiiiiiiiiiiiiiiii….
    Bello bello bello….

    E Auguri Francescoooooo!!! (che tra l’altro hai un nome meraviglioso!)

    Reply this comment
  3. bollibollipentolino
    bollibollipentolino 19 giugno, 2012, 16:23

    wow! bellissimo tutto!! L’idea della pista è davvero geniale! 🙂 tanti auguri a first! ^_^
    ciao!
    laura

    Reply this comment
  4. mammapiky
    mammapiky 19 giugno, 2012, 16:26

    Sei un concentrato di idee: tutte bellissime!!!!!

    Reply this comment
  5. Biancume
    Biancume 19 giugno, 2012, 18:14

    ma che meraviglia!

    Reply this comment
  6. Smile1510
    Smile1510 19 giugno, 2012, 20:46

    Festa stupenda! la prossima volta anch’io farò i pop corn box!

    e bravissima Elena!

    e tanti auguri al grande ottenne!

    🙂

    Reply this comment
  7. acasadiclara
    acasadiclara 19 giugno, 2012, 23:02

    i miei figli sono fan accaniti di cars e cars. una volta alla festa dei 5 anni di mio figlio grande ho fatto addirittura una torta a forma di saetta mc queen (proprio sagomata a forma di macchina). complimenti è un’idea bellissima e complimenti anche alla realizzazione!!!!

    Reply this comment
  8. acasadiclara
    acasadiclara 19 giugno, 2012, 23:03

    e auguri naturalmente a Francesco che da queste parti ha un omonimo di 9 anni (fan di cars, come già detto) ciao!!!

    Reply this comment
  9. Francesca
    Francesca 19 giugno, 2012, 23:12

    Ah io non mi servo mai da bottiglie senza l’etichetta originale…buahahahaha…certa gente sta male!!!!!
    Bella bellissima! Si fa un sacco fatica a ritagliare/incollare/preparare tutto (ne so qualcosa), ma alla fine ne vale sempre la pena 🙂
    I bicchieri dei pop corn sono fan-ta-sti-ci.

    Reply this comment
  10. Elena - WorldWideMom
    Elena - WorldWideMom 20 giugno, 2012, 00:50

    oddio che ridere il papà che ti ha chiesto della coca cola?!?! Perchè se non è “original” non va bene?
    Sono strafelice bismama , davvero. Vedere che le mie creazioni possono trasformare per davvero il giorno speciale di un bambino, per me è il massimo!
    Grazie a te e per queste meravigliose foto!
    KA-CIAO!!!

    Reply this comment
  11. silvia
    silvia 20 giugno, 2012, 08:38

    Innanzitutto augurissimi a Francesco, che tra l’altro si chiama come il mio primogenito.
    E poi…complimenti davvero! Deve essere stata una festa bellissima!

    Reply this comment
  12. Livia
    Livia 20 giugno, 2012, 10:17

    Infatti, perché dannarsi a studiare giochini e scalette quando sono capaci di stare mezzo pomeriggio a lanciarsi i palloncini?
    Hai tutta la mia ammirazione da orsa solitaria e refrattaria ad organizzare anche una semplice cena in casa propria…

    Reply this comment
  13. Anonymous
    Anonymous 20 giugno, 2012, 10:17

    Il mio nanetto treenne esige tutto pari pari per la festa dei suoi fab four.

    Mannaggia a me e a quando sto al pc con lui attaccato a me come una cozza allo scoglio 😉

    Davvero, tutto bello e molto ben curato nella sua semplicità! Ci piace!

    Alessandra (mamma di Andrea e Tiziano)

    Reply this comment
  14. Libby
    Libby 20 giugno, 2012, 10:59

    Wow, che organizzazione, fantastico. Un peccato non avere figli… non so a chi potrei organizzare una festa così!

    Reply this comment
    • bismama 2.0
      bismama 2.0 21 giugno, 2012, 11:03

      Ah ma anche per il tuo compleanno potresti farlo. Una cosa alla Betty Boop per esempio sarebbe bellissima 😉

      Reply this comment
  15. Marta
    Marta 21 giugno, 2012, 10:50

    sarò controcorrente, ma io tutto sto entusiasmo per una festa di nani non riesco ad averlo. neanche se si tratta del mio nano. le faccio, eh! non è che non lo faccio, non posso mica privare il nanetto di una festa di compleanno come si deve. lui è contento e questo basta. ma io non mi diverto per niente e quando tutto è finito tiro un sospiro di sollievo.
    quanto al fatto che crescono, beh, meno male che crescono. meno male che le fasi nanesce sono solo delle fasi e il mondo infantile un po alla volta scompare. un po alla volta riesco a rapportarmi con lui in maniera più umana. secondo me è meglio parlare normalmente col proprio figlio invece di sentirlo urlare tutto il giorno

    Reply this comment
  16. bismama 2.0
    bismama 2.0 21 giugno, 2012, 11:01

    A me piace organizzare le feste in generale, che siano nanesche o per adulti.
    Mi piace pensare ai dettagli e a tutto quello che completa il divertimento. Durante la festa (nanesca) parlare di (mio) divertimento è un concetto davvero molto relativo. Non mi sono divertita, anzi ero esausta e insofferente ma questo non significa che l’organizzazione sia uguale.
    Riguardo ai rapporti, lui ha ormai 8 anni e il dialogo c’è da quando ne aveva molti di meno. La crescita significa anche distacco e sono felice che lui cresca ma fa strano. La cosa che più mi spaventa è che insieme a lui, e ai bambini in generale, creasco anche i problemi.

    Reply this comment
    • Marta
      Marta 21 giugno, 2012, 17:06

      a ecco, meno male. leggendo post e commenti pensavo di essere un’aliena.

      Reply this comment
    • Anonymous
      Anonymous 21 giugno, 2012, 21:46

      ovviamente con il suo c’è dialogo da quando ne aveva molti di meno …ovviamente la sua era la festa più bella …ovviamente gli altrui sono tutti strani!!!! ma sai che ti dico …serena smontati!!!

      Reply this comment

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*