Le migliori app per monitorare il ciclo

Monitorare il ciclo per me è essenziale visto che definirlo irregolare è un complimento.
Al liceo ero quella che disegnava sul diario i palloncini rossi con la cordina accanto al giorno incriminato.
Ora, invece, ovviamente uso le app per monitorare il ciclo.

Sicuramente avete già il vostro calendario mestruale e ciò che vi trattiene e non vi spinge a cambiarlo è il fatto che perdere la cronologia dei periodi passati è sicuramente un impiccio fastidioso visto che le app per monitorare il ciclo diventano più precise mese dopo mese, ad ogni data e informazione aggiunte.
Un modo per aggirare il problema sarebbe averne due, aggiornarle entrambe e tenere, alla fine del periodo di test, quella che fa al caso vostro.

App per monitorare il ciclo

È questo il principale motivo per cui, quando scarichiamo un’app per monitorare il ciclo poi ci attacchiamo alle sue caviglie chiedendole di non lasciarci mai.
Nonostante questo, prima di arrivare a scegliere la mia app, ne ho provate almeno 3 perché i calendari mestruali non sono tutti uguali, come si potrebbe immaginare.
Qui di seguito troverete le migliori app per monitorare il ciclo per diverse esigenze: dai calendari frivoli e molto colorati per le ragazzine a quelli più seri e scientifici.

Tutte le app proposte sono disponibili sia su iPhone che su Android in questo modo, se cambierete smartphone, potrete usare il backup per ripristinare i dati. Io l’ho fatto passando dal Samsung Galaxy Note 3 all’iPhone 6S Plus.

Le migliori App per monitorare il ciclo

1. Il mio Calendario Mestruale

Questa è la mia app. Dopo averne provate tante tantissime, questa è irrimediabilmente quella che risponde meglio alle mie esigenze.
La cosa che salta subito all’occhio e che non c’entra nulla con il monitoraggio del ciclo, è sicuramente la gamma di animaletti che vi aiuteranno a ricordare subito a che punto del ciclo siete. Da Impostazioni/Tema/Scegli il tuo animale potete scegliere tra un gattino, un cagnolino, un coniglietto o un cucciolo di zebra.

app per monitorare il ciclo

L’utilizzo è semplice e intuitivo, l’app è stabile, consente di effettuare un backup in locale (cosa ovviamente sconsigliata), su in Cloud o Dropbox o nell’account Google.

app per monitorare il ciclo

Potrete monitorare l’andamento del ciclo, aggiungendo ogni giorno diverse informazioni: la temperatura basale, i sintomi, l’aspetto del muco cervicale, l’umore, il peso e in ultimo, non per importanza, il registro dei rapporti sessuali (protetti/non protetti, con orgasmo o senza).

La dashboard si trova nella sezione Calendario dove è presente una vista rapida sui giorni del ciclo e quelli di ovulazione. Quella che, invece, consulto più spesso, è la sezione Storia dove visualizzo la cronologia e le previsioni delle prossime date del ciclo.

app per monitorare il ciclo

L’app, gratuita (con qualche banner pubblicitario), in italiano e disponibile per iPhone e Android, ti permette di controllare l’accesso con un PIN o una password e di esportare i dati in un documento TXT per il tuo medico.
Mi piacerebbe che ci fosse

Scarica Il mio Calendario Mestruale per Android

Scarica Il mio Calendario Mestruale per iPhone

2. iGyno

iGyno è la prima app che ho scaricato e avuto, allettata dal fatto che si tratta della prima app di calendario mestruale creata in collaborazione con l’ Associazione Europea Ginecologi.
Mi piaceva questo e il fatto che, oltre a prendere nota di date e sintomi, si possono ricevere delle notifiche che ricordano di effettuare i 
test di prevenzione, vedere un video su come fare correttamente l’autopalpazione del seno e persino chattare con dei veri medici in caso di dubbio (funzione a pagamento: ogni consulenza costa € 5.99).

app per monitorare il ciclo

Le funzioni offerte da iGyno sono molto simili a quelle de Il mio Calendario: l’interfaccia principale è caratterizzata da una grande orchidea, ogni petalo della quale ti permette ad accedere a una funzione (Calendario, Scheda, Grafici, Prevenzione, Opzioni).
È possibile attivare le modalità Cerco una gravidanza, Evito una gravidanzaSono incinta e ricevere, pertanto, dei consigli personalizzati in base alle tue intenzioni: dal periodo più fertile a quando è più probabile concepire un maschietto o una femminuccia.

app per monitorare il ciclo

Si tratta di una app che consente un elevato livello di personalizzazione: colori, schermate, posizione dei widget, preferenze delle notifiche (anche per pillola, cerotto o vitamine) e l’impostazione di una password d’accesso.

app per monitorare il ciclo

Esiste anche la versione per uomini iGyno for Men (per iPhone o Android) che lo aiuterà a capire quando sta per arrivare il ciclo e quindi è meglio trattarvi con i guanti bianchi oppure informazioni utili in gravidanza.

Scarica iGyno per iPhone

Scarica iGyno per Android

3. Period Tracker Deluxe

Se devo essere sincera, non ho notato differenze sostanziali tra Period Tracker e Il Mio Calendario se non la grafica. Sono molto molto simili. Period Tracker Deluxe, però, è disponibile anche su Windows Phone. Esiste anche una versione gratuita Lite: l’unica differenza fra Lite e Deluxe è che la versione Deluxe consente un maggior livello di personalizzazione rispetto a quella gratuita.
Mi piace molto la dashboard attiva con un ramoscello che fiorisce durante il periodo fertile e poi c’è la vista a calendario su cui puoi annotare disturbi, umore, peso e altri dettagli. Anche qui con un tap registri l’inizio e la fine delle mestruazioni.

app per monitorare il ciclo

La caratteristica principale di Period Tracker Deluxe è la vasta scelta di icone per annotare qualsiasi tipo di problema. 

app per monitorare il ciclo

Acquista Period Tracker per Android

Acquista Period Tracker Deluxe per iPhone

Scarica Period Tracker per Windows Phone

Conoscete altre app per monitorare il ciclo? Voi quale usate e perché?

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Tech

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*