Come leggere l’etichetta di un cosmetico: INCI, questo sconosciuto

Non sono una fanatica dei cosmetici Bio ma sì, ho imparato a leggere l’etichetta di un cosmetico per evitare di spalmarmi schifezze con una certa frequenza. Diciamo che prediligo i cosmetici con un INCI chiaro e comprensibile.
Con questi dieci consigli potrete imparare a leggere facilmente l’INCI e a scegliere i prodotti cosmetici.

Come leggere l'etichetta di un cosmetico

Cos’è l’INCI?

INCI è l’acronimo di International Nomenclature of Cosmetic Ingredients, cioè la nomenclatura utilizzata a livello internazionale per la classificazione degli ingredienti di un prodotto cosmetico.
Con questi consigli imparerete a decifrare l’INCI e a conoscere a fondo cosa utilizziamo sul nostro viso, corpo e capelli.

1. Conoscere l’ordine degli ingredienti

Sapete perché un ingrediente viene indicato prima di un altro nell’INCI?
Io non lo sapevo e forse non tutti sanno che gli ingredienti dei prodotti sono indicati in ordine di quantità presente nel prodotto.
Per questo motivo, molte volte il primo ingrediente è l’acqua, la base di quasi tutti i prodotti. Invece i componenti presenti in quantità minore dell’1%, possono essere inseriti in ordine sparso.

2. Aiutati con le App

Ne abbiamo parlato qualche tempo fa qui nel blog, da tempo uso un’app, Biotiful (clicca per leggere la recensione dell’app), che è utilissima in quanto, scannerizzando il codice a barre del prodotto, mi restituisce sia l’INCI completo ma anche e soprattutto valutando l’INCI con un voto da 1 a 5.
Un’altra app molto carina si chiama È verde? molto simile a Biotiful. Se invece preferisci consultare un sito e non usare un’app, saicosatispalmi.com dispone di un forum molto frequentato per una consulenza all’acquisto.

3. Come riconoscere un prodotto certificato come Bio o Vegan?

Se scegliete di solito solo prodotti bio, come fai a sapere che lo sono veramente? Accertati che abbiano una certificazione (per esempio ICEA o ECOCERT) e che la composizione del prodotto sia naturale, non sintetica.

4. Le nomenclature delle classificazioni

Sapete quando un prodotto viene considerato “Ecologico”? Ecologico non significa biologico. Ecologico è un prodotto significa composto da ingredienti eco-sostenibili nei confronti dell’ambiente.
Quando è “Biologico”, significa che la gran parte degli ingredienti è di origine vegetale e proveniente da agricoltura biologica. Anche questa nomenclatura non da garanzia che il prodotto sia 100% naturale, può contenere ingredienti Bio ma anche altri dannosi. Il tutto dev’essere specificato.

5. Allergia e dermatite non vanno molto d’accordo con alcuni ingredienti

Se siete dei soggetti allergici e avete dei problemi di allergie da contatto un buon INCI non sempre vi mette al riparo da orticaria e dermatite. Molto meglio fare attenzione a determinati ingredienti.
Se nel leggere l’etichetta di un cosmetico trovate scritto “parfum” o “fragrance“, per esempio, provate ad evitare quel prodotto in quanto il profumo è un noto allergene.
Anche i prodotti 100% di origine naturale possono risvegliare allergie, e per questo, se dovesse succedere, è bene identificare la famiglia di piante che hanno provocato la reazione, trovarle nell’etichetta ed evitare tutti i prodotti che contengono tale l’ingrediente.

6. Prediligere certi ingredienti rispetto ad altri

Man mano che comincerete a conoscere i nomi degli ingredienti, noterete come alcuni siano migliori di altri anche in termini di usabilità. Un esempio è il talco; ostruisce i pori, ma viene spesso utilizzato soprattutto per i fondotinta o le ciprie in quanto è un ingrediente molto economico. Meglio invece preferire il mica, un minerale illuminante e setificante oppure l’amido di mais o la polvere di riso.

7. Ricorda (alcuni de)i nomi degli ingredienti

Un consiglio molto utile e molto semplice riguarda i nomi degli ingredienti: se vengono indicati con il loro nome botanico originario in latino, vuol dire che non hanno subito processi chimici, ma sono stati inseriti tali e quali; mentre le sostanze sintetiche sono segnalate con il nome in inglese.

8. Come identificare i colori

I colori sono identificati con la sigla CI (color index), seguita da un numero a 5 cifre che ne indica la tonalità prescelta.

9. Niente talebanismo!

Sapere cosa ci spalmiamo non significa dichiarare guerra alle multinazionali! Il fatto che determinati prodotti siano sul mercato significa che comunque le quantità inserite nell’INCI non sono dannose.
Bisogna essere consapevoli del fatto che alcuni ingredienti sintetici sono molto utili per ottenere un effetto immediato ma non per questo sono da demonizzare.

10. Consulta spesso il biodizionario per leggere l’etichetta di un cosmetico

Biodizionario.it non è solo un sito ma anche un valido aiuto sempre a portata di mano che raccoglie oltre 5000 sostanze di largo utilizzo, classificandole con dei pallini a seconda della pericolosità. Utilissimo ma senza farvi prendere dall’ansia.
Come leggere l'etichetta di un cosmetico
Se volete cimentarvi nell’home made, e in quel caso non è importante leggere l’etichetta di un cosmetico, in questa sezione del blog troverete tante ricettine semplici e veloci per realizzare struccanti, scrub, maschere per il viso o per capelli. Buon divertimento. 

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Beauty

Commenta con Facebook...

commenti

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*