Ma come, allatti ancora?

allattiOggi, prendo spunto da questo post di Mammagiovane in cui elenca i buoni propositi per il 2010 e tra questi compare: rispondere no alla domanda “allatti ancora?”.

Dato che, in questi giorni, sono un po’ giù per diverse faccende legate ad allattamento e svezzamento, prendo la palla al balzo.

Premetto che allatto SECOND da 6 mesi e l’ho allattata esclusivamente, il che vuol dire NO acqua, NO tisane, NO camomilla, NO ciuccio, NO niente… oltre al mio latte. Con FIRST per diversi motivi che ho spiegato (ndr Bismamma-istruzioni per l’uso) e non vi sto a ri elencare sennò prendete sonno, non ho allattato se non per pochi giorni, poco meno di un mese.
Con SECOND per non ripetere gli stessi errori, ho fatto tutto di testa mia; l’ho allattata a richiesta… i primi giorni mangiava anche ogni ora, siamo arrivati a fare 20 poppate in 24 ore, da svenire, ma ero determinata e non ho mollato. Dovevo darle il mio latte, il meglio!!!
Pian piano, ogni tanto mi veniva una sensazione di soffocamento….allattare non è uno scherzo… è la cosa più naturale del mondo, ma la nostra società l’ha oramai resa un caso raro e da manuale. Pensavo che quando si sarà svezzata avrò avuto tanto tempo da poter dedicare ad altro, insomma potevo anche lasciarla alle nonne per uscire anche solo a fare shopping con calma, e non col disco orario della tetta.
Ora ho cominciato a seguire la linea di svezzamento di Gonzales: molto soft e molto pro bimbo.
Ho assecondato i suoi desideri, quando ha cominciato a manifestare interesse per il cibo gliel’ho offerto… prima una carota, poi la mela grattugiata… ora siamo alle pappe.
Mangia la pappa a pranzo e la mela a merenda.

Potete immaginare, quindi, che le poppate sono leggermente diminuite….non le conto perchè allatto a richiesta, ma la notte non mangia più come prima, mi usa solo come ciuccio, al massimo fa una poppata e durante il giorno penso che almeno due poppate in meno siano!!
E ora? Dovrei essere felice perchè sta crescendo?
Bhe non lo sono per niente!
Mi sento così giù… so che questo momento sarebbe arrivato, cioè mica le tolgo il seno… lo so… però il fatto che ora non dipenda solo ed esclusivamente da me ma si nutre di altro e che le poppate d’ora in avanti andranno diminuendo, anzicchè sollevarmi, mi rattrista non poco…
Io voglio che sia lei a farmi capire quando non vorrà più allattare, ma spero che quel momento non arrivi prima dei suoi 18 mesi minimo e comunque il più tardi possibile!

Mi piacerebbe essere tra quelle che si sentirà dire milioni di volte :”Allatti ancora?”.
Mi romperanno con polemiche varie e con la tesi che “il latte oramai è acqua”…
Si certo, come no??? Ma non mi frega niente, spero solo che SECOND si stacchi da me il più tardi possibile!!!!
Sono pazza?

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Maternità, My life

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. caia coconi
    caia coconi 5 gennaio, 2010, 17:57

    se sei pazza, siamo pazze in due!
    anch’io, seppure con una storia d’allattamento diversa dalla tua, sento quel desiderio di attaccamento, però lo vivo anche in maniera conflittuale perché vorrei anche, a volte, sentirmi più indipendente. per quanto mi riguarda comunque la strada è lunga. momo le pappe non le mangia, la frutta neanche in cartolina, quindi anche se ho iniziato a proporgliele, non ha ancora sostituito nessuna poppata…
    devo leggere gonzales!!!

    Reply this comment
  2. bismama
    bismama 5 gennaio, 2010, 19:03

    Bhe a giorni neanche SECOND sostituisce poppate….poi allatta a richiesta….a volte rifiuta la pappa, a volte la frutta (come oggi), però non vorrei staccarla mai :-))))

    Reply this comment
  3. la cucina di qb
    la cucina di qb 5 gennaio, 2010, 22:28

    Non sei affatto pazza! Lo stesso “distaccamento un po’ skizzato” lo sto vivendo in questi giorni: la mia first, 20 anni, ha deciso di andare a vivere da sola, con 2 amici ed un’amica, un paio di settimane fa. Non è lontana, semplicemente dall’altra parte della città, ma il suo manifesto desiderio di indipendenza, suppur ancora studentessa universitaria al secondo anno, mi ha inorgoglita ed intristita nel medesimo tempo. Ed oggi mi sono ritrovata a cucinare per lei…un take away amoroso e vecchio come il mondo. Mi piace il tuo blog e mi piacciono i cartoni animati. Un abbraccio forte.

    Reply this comment
  4. yummymummy
    yummymummy 5 gennaio, 2010, 22:48

    amica…non sei matta!!! anzi!!! ho allattato matteo fino a 1 anno circa…e una mattina, come se nulla fosse, quando gli ho offerto il seno per la colazione…lui, essere ingrato e senza ritegno, si è girato dall’altra parte e non ne ha più voluto saperne..sono stata male almeno per un mese!!! ma da allora non beve più latte…perchè il mio era il migliore!!! ;P

    Reply this comment
  5. mammanonlosa
    mammanonlosa 6 gennaio, 2010, 00:04

    ogni volta che si staccano un po da me vedo che sono del mondo e non mie ogni volta che hanno meno bisogno di me penso che anche se non vorrei va bene così. Quando ho smesso di allattare ho pensato che quella sensazione unica pura importante non l’avrei mai più provata ho pianto tanto ma poi un’amica mi ha detto almeno tu l’hai provata e allora sono stata felice così.Ti passo la mia esperienza perchè noi siamo fortunate già ad aver sentito com’è

    Reply this comment
  6. MMichela
    MMichela 6 gennaio, 2010, 01:23

    il 24 dicembre ho smesso di allattare la mia pulcina, lei ha 18 mesi…
    Avrei continuato ad oltranza se non fosse che dormo su un fianco da 18 mesi e la cosa cominciava a pesarmi un briciolo.

    “smetterò quando lui sarà pronto” è la frase che dicevo anche io col primo (allattato 16 mesi)… poi ho capito che non è il bimbo a doversi sentire pronto a lasciare il seno, ma è la mamma che deve sentirsi pronta a smettere di allattare.
    Prima di smettere ho provato altre volte, ma non ero pronta e così, quando mi son decisa è stato meno traumatico di quanto pensassi.
    Tu in questo momento non ti senti pronta…e non lo dico con negatività… non c’è nulla di male a non sentirsi pronte…
    quindi è giustissimo che tu continui ad allattare con orgoglio finchè te la senti.
    E quando sarai pronta, quando verrà il momento che deciderai di smettere di allattare, lo sarà anche la tua bimba.

    Reply this comment
  7. MAMMAGIOVANE
    MAMMAGIOVANE 6 gennaio, 2010, 11:26

    Quando sono rimasta incinta leggevo cataste e cataste di riviste e libri sull’argomento. Quando vedevo articoli sull’allattamento neanche li leggevo. Per me era scontato e naturale farlo, quali problemi avrebbe comportato? Poi è nata mia figlia, l’ho attaccata al seno ed avevo tanto, troppo latte. Dio solo sa quanto ho patito tra ingorghi e ragadi. Lei era piccina, facevamo poppate di ore, senza staccarsi. E tutti intorno mi dicevano che sbagliavo, che l’allattamento deve essere regolare, ogni 2, 3 ore. All’ospedale un pediatra cretino mi voleva dare l’aggiunta. Poi ho trovato un’altra pediatra che mi ha detto di seguire l’istinto e io ho continuato di testa mia con l’allattamento a richiesta. Per cui puoi capire che per me smettere di allattare è quanto di più triste ci può essere,però credo anche che dopo aver fatto la mia parte fino a 15 mesi, vedendo che il mio corpo perde peso in picchiata, che lei è nervosa quando me ne vado e quando torna si attacca vorace alla tetta, anche se me ne vado via per mezz’ora….mi sembra che sia l’ora di iniziare a staccare questo cordone. Come non lo so perchè non vorrei farlo di botto…

    Reply this comment
  8. bismama
    bismama 6 gennaio, 2010, 18:44

    Grazie ragazze….mi sento davvero meno “strana”….IlMaritoIdeale ci scherza su e dice che quando farà i 18 anni e festeggerà con gli amici io le telefonerò chiedendole se vuole la tetta!! :-))) Echeccedevofà???

    Baci

    Reply this comment
  9. Merechita
    Merechita 7 gennaio, 2010, 11:43

    Sono bimamma come te, il mio secondo ha 23 mesi e prende ancora la tetta, siamo arrivati al compromesso di prenderla solo per fare la nanna, perciò nei giorni normali solo la sera prima di dormire, sabato e domenica anche per il sonnellino pomeridiano, in molti mi dicono “prende ancora la tetta???” con aria quasi schifata, io non ci vedo niente di strano, e come te, mi dispiace pensare che questo momento così intimo tra me e lui debba finire. Nella mia fantasia sarà lui a dirmi “tetta batta!!”

    Reply this comment
  10. bismama
    bismama 7 gennaio, 2010, 12:37

    @ Merechita: anche io vorrei sentire tetta batta da lei

    @ la cucina di qb: ……ommioddio a vivereda sola? Non mi ci far pensare!

    Reply this comment
  11. Francesca
    Francesca 7 gennaio, 2010, 12:48

    ciao! io sto aspettando la mia seconda bimba,la prima Anna l’ho allattata a richiesta e con grande soddisfazione per 10 mesi, poi mi sono resa conto che era diventato pesante per entrambe, è proprio vero che anche loro te lo fanno capire quando è il momento di dire basta! e infatti nel giro di due giorni le ho tolto la tetta! però devo dire che è stata una cosa molto soft perchè non ci siamo fatte un dispetto, anzi ci siamo capite al volo! spero che anche con Sara che nascerà ad aprile sarà così!
    baci baci

    Reply this comment
  12. bismama
    bismama 7 gennaio, 2010, 13:22

    Francesca a me piacerebbe andare oltre i 10 mesi, o comunque, ora dico così…mi piacerebbe che andasse come deve….fino a quando SECOND vorrà io vorrei poterci essere….

    Reply this comment
  13. Astromama
    Astromama 4 febbraio, 2010, 18:06

    Ciao, non so nemmeno più come sono arrivata qui…
    Mia figlia ha 21 mesi. Quando ha cominciato a mangiare “solidi” (si fa per dire 😉 ) mi sono sentita esattamente come te… che tristezza… pensavo che da un mese all’altro il mio latte l’avrebbe schifato. Invece… 🙂 Ormai da circa 9 mesi ci siamo attestate sulle 3 ciucciate al giorno circa, a volte meno, a volte (tipo se è malata) di più. Devo dire che non ne sono né orgogliosa, né me ne vergogno: semplicemente, noi siamo così. Ho anche imparato a valutare con chi sto parlando prima di dire che allatto ancora… non ho voglia di sentire quelle cavolate che tu sicuramente già conosci, e per esempio al mio capo al lavoro ho fatto credere di aver già smesso da tempo, le sue battutine, quando tiravo il latte in ufficio da dare alla pupa al nido, cominciavano a darmi sui nervi 😉
    Mi raccomando, tieni sotto controllo il ferro. Se cominci a sentirti stanca, ti manca il fiato, ecc, non aspettare a fare gli esami (questo a dimostrazione che il ferro nel latte materno C’É 🙂 ).
    In bocca al lupo e buone ciucciate! L’espressione beata di mia figlia, quando “attracca” dopo non avermi visto per 8 ore, è il momento più bello della giornata.

    Reply this comment
  14. bismama 2.0
    bismama 2.0 4 febbraio, 2010, 18:16

    Grazie Astromama mi rincuora non poco.

    Reply this comment
  15. equAzioni
    equAzioni 25 febbraio, 2010, 16:28

    forza forza, non ti preoccupare che sei solo all’inizio!!
    che dovrei dire io che già da un pezzo mi sento dire “ma allatti ancoooora?”. a dire il vero hanno iniziato a dirmelo mooolto prima di quel che mi sarei aspettata!! insomma, mi sembra strano che già non te lo chiedano…
    per il resto che aggiungere. chi smette di allattare “presto” non riesce a godersi il bello di ogni età. se ripenso a quando mio figlio aveva 6 mesi….che bello!!
    e ora? se vuole la tetta mi chiede “mamma…(l)atte!”
    nemmeno io mi sono mai posta traguardi sull’allattamento, ma seppur non ostentandolo, al contrario di astromama non nascondo a nessuno di allattare ancora a 21 mesi suonati!!

    Reply this comment
  16. Calendamaia
    Calendamaia 16 dicembre, 2010, 11:26

    io ho un’esperienza molto bella di allattamento e mi è dispiaciuto chiuderla di botto a causa di un’infezione che ha chiesto un antibiotico da cavallo. d’altra parte arrivata quasi all’anno avevo praticamente eliminato le poppate diurne ed era rimasta la poppata serale e notturna. adesso un po’ mi fa tristezza ma il fatto di non allattarla piu’ mi fa anche sentire meno stanca. insomma, pregi e difetti. comunque anche io ho sentito reazioni strane man mano che mia figlia si avvicinava all’anno, ne’ da parte di mia mamma ne’ di mia suocera, entrambe dispiaciute di non aver potuto allattare, ma curiosamente da parte di mio papa’ e mio suocero. che cosa strana Oo

    Reply this comment

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*