Nuova pediatra e spannolinamento notturno

Così, a Febbraio, la mia pediatra (cioè, non la mia ma quella dei nani of course) mi ha messa naso a naso con il fatto compiuto: “Cambio distretto, devi trovarti una sostituta”.
Pessimismo e fastidio.
Molto pessimismo e molto fastidio.
Ero abbastanza terrorizzata. Stavo per perdere quella donna che mi ha insegnato a giocare al memory accoppiando le varie sfumature di colore del muco con le corrispondenti malattie, quella donna che ha fatto da allarme anti incendio per le mie crisi ipocondriache che di solito arrivavano dopo le 20 o nel week end (a cervello in modalità Homer), e che per devozione, le nonne tendono ad alimentare fino a renderle incontrollabili. Avrei perso quella donna che al telefono mi diceva “non si preoccupi, vengo io, non porti i bambini in studio con la febbre”. Una santa.
Insomma, voi capite, queste sono botte di fortuna che capitano una e una sola volta nella vita. E io ho già dato.
Ho dovuto, a malincuore, dirle arrivederci (si perché ogni tanto le rompo ancora le scatole e lei è sempre disponibile) e darmi alla meticolosa ricerca di una degna sostituta.
Facciamo due conti: cosa siamo, a Maggio? Ecco, ci ho messo solo cinque mesi. E non sono stata neppure pignola su alcuni punti di vista. Certo è che da pochi giorni abbiamo la nuova pediatra!
Per questo non ho potuto ancora testare sul campo la reperibilità né capire se faccia o meno visite a domicilio. Per ora, lei e i nani, hanno avuto un colloquio di pura e semplice conoscenza reciproca. Dobbiamo ancora tagliare il nastrino dell’imbarazzo che ci divide.
“Ha tolto il pannolino, vedo”
“Si. Ma ancora solo durante il giorno. Di notte lo bagna ancora moltissimo. Anzi se ha qualche consiglio in merito allo spannolinamento notturno lo accetto volentieri.”
“Ma, cosa dovrei dirle, sarà tutto molto naturale. Vedrà che sarà semplice, verrà guidata dall’istinto. In ogni caso, la vescica matura completamente a tre anni, le dia ancora un po’ di tempo”.
E quindi, primo problema e primo sbaam!
Ok. Innanzitutto la storia dell’istinto anche basta. Io c’ho l’istinto sovversivo e non riesco a gestirlo okay?
E poi, se la vescica matura a tre anni, perché lei di giorno corre in bagno cantando mi scappa la pipì papà e di notte non si sveglia per dirmi che gli scappa?
In due notti di tentativi, contiamo quattro cambi di lenzuola e quattro pigiamini caduti sul campo.
Con First è stato semplice. Ho tolto il pannolino di giorno ma l’ho mantenuto la notte per qualche tempo; lui, però, non lo bagnava. Dopo qualche settimana dormiva libero e felice come un fenicottero.
Lei, invece, beve tantissimo prima di addormentarsi (soprattutto latte) e poi di notte si verificano inondazioni che Noè affogherebbe con tutta l’arca.
Intanto ho deciso di rimandare tutta la storia di una o due settimane. Il tempo di rimettermi in pari con le lavatrici. Fanculizzerò l’istinto che tanto non mi serve a una mazza e cercherò la procedura più logica.
Voi, come avete fatto a gestire lo spannolinamento notturno?

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Maternità, My life

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. Parola di Laura
    Parola di Laura 28 maggio, 2012, 11:45

    quello del piccolo conto di affrontarlo appena finita la scuola, di giorno non lo porta da un anno, ma la notte ne fa tantissima e si sveglia che pesa un kg di più, e so già che mi aspetteranno lavatrici no-stop…

    Reply this comment
  2. Anonymous
    Anonymous 28 maggio, 2012, 11:53

    ciao carissima,
    devo dire che Matteo ha fatto tutto da solo, un grande aiuto è stata la sua maestra di asilo…lui una sera ha detto al papà “no no il pannolino non lo voglio più…lo ha detto la maestra”…e così ha fatto, e mai una pipì a letto! Mah…che gli avraà detto non lo so, ma SANTA SUBITO!!!

    Reply this comment
  3. Anonymous
    Anonymous 28 maggio, 2012, 11:53

    sempre io….sono Raffaella!!!
    🙂

    Reply this comment
  4. mela
    mela 28 maggio, 2012, 12:06

    Guarda io sto in crisi per toglierlo di giorno… alla notte non ci voglio nemmeno pensare!!! 😀
    Dramma! 😀
    Anzi se ormai c’è qualcuno che mi consiglia anche per il giorno ne approfitto 😛

    Reply this comment
  5. Daniela...
    Daniela... 28 maggio, 2012, 12:11

    La mia grande ha deciso da sola di non tenerlo più neppure di notte; per il piccolo invece stesso problema, beveva tantissimo prima di andare a dormire e, complice il sonno pesante, non si riusciva a spannolinarlo. Ho deciso di rinviare il tutto a dopo l’estate: lui era già più grandicello e complice la temperatura più fresca beveva molto meno prima di andare a nanna.
    Stai serena, che a tempo debito riuscirai anche con lei.

    Reply this comment
  6. stellegemelle
    stellegemelle 28 maggio, 2012, 12:13

    noi abbiamo appena cominciato lo spannolinamento diurno…per il notturno….attendiamo…!!!!

    Reply this comment
  7. Letizia
    Letizia 28 maggio, 2012, 12:14

    Si, direi che la tua pediatra è una santa, in bocca al lupo per il prossimo! E per lo spannolinamento idem, solo che ho deciso di non impazzire con lenzuola e carichi di lavatrici già carichi nella loro normalità. Rimando di un altro pò. E come espediende, giusto per non farmi venire l’ansia da mamma non capace, alla parola spannolinamento notturno, fra una chiacchierata e l’altra con amiche e parenti che sono ( ovviamente) bravissime, bocca cucita:-))

    Reply this comment
  8. ali e radici
    ali e radici 28 maggio, 2012, 12:16

    il mio sta facendo quello diurno da 2 mesetti. va abbastanza bene. nel senso che a scuola è perfettonon si bgna mai. a casa qualche volta mi fa il dispettuccio…
    per quello notturno ancora non tento; anche lui beve come un dannato e la mattina quando lo sveglio il pannolo è bello pieno… quindi!!!!

    ovviamente per spannolinamento semiriuscito si parla per quanto riguarda la pipì. perchè per il resto una vera tragedia!!!!!

    Reply this comment
  9. Diana (Apple Pie, love for details)
    Diana (Apple Pie, love for details) 28 maggio, 2012, 12:19

    Col primo è andata come per te.. ma… con la quattrenne ancora non ho risolto.
    -.-
    Dopo tante, tante, tante lavatrici e cambi notturni con lenzuola a go go, dopo tante prove e mesi e mesi di alzate notturne il pediatra mi ha detto di misurare le pipì. Fatto. Ha stabilito che ha ancora la vescica piccolina (ma ho i tuoi stessi dubbi, perché ELLA di giorno funziona benissimo) e con pace di tutti abbiamo reintrodotto il pannolino in accordo con la bimba che lo implorava a sua volta.
    L’instinto s’è perso molte notti fa e cerco anche io una soluzione per uscire da questa cosa…se la trovi, ti supplico..sai dove trovarmi! -.-‘

    Reply this comment
  10. Alem
    Alem 28 maggio, 2012, 13:04

    La mia quasi 4enne, è libera e felice di giorno e di notte è un sasso che produce litri e litri di pipì.
    Io proprio non ce la faccio adesso.
    Aspettero’. 🙁

    Reply this comment
  11. Laura
    Laura 28 maggio, 2012, 13:35

    io ho da poco vinto la battaglia dello spannolinamento diurno e ho deciso di aspettare un pò prima di affrontare quello notturno , soprattutto adesso che la Pupa dorme ancora con noi è una cosa che non penso nemmeno lontanamente di affrontare! Se trovi un metodo valido lo voglio sapere, così poi te lo copio!

    Reply this comment
  12. Francesca
    Francesca 28 maggio, 2012, 14:01

    madre degenere all’appello!il mio grande di quasi 4 anni il pannolino di notte ce l’ha ancora e molto spesso è bello fradicio! d’altronde è figlio di una che ha usato il pannolino fino ai 5 anni! perciò finchè il pannolino non è più che asciutto per almeno una settimana di fila io neanche mi cimento!

    Reply this comment
  13. Trasparelena
    Trasparelena 28 maggio, 2012, 14:23

    io aspetterei, perche’ la bimba è piccola
    la mia la notte non si sveglia, la puoi mettere in piedi e cambiarla tutta e non si accorge, quindi non si accorgeva di bagnarsi, per cui l’ho spannolinata quando la mattina trovavo sempre il pannolino asciutto.
    ora infatti non si bagna mai, ma nemmeno si sveglia per farla, in effetti, quindi serve che sia in grado di tenerla tante ore
    anche la mia di giorno andava in bagno tranquillamente, il problema era proprio il tenerla tante ore.

    Reply this comment
  14. MammaMicia
    MammaMicia 28 maggio, 2012, 14:36

    Ciao bis, anche la mia beveva e bagnava lenzuoli. Alla fine dopo una settimana catastrofica ha capito e mi chiamava x farla. Dopo un po’ di settimane non mi ha chiamata più e ora arriva fino alla mattina, sembra impossibile ma vero!

    Reply this comment
  15. squeezeart - spremuta d'arte
    squeezeart - spremuta d'arte 28 maggio, 2012, 15:31

    Dalle mie parti un proverbio dice: tempo al tempo e maturano anche le nespole!
    Con la mia principessa è stato tutto fin troppo facile, tolto il pannolino di giorno a 2 anni e mezzo e dopo 3/4 mesi tolto anche di notte…è stato tutto molto naturale e senza costrizioni. Vedrai che quando sarai stanca di buttare nella spazzatura pannolini asciutti e integri messi una notte intera vorrà dire che è arrivato il momento per lo spannolinamento notturno! Dai che ce la fai…!!!!!

    Reply this comment
  16. Anonymous
    Anonymous 28 maggio, 2012, 16:01

    Che ricordi …… I miei ora hanno 12 e 9 anni,non ricordo molto x la notte,tranne che,x evitare di cambiare TUTTO il letto mettevo ( con il maschio lo faccio ancora..) una traversa di quelle 90 x boh… 180 mi pare,quelle prese in farmacia usa e getta,messa di traverso ossia perpendicolare sul lenzuolo di sotto ,in “zona” pericolo ossia all’altezza del sedere,coperta da un panno o un telo mare,tutto ben rimboccato ai lati del letto ,in caso di incidente spesso bastava levare solo quei 2 elementi e il lenzuolo di sotto era salvo!!

    Ciao ,Mirtilla

    Reply this comment
  17. piccola mamma
    piccola mamma 28 maggio, 2012, 16:01

    ahhhhhh io devo iniziare ancora quello pomeridiano! a giugno si parte!
    ho tempo..3 mesi per l’inizio alla materna ce la farò?
    secondo me dipende molto da bimbo a bimbo..
    solitamente dicono di evitare di dar liquidi prima di coricarsi..però se ha l’abitudine del latte non mi sembra corretto toglierla.. potresti provare a tornare indietro nel tempo.. e svegliarti ogni 2-3 ore svegliarla e portarla in bagno!

    Reply this comment
    • bismama 2.0
      bismama 2.0 28 maggio, 2012, 16:20

      La cosa curiosa è che durante la pennica va tutto liscio di notte, invece, un’inondazione! 🙁

      Reply this comment
  18. bismama 2.0
    bismama 2.0 28 maggio, 2012, 16:21

    Eh… la sto testando :DD

    Reply this comment
  19. Murasaki
    Murasaki 28 maggio, 2012, 17:56

    Guarda noi siamo nella tua stessa situazione: Sorellina non porta più il pannolino di giorno da luglio dello scorso anno, ma di notte non se ne parla. Fa ancora litri di pipì e non fa una piega… l’altro giorno ci siamo dimenticati di metterle il pannolino e lei ha fatto la pipì bagnandosi pigiama e quant’altro e nemmeno così si è degnata di aprire gli occhi.
    Non so proprio che fare §-_-§

    Reply this comment
  20. Anonymous
    Anonymous 28 maggio, 2012, 19:46

    Se trovi la soluzione al problema, non esitare a fare uno sharing globale per favore

    Reply this comment
  21. Beffy2
    Beffy2 28 maggio, 2012, 22:42

    la grande (e con questa ho fatto una fatica ma una fatica ma una fatica… ö donna timorosa e paurosa che ha bisogno di tempi lunghi per tutto…) ha tolto il pannolino di giorno a 4 anni!!!! e di notte sarebbe potuta rimanere senza dallo stesso momenot ma aveva paura.. e cosi l’ha tenuto per un altro mezzo anno… (per la cacca ha avuto bisogno il pannolino fino a cineque anni e mezzo!!)
    la piccola ha tolto tutto (giorno nottepippi cacca) prima dai due anni….
    entrambe non hanno mai bagnato il letto… (grazie al cielo!! almeno quello)

    non stressarti… come dicono tanti non andra all’univerista con il pannolino.. lasciale il suo tempo… e vedrai che fra un po si svegliaera con il pannnlino asciutto e poi saprai che potrai toglierlo…

    Reply this comment
  22. Adry le tre gonne di villa p.
    Adry le tre gonne di villa p. 28 maggio, 2012, 23:26

    A giulia il pannolino l’ho tolto a due anni compiuti. Dopo una settimana che si svegliava col pannolone asciutto ho deciso di toglierlo anche la notte. Per precauzione ho messo una traversa sul materasso, ma in realtà ha bagnato il letto solo 3-4 volte in un anno. Lei beve molto, ma prima di andare a nanna le faccio fare la pipì. Per noi non è stata storia lunga e traumatica. L’importante è che una volta tolto, a meno che non ci siano problemi di continenza, non andrebbe rimesso il pannolino in modo da non confondere loro le idee. Baci.

    Reply this comment
  23. Girandola Precaria
    Girandola Precaria 29 maggio, 2012, 00:18

    Io l’ho tolto semplicemente quando ho trovato, per parecchi giorni di fila, il pannolino asciutto. In realtà anche lo spagnoli amento diurno è iniziato così: la mattina la trovavo asciutta e la mettevo sul vasino… Dopo un bel po’ ha iniziato a dire lei: devo andare a fare pipì, e l’ha tolto da sola a 2 anni e mezzo!

    Reply this comment
  24. francesca
    francesca 29 maggio, 2012, 09:57

    noi l’abbiamo tolto dopo un po’ che lorenzo non usava piu’ quello di giorno. Anche lui beveva tantissimo, un biberon di latte e uno o piu di acqua…il segreto e’ stato diminuirli piano piano. Portargli i biberon mezzi vuoti e ora avolte salta anche il latte! Ci sono anche stati incidenti di percorso eh…ma ora sembra vada bene. Mi apre che abbiano piu’ o meno la stessa eta’ i nostri figli, io mi sento di dirti di diminuire le cose da bere prima di togliere il pannolino, senza angosce!

    Reply this comment
  25. Anonymous
    Anonymous 29 maggio, 2012, 11:40

    Anche mio figlio, 4 anni, di notte non si sveglia manco se sta per affogare lui stesso! Di giorno l’ha smesso ormai da due anni senza grossi problemi, ma quando dorme perde i sensi…cosa che ha comunque i suoi lati positivi: puoi accendergli l’aspirapolvere sulla testa e non sente niente! Cmq il mio pediatra sostiene le la soglia d’età per il controllo della diuresi notturna è di 5-6 anni, coraggio dunque, siamo ancora “NORMALI”!!!!! 🙂
    LaDistratta

    Reply this comment
  26. Francesca
    Francesca 30 maggio, 2012, 22:24

    Io credo che ogni bimbo abbia i suoi tempi, fino a che ti beve molto latte la sera mi pare normale che se la faccia addosso la notte perche’ e’ ancora un po’ piccolina per svegliarsi e avvisarti. Aspetta 3 o 4 mesi poi prova a toglierglielo, se se la fa addosso amen, pero’ tu la sera avvisala che dorme con le mutande e quindi non deve bagnare il lettino! Vedrai che dopo 5,6,10,15 volte che si risveglia fastidiosamente piena di pipi ovunque, impara un po’ a controllarsi. Io così ho fatto con mia figlia, che ora ha tre anni e mezzo (lei ha tolto da sola il pannolino a 20 mesi sia di giorno che per il pisolino pomeridiano, per la notte siamo a posto da poco a dire il vero). Un bacio!

    Reply this comment
  27. Anonymous
    Anonymous 25 aprile, 2013, 01:49

    stessa situazione per me:
    bimbo di 4 anni spannolinato in poche settimane di giorno a 2 anni e alcuni mesi.
    di sera beve molto e la notte dorme come un sasso. la mattina il pannolone è strapieno, anzi a volte riesce pure a bagnare con il pannolone da tanto che è pieno, ma non si sveglia.

    la pediatra mi ha detto di togliere il latte la sera e magari sostituirlo con lo yogurt, se proprio vuole qualcosa prima di dormire…. ma non cambia niente.

    e comunque prima di andare a letto fa pipì 2 volte: subito dopo cena e dopo 1 oretta!
    non me la sento di provare finchè non rimane asciutto almeno per una settimana, ma al massimo

    Reply this comment

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*