Pari diritti. Dispari doveri!

Attenzione: Questo post scaturisce da riflessioni notturne, quindi completamente prive di capo e di coda.

Per anni le donne hanno lottato per avere gli stessi diritti degli uomini: diritto al voto, all’istruzione, al lavoro etc.

Premetto che non sono una femminista, neanche maschilista, insomma sono super partes  ma grazie a questa condizione di obiettività apparente, riesco a pensare e a dire: “ma perché essere donna ha così tante sfaccettature dolorose?” e soprattutto “perché abbiamo dovuto lottare per ottenere cose ovvie? Perché la donna è dai secoli dei secoli considerata inferiore all’uomo?”

Quando Dio creò l’uomo, lo fece per primo, quasi per provare le sue abilità tecnico-scultoree; quando fece la donna creò il capolavoro perfetto …ecchevvelodicoaffare.
Ci teneva talmente tanto al suo capolavoro che quando quella donnina di Eva si fece abbindolare dal primo pitone che le girava attorno (a buon intenditor poche parole) invece di pensare al suo uomo Adamo, all’ Onnipotente gli girarono le palle!

E che cosa disse?

“Uomo lavorerai col sudore della fronte…”

il che è tutto dire.
Per carità c’è chi davvero suda sette camicie al lavoro, ma parliamo dell’Italia, patria della tu-lavora-che-noi-tre-dirigiamo-mania.
E alla donna?

“Donna…”

e intercalando un Porca Eva, ma questo solo in pochi lo sanno, continuò

“…partorirai con dolore!!”

più incazzato che mai!

Che già questo è terrorismo psicologico. Perché non è che partorire sia così orribile è una cosa fisiologica e se già cominciamo a spargere ‘ste credenze dalla notte dei tempi fra un po’ ci spariamo in vena l’epidurale per prevenzione.
Non è una passeggiata, però Creatò mi hai etichettato a vita il parto come una tortura apocalittica e anche se qualcuna volesse vederlo con occhi diversi non c’è scampo.

Tipo, io da un lato mi sento invidiabile per avere questo privilegio, perché aspettare un bimbo, crescerlo, nutrirlo e sentirlo muovere dentro di te, è inspiegabile. Ma insomma, la sciatica, la nausea e la pisciatina a disco orario potremmo anche delegarla no?
I calcetti, per quanto dolorosi che siano e per quanto ti facciano sentire appieno nel cast di Alien, me li terrei. Sono dolcissimi oltre che dolorosi!

Poi dopo il parto c’è il puerperio. Bellissimo momento, invidiato da tutti gli uomini. Okay non cederei l‘allattamento, ma perché per una cosa bella ci dobbiamo sorbire, per forza di robe, cento torture?
Cioè: le ragadi, la depressione post parto, gli ormoni sballottolanti, le sveglie notturne che “tu allatti quindi devi svegliarti tu”, i figli che diventano tipo attack e che “ma vuole solo te” e che per andare in bagno o farti il bidet devi diventare un contorsionista del circo Togni. Insomma parliamone!

E quando sei piegata in due per le contrazioni, oppure quando ti tira un calcio nelle costole e il tuo Lui ti dice “Ma dai, è bellissimo, come vorrei essere al tuo posto” vorresti chiamare il Creatore e farti fare una deroga, un permesso di soggiorno temporaneo del pupo nella panza del consorte. Poi vediamo se vorrà ancora rimanere al nostro posto.

Oddio, io non voglio che questo lo vivano solo gli uomini, non voglio essere esentatasse pure io, ma almeno pari diritti, pari doveri!
Va bene, sono fortunata perché IlMaritoIdeale, se non si tratta di dover nutrire la creatura si alza come me la notte, la culla, la addormenta, prova a tenerla di giorno (e già perché io ho una figlia che è un incrocio con un istrice).

Ma non solo il ramo mammità!
La ceretta. Tiè!
Lasciamo stare i mitici uomini televisivi, alla costantinomaniera, che se gli butti un pizzico di sale addosso fanno la schiuma come le cozze nude, ma normalmente l’hommo virile è peloso.
Quel tanto che basta, mica stile orso, ma è peloso e non deve depilarsi.
Dunque, ricapitoliamo lo status attuale:

Pelo sull’uomo=virilità e sensualità
Pelo sulla donna=cozzagginità acuta senza via di scampo che degenera in zitellaggine perenne!

Quindi la donna ha il dovere di cerettarsi, l’uomo è esentasse!!!
E sticazzi?
Scusate, ogni tanto dimentico di aver studiato a Oxford.

Insomma dopo tutte queste riflessioni notturne sono giunta alla conclusione che Dio doveva essere proprio incazzato con Eva.

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Coppia, My life

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. MEMOLE
    MEMOLE 21 dicembre, 2009, 19:50

    bismama sei superlativa !!!!! e…ovviamente mi trovi d’accordo su tutto!! baci e tanti tanti auguri !

    Reply this comment
  2. bismama
    bismama 21 dicembre, 2009, 20:14

    Grazie…troppo buona!

    Augurissimi anche a te!

    Reply this comment
  3. JooJu nel Regno di Pirimpilla
    JooJu nel Regno di Pirimpilla 21 dicembre, 2009, 21:08

    Sei troppo super simpa ogni post me lo leggo di gusto! Davvero ^_^ buone feste anche da parte mia baci baci! Porca eva!

    Reply this comment
  4. mammanonlosa
    mammanonlosa 21 dicembre, 2009, 23:28

    perche il latin lover e la donna di facili costumi? Il fratello che esce e la sorella che rimane a casa? la panzetta sexi e il capello brizzolato? pensa una donna con la panzetta e il capello brizzolato…..Che dire?

    Reply this comment
  5. bismama
    bismama 22 dicembre, 2009, 11:09

    @ JooJu: thanks….dico quello che mi passa per la mente tipo ulisse di joyce!

    @ mammanonlosa: che dire?? che hai ragione

    Reply this comment
  6. Elena
    Elena 22 dicembre, 2009, 23:16

    ehehe!!! io e il mio uomo stiamo cercando di avere un erede……. e sarà che NON SO ancora a cosa vado incontro…….. ma voglio tutto quello che hai descritto tu!!!! (ehm……. ragadi e nausee a parte… si può?!!)

    Reply this comment
  7. mammagiovane
    mammagiovane 23 dicembre, 2009, 02:05

    e dio disse alla donna…”..e tu pagherai con il sangue le tue colpe..ma in piccole e comode rate mensili..” (da lì il ciclo)

    Reply this comment
  8. bismama
    bismama 26 dicembre, 2009, 11:29

    @ Elena: bhe se io l’ho fatto due volte, consapevolmente per giunta, qualcosa di buono ci sarà pure!!! 😉

    @ mammagiovane: ahahahahahahah mitica!!

    Reply this comment
  9. it-recipes
    it-recipes 16 dicembre, 2011, 20:56

    i diritti li abbiamo tutti peccato che ormai siamo a caccia di privilegi…
    la gravidanza è l’unico dovere che per me è stato un privilegio come hai ben detto sentire i primi movimenti di tuo figlio non ha prezzo …

    Reply this comment

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*