Piccole danzatrici crescono

Un paio di scarpette da danza, un sacco di asciugamani sporchi, una borsa con i pigiama e la biancheria di ricambio e una corsa in ospedale.

Il riassunto di qualche giorno veramente impegnativo.

danzatrici

Sì perché Swami ha deciso che lo sport che fa per lei, donnina di un metro abituata a un’andatura da cavallerizza, è la danza.
L’ho accompagnata mentre nello zaino aveva le scarpette da danza di cui vantarsi, il tutù intorno alla vita da mostrare fiera e un sorriso che la illuminava come un flash. Era indecisa perché: “mamma io non so ballare la zumba!” “Ma amore tu farai danza classica e non Zumba. E poi vai a scuola di danza proprio per imparare a danzare.”Ha imparato la prima posizione, quella dei piedi a T e, soprattutto ad avvicinarsi a bambine estranee e a chiedere di giocare insieme. In una lezione, sì.
“Ci voglio tornare domani.”

Solo che prima del domani è arrivata la voglia irrefrenabile di gomitare.
Insieme ad essa, una corsa in ospedale, le mie lacrime che si mescolavano alle sue sulle nostre guance appiccicate, un’iniezione e il ritorno a casa così dolce e morbido. Ci sembrava di entrare nella fabbrica di cioccolato, con il divano e i cartoni animati lì ad aspettarci. E tanti abbracci.

E ora va meglio. Piccole danzatrici crescono.
Ma ci aspetta un week end al sapore di baci, libri e coccole.
Buon week end.

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: My life
Tags: MALANNI, SECOND

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. Cristina
    Cristina 4 ottobre, 2013, 16:24

    Ah la danza, la mia ha iniziato il settimo anno su dieci di vita.. E’ l’unica a essere rimasta fedele alle scarpine rosa.. Ogni anno bimbe vanno e vengono, lei resta con passione costante. Buon weekend, riposatevi e coccolatevi che son queste le cose belle 🙂

    Reply this comment
  2. firmatocarla
    firmatocarla 4 ottobre, 2013, 16:31

    Spero che ora siate meglio, qualunque cosa fosse!

    Reply this comment
  3. Serena
    Serena Author 4 ottobre, 2013, 18:56

    Vomito ininterrotto e febbre. Avevo paura si disidratasse (e che la ricoverassero)… 😀

    Reply this comment
  4. Perla
    Perla 4 ottobre, 2013, 19:02

    Bellissimo. Quando scrivi così mi fai venire la pelle d’oca e mi chiedo come tu faccia a mescolare ironia ed emozioni in questo modo, grande BIS

    Reply this comment
  5. genny
    genny 4 ottobre, 2013, 19:24

    Buon weekend a te e ai tuoi piccoli, mi mancavano questi tuoi racconti

    Reply this comment

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*