Piccoli nani sognano

“Mamma voglio diventare un imprenditore”
“Ah beh forse non è un bel momento questo. Ma il saper osare ti fa onore nano. Quale sarebbe l’idea del secolo?”
“Allora ho deciso che quando mi porti in ufficio con te compro uno stock – ha detto uno stock, capite? – di cose dalla macchinetta. Se costano 35 centesimi io le faccio pagare 50 centesimi a chi viene nella saletta relax. Così guadagno qualcosa e apro un conto in banca.”
“Ok, l’idea c’è e questa è già una cosa. Ma se tu fossi nei panni di acquirente e avessi uno che ti vende gli snack a 50 centesimi e un metro più avanti la macchinetta che li vende a 35, cosa sceglieresti?”
“La macchinetta. Mmmm si però mamma io faccio un sorriso. La macchinetta no.”” Giusto! E io preferisco comprare da chi mi fa un sorriso ma in questo momento non conta cosa preferisco, conta quanti soldi mi rimangono in tasca.”
“Ok. Allora compro le cose a 35 centesimi e le rivendo a 35 centesimi ma col sorriso.”
“E quindi cosa guadagni?”
“I sorrisi delle persone.”
“Interessante e bello. Però con i sorrisi delle persone non puoi comprare nulla.”
“Mamma sei una guastafeste! Ora devo trovare un’altra idea! Ma la carta di credito me la danno lo stesso poi?”

Sono una scassapalle, lo so.
Però parlare di marketing con lui mi piace assai, non è la prima volta che lo facciamo.
È uno che fa tanti sogni e vorrebbe vendere sorrisi. È proprio figlio mio.

_______________________________________________________________

A proposito di lavoro e sensi di colpa, che rapporto avete? Ne parlo qui su Piccolini.

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: My life

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. Ilaria
    Ilaria 27 febbraio, 2013, 13:02

    Ci guadagno i sorrisi delle persone è bellissimo…

    Reply this comment
  2. Imma
    Imma 27 febbraio, 2013, 13:16

    che bellino che è…. 🙂

    Reply this comment
  3. mammapiky
    mammapiky 27 febbraio, 2013, 13:40

    Io 15 centesimi in più per un sorriso li spenderei, nonostante il periodo, anzi a maggior ragione in questo periodo, in cui ci sono solo musi lunghi in giro.

    Reply this comment
  4. Mamma Avvocato
    Mamma Avvocato 27 febbraio, 2013, 13:43

    Il nano ha ragione: a volte anche se i soldini sono pochi bisogna decidere di testa e di cuore, non di pancia!
    Per dire, prendo uno snack con il sorriso a 50 centesimi anzichè due a 35 l’uno e ci guadagno pure in salute e allegria, no?

    Reply this comment
  5. Elegraf
    Elegraf 1 marzo, 2013, 00:33

    Però non ha tutti i torti, se una merendina me la danno col sorriso magari ci spendo anche 15 centesimi in più:-)

    Reply this comment

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*