Riflessioni, lati bui

Ho un carattere particolare. Difficile. Pieno di falle e di bugs. E ci sono giorni in cui questi buchi mi ingoiano senza mai digerirmi del tutto. E ho la lucidità (menomale) di vedermi da fuori e pensare “che stronza!”
Anche se poi, in fondo, chi non lo è almeno un po’?
È che sono una persona apparentemente forte e determinata. Ma anche quasi totalmente priva di pazienza e con una gran dose di caparbietà da gestire. Un guaio che si chiama guerra fredda per i miei pensieri.
Provate a seguire una mia idea. Quanto vorrei proiettarvi il percorso che fa.
Penso e subito vorrei concretizzare. L’imprevisto, che sta sempre là, pronto a colpirti con il trinciapollo, mi rade al suolo la pazienza. Come a Risiko: con due carri armati blu! Poi, però, la testardaggine prende il sopravvento e mi perdo in un labirinto di dettagli senza uscirne. E il filo di Arianna è una specie di condanna: i dettagli richiedono altri dettagli e gli altri dettagli richiedono precisione. Ed è facile capire come la pallina che rotola giù
dalla discesa sia impossibile da fermare! Spreco talmente tante energie che poi passo giorni in cui sono psicologicamente sfinita e terribilmente insoddisfatta.
E mi sento come uno tsunami che man mano che si avvicina alla riva acquista forza e subito dopo il tutto è già niente.
E mi metto a guardare altrove. A osservare. Meticolosamente. Un cane da tartufo che prova a fiutare qualcosaltro che, nella mia testa, mescolandosi con nuove idee possa ridisegnare quel tutto. Che so che durerà un attimo. Finchè lo tsunami non toccherà terra.
E sono una che si deprime facilmente e che, con la stessa facilità, trova la forza di scardinare una montagna.
E non ho un lato predominante, ma mi sento in bilico tra una sensazione e l’altra.

Devo ancora capire come mi piacerebbe essere da grande. 
Magari, mentre lo faccio, però, cerco di sorridere. Sempre.

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Uncategorized

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. La solita mamma
    La solita mamma 10 febbraio, 2012, 12:08

    Ho letto il tuo post e ho detto: “C’est moi!”. Non ho bisogno di provare a seguire la tua idea, perché conosco perfettamente il percorso! Solo che: 1. qualche esplosione di “incazzo puro” mi scappa 2. io sono decisamente più vecchia di te e temo che non ci sia più molto da fare per cambiare! Resterò così…

    Reply this comment
  2. pollywantsacracker
    pollywantsacracker 10 febbraio, 2012, 12:24

    Io sono il contrario. Quando voglio andare alla montagna, ma non ce la faccio, mi siedo e aspetto, e se è il caso la montagna arriverà da me, e se non arriva arriverà il mare, o qualunque altra cosa. Sono passiva, ma anche questa è una forza.

    Reply this comment
  3. Mamma_pasticciona
    Mamma_pasticciona 10 febbraio, 2012, 12:30

    wow. per certe cose sembro io.
    beh, a mio parere, la creatività sta tutta qui, tra il filo di Arianna e lo tzunami, secondo me 🙂 un abbraccio!

    Reply this comment
  4. Mari
    Mari 10 febbraio, 2012, 12:32

    Hai tradotto in parole le mie sensazioni di questi giorni: Quando ieri mio marito mi ha chiesto cosa avevo, ho risposto “tutto e niente” ma parche’ di tutto e niente si tratta… Pensieri che vorticosamente si aggrovigliano e con la stessa velocità rotolano via… Montagne che si trasformano in cumuli di terriccio e dopo poco ecco l’esatto contrario… Un sorriso solare e tanta malinconia si alternano in giornate come queste… Ma posso sempre tagliare corto e rispondere :” Sono incinta … Saranno gli ormoni …”

    Reply this comment
  5. Elisabetta
    Elisabetta 10 febbraio, 2012, 12:38

    Mi piacciono le persone cosi io sono o bianco o nero senza sfumature …… non siamo persone perfette…. Possiamo solo migliorare! Un abbraccio!!!

    Reply this comment
  6. bismama 2.0
    bismama 2.0 10 febbraio, 2012, 13:20

    Ora non lo so… è consolante o siamo tutte una manica di psicopatiche??? LOL 😀

    Reply this comment
  7. Mamma_pasticciona
    Mamma_pasticciona 10 febbraio, 2012, 13:30

    Bis… la seconda che hai detto… almeno per me… 😉

    Reply this comment
  8. La solita mamma
    La solita mamma 10 febbraio, 2012, 15:58

    @bismama 2.0: ho come l’impressione che la risposta giusta sia la seconda anche per me ;D!

    Reply this comment
  9. Anonymous
    Anonymous 10 febbraio, 2012, 16:43

    Mi capita spesso di sentirmi come descrivi tu e le persone così io le adoro. Sono ferme, decise e sanno cosa vogliono e il più delle volte, sanno anche come prenderselo. Brava!!

    Reply this comment
  10. PaolaFrancy
    PaolaFrancy 10 febbraio, 2012, 17:54

    io sì, sono psicopatica!!! 😀
    quando voglio una cosa, cerco di prendermela. questo è sicuro. però sono una distratta – mi perdo in mille cazzate. riesco però a tenere bene fisso in testa il mio obiettivo. e quindi prima o poi ci arrivo (solo che allungo un po’ la strada :P)

    un bacio bis,
    sei caparbia. e questa è solo una bella cosa.
    paola

    Reply this comment
  11. sorairo
    sorairo 11 febbraio, 2012, 18:16

    una descrizone che credo mi corrisponda… Pazienza piccola, determinazione per l’obeittivo in testa enorme tanto quanto la capacità di sentirsi giù!
    E anche per gli imprevisti e la “dettaglieria”!
    Credo che questa sia una bellissima psicosi femminile u.u”

    Reply this comment
  12. Adry le tre gonne di villa p.
    Adry le tre gonne di villa p. 12 febbraio, 2012, 00:08

    Un po’ anche io sono così, ma poi penso a quelle brutte cose che ho dovuto superare e mi riprendo: posso essere migliore di quello che credo e sono una donna più forte di quello che do a vedere. BAci.

    Reply this comment

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*