Come scegliere il fattore di protezione solare

Un po’ di anni fa, quando avevo meno di vent’anni, più o meno, scegliere il fattore di protezione solare era l’ultima delle mie preoccupazioni. La prima era: abbronzarmi il prima possibile e quindi sceglievo la crema abbronzante migliore a discapito della mia pelle.
Poi conobbi l’eritema solare. Non fu amore ma fastidio, prurito e tante macchioline (simil lentiggini) che hanno invaso e preso la residenza su decolleté e spalle.
Da lì ho cominciato un percorso a volte naturale, altre indotto, di informazione e cura consapevole della pelle.

Scegliere il fattore di protezione solare

Le radiazioni solari, infatti, possono determinare fattori di rischio per la salute e oltre a esporsi in modo intelligente, è importantissimo scegliere i prodotti che garantiscono la miglior protezione.
E no, protezione solare non significa non abbronzarsi!

Cos’è il fattore di protezione solare o SPF?

Il fattore di protezione solare, espresso con l’indice SPF, è fondamentale perché filtra selettivamente le radiazioni del sole: il fattore 15 è il minimo consigliato, su una scala che arriva a 50+, e andrebbe usato anche in inverno sulla pelle del viso.

Il fattore di protezione solare può essere espresso utilizzando quattro classi di protezione: bassa, media, alta, molto alta che, a loro volta, corrispondono a otto valori di protezione.
Un solare con SPF 6 o 10 corrisponde alla classe di protezione bassa, un solare con SPF 15 o 20 o 25 corrisponde alla classe di protezione media, un solare con SPF 30 o 50 corrisponde alla classe di protezione alta e infine, un solare con SPF 50 + corrisponde alla classe di protezione molto alta. Io attualmente, per la mia pelle che non è chiara ma neanche olivastra, uso un SPF 20 o 25.

Come applicare correttamente la crema solare

Ovviamente, per non compromettere l’efficacia della protezione solare, è importante che la crema venga applicata in maniera corretta su tutte le parti del corpo e soprattutto ogni due ore e dopo ogni bagno in acqua.
Ma anche la quantità è importante: la dose consigliata per un adulto medio è di circa 36 grammi, l’equivalente di 6 cucchiaini da tè. Generalmente se ne utilizza una quantità molto inferiore, intorno ai 15 grammi. Quindi abbondate che male non fa!

Come scegliere il fattore di protezione solare adatto al vostro tipo di pelle

Per poter scegliere il fattore di protezione solare adatto è essenziale conoscere il proprio fototipo.

  • Fototipo 1: bionde o rosse con pelle molto chiara —> SPF consigliato 50+
  • Fototipo 2: bionde o castane con pelle chiara —> SPF consigliato da 50 a 30
  • Fototipo 3: biondo scure o persone con pelle sensibile —> SPF consigliato da 25 a 15
  • Fototipo 4: castane con pelle moderatamente sensibile —> SPF consigliato da 25 a 15
  • Fototipo 5: capelli scuri e carnagione olivastra —> SPF consigliato da 10 a 6
  • Fototipo 6: capelli scurissimi e pelle non sensibile —> SPF consigliato da 10 a 6

E dopo il mare, per completare la cura della pelle, qui trovate la ricetta della lozione doposole fai da te.

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Beauty

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*