Silisponge: la spugnetta da trucco del momento

Qualche tempo fa ho parlato di qual è la migliore tecnica per stendere bene il fondotinta. Bene, non conoscevo ancora la Silisponge.

SiliSponge

Prima di conoscere la Silisponge, infatti, ero giunta alla conclusione che per stendere bene il fondotinta fosse necessario mixare pennello, Beauty Blender e mani.
Sì perché il pennello lascia mille striature sul viso, la Beauty Blender assorbe tantissimo prodotto (ve ne accorgete quando la lavate) e le mani decisamente non danno mai il risultato sperato e poi personalmente a me infastidisce proprio sporcarmi.
In mancanza di una soluzione migliore però, mixavo tutto.
Poi ho provato la SiliSponge e qui vi racconto la mia esperienza.

Cos’è la SiliSponge?

La vera e originale SiliSponge è firmata Molly Cosmetics, un brand beauty di Hong Kong, che ha studiato e prodotto questo nuovo applicatore per il trucco.

Si tratta di una specie di pad in silicone che promette di rivoluzionare il mondo del makeup e, soprattutto, di far dimenticare la Beauty Blender!

È completamente trasparente e basta applicare qualche piccola goccia di fondotinta e poi cominciare l’applicazione sul viso con dei movimenti circolari.
La forma della spugnetta che ha dei punti in cui si restringe, promette di raggiungere facilmente gli angoli interni dell’occhio o il bordo del naso.

Sarà tutto vero?
Vediamo!

SiliSponge: la mia esperienza d’uso

Ho letto un sacco di pareri sulla SiliSponge: chi l’ha amata da subito e chi invece l’ha bocciata.
Per provare e farmi un’idea, ho voluto acquistare dei dupe (ormai se ne trovano tantissimi, io ne ho acquistate diverse da Aliexpress).
Inizialmente ho pensato che o io ero impedita e non riuscivo a usarla o che, in realtà, questa spugnetta in silicone fosse sopravvalutata.
Ok, dopo varie e varie prove, ho scoperto che rientravo nel primo caso: non avevo capito bene come usarla.

SiliSponge

Non avevo capito che quando dicevano che bastavano poche gocce di fondotinta, non era per dire.
Dovete metterne veramente poco altrimenti rischiate l’effetto maschera perché non se ne perde neanche un po’ e rimane tutto sulla vostra pelle.
Dopo aver trovato la giusta dose di fondotinta da usare, dovete capire come applicarlo.
Inizialmente bisogna effettuare dei movimenti circolari e poi tamponare per eliminare eventuali strisce che si sono formate durante la prima stesura. Ci vuole qualche minuto in più rispetto alla Beauty Blender ma l’effetto finale è sorprendente.
In ogni caso, per ottenere un effetto mat, vi consiglio di fare una passata finale con la spugnetta a goccia. Io lo faccio per rifinire e sfumare soprattutto zona T e angoli del naso e degli occhi.

Cosa mi piace e cosa no della SiliSponge

Le cose che mi piacciono sono principalmente tre.
1. Niente sprechi: sono rimasta veramente sorpresa da quanto fondotinta sprecassi applicandolo con le altre spugnette. Ne assorbono un sacco e ve ne accorgete quando di tanto in tanto le lavate.
2. Igiene: si lava in un secondo e torna come nuova. Non rimane umida e non assorbe fondotinta per cui non cambia colore e avrete sempre quella sensazione di spugnetta nuova di pacca.
3. Pulizia veloce: mi ripeto ma si lava in pochissimi secondi mentre i pennelli per il fondotinta e le beauty blender necessitano di prodotti per la pulizia oltre che di un tempo di asciugatura molto più lungo.

In ultimo… essendo composta di silicone dura moltissimo.

Voi conoscete la SiliSponge? Vi ci siete trovate bene?

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Beauty

Commenta con Facebook...

commenti

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*