Trattamento home made per capelli

Quando incontro una persona, la prima cosa che guardo attentamente sono i capelli. Soprattutto nelle donne eh. Negli uomini è un po’ diverso anche se il capello curato serve necessariamente anche a loro per non apparire come la brutta copia di un cugino di campagna. Ma vabbè.
I capelli vanno coccolati, sono la cornice del viso e, per questo, hanno un’incidenza mostruosa sul fattore bellezza, santo cielo!
Non curarli sarebbe come avere la Monnalisa in casa e metterle una cornice post moderna: un disastro che Leonardo resusciterebbe per prendervi a sberle con un pennello piatto.
Precisazione: per cura dei capelli non intendo né che dovete state lì mezz’ore su mezz’ore per la messa in piega né che dobbiate donare i vostri muscoli dei polpacci – nuovi di pacca e allenati su tacco12 – alla FCI per investire il ricavato in prodotti per capelli.
Mi riferisco a cose semplicissime che faccio da una vita e che a giudicare da cosa dicono gli altri, hanno il risultato sperato.
Quindi per questa seconda puntata (oh come mi sento la versione mora e con meno tette della Clerici) della rubrica sui cosmetici home made vi svelo il segreto per dei capelli fantasmagorici.
Pronte? Ok.
You need:

Solo tre ingredienti.
Un vasetto di yogurt bianco
Due cucchiaini di miele
Un bicchiere d’aceto

crema
crema

Step 1: add honey.
Aggiungete il miele allo yogurt e mescolateli insieme.

Step 2: shampoo

Fate un paio di shampoo lasciando agire la schiuma per qualche minuto.
Step 3: risciacquate
Fate un risciacquo con abbondante acqua. Versate l’aceto sui capelli e massaggiate sia la cute che le lunghezze. L’aceto deve penetrare e lucidare.
Risciacquate di nuovo con acqua.
Step 4: coccolare.
Prendete lo yogurt e miele e applicatelo sui capelli massaggiando soprattutto le lunghezze e poco la cute questa volta. Tenetelo in posa per tre o quattro minuti.
Abbiamo una diapositiva di me impiastricciata con l’impacco.
crema-in-posa

Step 5: Sciacquate e imbalsamate.
Sciacquate molto molto abbondantemente. Applicate una piccola dose di balsamo e sciacquate di nuovo.

Step 6: Phon
Asciugate come fate di solito.

Ah, volete anche una prova tangibile del risultato?
E c’avete ragione. Foto non pugnette!
Ok. L’avete voluto voi eh!

Ecco qua. La lucentezza si vede, la morbidezza, invece, riuscite a percepirla?

fine

Frequenza:
Io lo faccio una volta al mese, più o meno.

Consigli:
Se volete un effetto urto riguardo alla lucentezza, aggiungete il succo di un limone all’aceto e chi s’è visto s’è visto.

Allora, che ne dite?
Voi come vi prendete cura dei vostri capelli?
___________________________________________________________
L’alternativa:
si “l’alternativa” perché c’è chi i trattamenti home made non li fa.
Lo so, avete più o meno questa espressione adesso.

surprise

Anche io sono sconvolta da tale rivelazione ma dobbiamo farcene una ragione.
E mentre preparavo questo post, Aveda, per la festa della mamma, mi ha inviato dei prodotti da testare e per millemila motivi tra cui il fatto che sono a base di piante e oli essenziali, credo possano essere una valida alternativa ai prodotti home made.
Difficilmente parlo di prodotti&co ma in questo caso vale davvero la pena che li conosciate.
Ho testato lo shampoo al rosmarino menta e il conditioner della stessa linea.
Hanno un bellissimo profumo che rimane per molto tempo sui capelli e la sensazione di freschezza che si sente sulla cute grazie alla mente è piacevolissima. Il conditioner fa il proprio dovere svolgendo un’azione anticrespo e rendendo i capelli morbidi e lucidi.
Per me, che di prodotti per capelli ne ho provati comunque tanti, sono promossi a pieni voti.

aveda1

Qui trovate gli altri post con trattamenti beauty home made:

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Beauty

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. Lucia
    Lucia 10 maggio, 2012, 10:24

    lo proverò…anche se io non ho lunghezze !!ahahah!

    Reply this comment
  2. veru
    veru 10 maggio, 2012, 10:29

    Non posso provarlo, capelli cortissimi! Mi fido sulla parola! 🙂 Ma conosco Aveda, ottimi prodotti! 🙂

    Reply this comment
  3. BeepBeepMommy
    BeepBeepMommy 10 maggio, 2012, 10:32

    bello! grazie della dritta!

    Reply this comment
  4. Anonymous
    Anonymous 10 maggio, 2012, 10:54

    Wow. Io ho i capelli lunghi ma non li ho mai avuti lucidi così come i tuoi e per questo potrei odiarti ecco… ma mi limito a provare la tua cura contro i capelli opachi. Dai facciamo una crociata contro i capelli opachi e spenti
    Anna

    Reply this comment
  5. pollywantsacracker
    pollywantsacracker 10 maggio, 2012, 11:33

    (ma sei fuori? Ti pare che mi metto lì con lo yogurth??? :DDDDD)

    Reply this comment
  6. Parola di Laura
    Parola di Laura 10 maggio, 2012, 12:37

    mi fido di te e non penso che tu sia spruzzata del lucidante per piante sui capelli, ergo questa poltiglia dovrebbe funzionare!
    grazie della dritta 😉

    Reply this comment
  7. Kate
    Kate 10 maggio, 2012, 12:49

    ma anche no, questa cosa mi fa troppo casalinga disperata. meglio il parrucchiere, mi rilassa ed esco contenta 🙂

    Reply this comment
  8. Laura
    Laura 10 maggio, 2012, 14:06

    ma tutto ciò non copre i capelli bianchi, vero???

    Reply this comment
  9. bismama 2.0
    bismama 2.0 10 maggio, 2012, 15:18

    Ma il parrucchiere non c’entra! Ci vado anche io ed è normale ma non lavo i capelli solo dal parrucchiere. Una volta al mese quando lavo i capelli, integro shampoo e balsamo con lo yoghurt e l’aceto. Tutto qui. :))) e mi diverto pure.
    Le attenzioni del parrucchiere non sono paragonabili.

    Reply this comment
  10. bismama 2.0
    bismama 2.0 10 maggio, 2012, 15:20

    C’erano di mezzo anche delle extension :))

    Reply this comment
  11. bismama 2.0
    bismama 2.0 10 maggio, 2012, 15:22

    Cioè non lavo i capelli solo una volta al mese 😀

    Reply this comment
  12. Anonymous
    Anonymous 10 maggio, 2012, 15:49

    Io bionda cenere ( quindi capelli opachi di loro) provero’ domani questo super impacco e se funziona sarai la mia nuova consulente di bellezza! Grazie bis
    Anna

    Reply this comment
  13. Francesca
    Francesca 11 maggio, 2012, 00:52

    No ma io ‘sta figata la devo provare assolutamente, per una volta non voglio fare la pigra e comperare lo shampoo!!! Scusa la domanda, ma che tipo di aceto si deve usare? Eh sai com’è, io sono emiliana… 😉

    Ps. t’ho mandato una mail. Solo tu, super tecnologica per eccellenza, puoi aiutarmi. Lo so.

    Reply this comment
  14. Vale
    Vale 11 maggio, 2012, 10:59

    Provato! il risultato non è proprio uguale uguale al tuo, ma rileggendo la descrizione ho saltato praticamente tutte le pose (avevo la ceretta che attendeva)! comunque i capelli sono belli morbidi! adesso attendo un preparato homemade per capelli grassi… lo stavi giusto giusto studiando, vero?

    Reply this comment
  15. Vale
    Vale 11 maggio, 2012, 11:52

    😀 😀

    Reply this comment
  16. Linda
    Linda 11 maggio, 2012, 12:44

    YOGURT, senza H.
    scusa se mi permetto, ma ho la fissa dell’ortografia 🙂

    Reply this comment
  17. francesca Valencia
    francesca Valencia 11 maggio, 2012, 14:53

    Ciao!
    Limone, miele, aceto,yogurt vanno bene perché rispettano il pH naturale dei capelli che è acido. Invece andrei molto cauta con i prodotti schiumogeni, che spaccano e indeboliscono il capello perché le schiume sono sempre molto aggressive, a ph alcalino (basico), di solito sono ingredienti sgrassatori per motori pieni di grasso…ecco i nostri capelli non sono così messi male se non lavoriamo come meccaniche…. total: io consiglio pure un impacco con gel di semi di lino, è molto facile da fare (40gr semi in 250ml d’acqua, lasciare bollire 10 minuti, raffreddare e filtrare il gel mettendo i semi in un calzino di nylon e spremere), si può mescolare con miele, yogurt….. e lasciar perdere il balsamo, per la stessa ragione dello shampoo.

    Ciao!

    Reply this comment
  18. la staccata
    la staccata 12 maggio, 2012, 15:27

    V-I-O-L-A??? In che senso, “viola”? 🙂
    Comunque, la fissa dei capelli ce l’ho anch’io. Struccata e staccata sì, spettinata o con le doppie punte neanche se mi ammazzano.
    Provo la cura di bellezza home made. Se poi mi attacca uno sciame di api, ricordati che so dove abiti 😀

    Reply this comment
    • bismama 2.0
      bismama 2.0 15 maggio, 2012, 09:30

      Nel senso di viola!!!
      Chissà se ripesco una foto. Base nera e molte, molte extension viola 🙂

      Reply this comment
  19. nadia_73
    nadia_73 15 maggio, 2012, 09:23

    Ciao ti seguo da poco, ma ciò che leggo mi piace molto, potresti pecificare che tipo di aceto?

    Reply this comment
    • bismama 2.0
      bismama 2.0 15 maggio, 2012, 09:29

      Ciao, io ho usato normale aceto di vino bianco. Ma anche l’aceto di mele va benissimo, è meno aggressivo per esempio per chi ha i capelli più secchi e sfibrati.

      Reply this comment
  20. supermamma
    supermamma 17 agosto, 2012, 15:09

    Sono troppo curiosa! cosa hai pensato dei miei capelli quando mi hai vista? Nell’attesa di una risposta parto con lo yogurt bianco 😉
    d’inverno quando ho tempo faccio un impacco di olio d’oliva ai capelli (i miei sono molto secchi) ma é un intervento da fare di rado perché può ingrassare la cute.

    Reply this comment
    • bismama 2.0
      bismama 2.0 17 agosto, 2012, 15:11

      Hai dei capelli bellissimi ma come hai detto tu sono secchi e questo li rende crespi. secondo me non hai ancora trovato il prodotto giusto. Ma un anti crespo lo usi?

      Reply this comment
  21. supermamma
    supermamma 21 agosto, 2012, 12:38

    non li curo granché se ho tempo faccio la maschera altrimenti uso prodotti senza risciacquo, ho usato anch’io l’aceto di mele che puzza anche un pò meno 🙂

    Reply this comment
  22. roberta
    roberta 28 agosto, 2012, 08:42

    fatto! capelli meravigliosi, grazie! (poi, io sono un po’ invornita, l’ho fatto nella doccia e mi è andato l’aceto negli occhi e in bocca e scendevano pure rivolini di yogurt, miele e aceto dalla fronte al naso alla bocca, ma è valsa la pena…)
    r, nuova lettrice 😉

    Reply this comment

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*