Come lucidare la montatura degli occhiali in acetato

Quando si acquista un nuovo paio di occhiali è molto importante scegliere il tipo di materiale delle montature che rappresenta un elemento importante per valutare la qualità degli occhiali. 

Le principali due macro categorie di materiali con cui si realizzano gli occhiali di tendenza sono la celluloide e il metallo. Nel primo caso, con il termine cellulosa si fa riferimento in realtà all’acetato di cellulosa, un materiale molto amato dai designer perché permette di essere creativi e versatili.

L’acetato di cellulosa è molto utilizzato per le montature degli occhiali da vista perché consente di ottenere molte varianti di colore, permette di creare abbinamenti cromatici particolari ed è sempre lucente. Il metallo, a partire dagli anni ‘90 è diventato un materiale trendy, anche se risulta difficile da lavorare ma è perfettamente in linea con lo stile minimal ed è sempre presente tra le montature occhiali da vista alla moda.

Occhiali in acetato: ecco cosa sapere

L’acetato è il materiale più adatto per realizzare la montatura degli occhiali e si ottiene dalla fibra del legno o dagli scarti e dalle fibre del cotone. Eseguendo un trattamento chimico specifico è possibile ottenere il materiale da questi elementi naturali, utilizzando prodotti chimici come i solventi, i coloranti e i plastificanti. 

L’acetato di cellulosa è molto facile da reperire perché parte da una base di elementi disponibili in natura e permette di creare montature economiche. Il trattamento chimico rende la montatura più lucida, ergonomica, anallergica e resistente ad urti, cadute, graffi e all’acqua. 

Tuttavia, la lucentezza di questo materiale tende a ridursi negli anni ma è possibile risolvere questo piccolo difetto attraverso delle piccole accortezze, in particolare attraverso la corretta pulizia degli occhiali in acetato.  

Come lucidare gli occhiali in acetato: consigli da seguire

Quando gli occhiali in acetato perdono di lucentezza è possibile ridare una nuova vita alla montatura attraverso una pulizia fai-da-te. Per realizzarla è necessario avere in casa: 1 litro d’acqua in una ciotola, detergente neutro, asciugamano, straccio, spugna, setolino, 1 pennello piccolo e un panno in microfibra o una pezza antistatica.

L’acetato di cellulosa è un materiale che non sopporta le alte temperature e tende a deformarsi, è bene utilizzare acqua a temperatura ambiente o tiepida ed eseguire i passaggi con molta attenzione:

  • Versa il sapone neutro nell’acqua e immergi la spatolina in modo che si ammorbidisce;
  • Immergi gli occhiali nell’acqua e sfrega la montatura con la spatolina delicatamente;
  • Utilizza SOLO sulla montatura una spugna bagnata con acqua pulita e senza sapone;
  • Utilizza lo straccio per asciugare SOLO la montatura, prestando particolare attenzione sul contorno delle lenti e sulle viti laterali;
  • Utilizza una pezza per gli occhiali per asciugare le lenti.

La lucidatura si effettua, in mancanza dell’apposita lavatrice ad ultrasuono, con un panno in microfibra pulito e morbido e lo si passa sulla montatura più volte. 

Tutto questo procedimento non deve essere svolto per ogni pulizia delle lenti ma solo quando gli occhiali risultano essere meno lucidi.



Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter. Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter. Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Lifestyle
Tags: OCCHIALI

Commenta con Facebook...

commenti

... oppure con Wordpress