Amiche single e massaggi Shiatsu

C’è un pezzo di paradiso, quello dietro alle ultime palme del secondo corridoio a sinistra, che si chiama Shiatsu.
Funziona che sei un po’ scettica e non sai se andarci o no. Pensi che ok, hai bisogno di riposo e non puoi prendere miorilassanti a vita, ma magari basta andare a fare shopping che i muscoli si distenderanno per magia.
Poi scopri che non è così. Cioè, lo shopping ti distende solo le banconote ma i muscoli rimangono intrecciati come intestini e tesi come fili dell’alta tensione.
Arrivano due amiche (sfacciatamente single) che, mosse da pena e da nostalgia verso la me di una vita precedente, mi regalano un buono per due sedute di Shiatsu.
E niente, ho rimandato non so per quante settimane. Perché pensavo di andarci quando sarei stata più tranquilla.
Avevo proprio capito il senso del massaggio distensivo. Me, genio incompreso. Tipo che se sono comparabile a una tipa narcotizzata, che ci vado a fare a farmi distendere i muscoli? Le due amiche di cui sopra, me lo hanno delicatamente fatto notare. Con nochalance e raffinatezza.
“Ma quando ci vai a farti i massaggi che ti abbiamo regalato? Devi aspettare che il deltoide ti si ingrippi del tutto mentre scrivi a quel pc di merda?”.
Subito dopo, un membro dell’accademia della Crusca, è stato rinvenuto tra le ante di una libreria in stato di shock. Io, però, ho deciso di fissare l’appuntamento per il massaggio. Almeno a qualcosa è servito no?
Sono entrata nella sala d’attesa ostentando un po’ troppa indifferenza. Troppa davvero. E tra una conversazione sulla ricrescita ritardata dei peli, risposte random sui miei scrub home made e la scoperta dell’esistenza di tali assorbenti per le ascelle (coltre patetica vi prego) quei quindici minuti di anticipo che avevo, si sono sgretolati. Toccava a me.
Ho fatto tanti tipi di massaggio ma lo Shiatsu mai. Ecco, dopo aver visto qualche video su Youtube, ero un attimo spaventata.
Innanzitutto avevo una massaggiatrice. Rimuovete dalla vostra mente l’idea di un massaggiatore muscoloso, oleato in ogni dove e con un viso incrocio fra Garko e Bova. No. Era una donna. Con le braccia da muratore.
Ecco. Le mie paure prendevano forma. Cazzo!
Ok. Niente pregiudizi. Magari fa solo tanta palestra no?
Non mi sento per niente tranquilla.
“Si distenda!” ha la voce di un viados e l’espressione di chi ha tante frustrazioni da sfogare. Non va bene. Vorrei non aver lasciato il cellulare nell’armadietto. Avrei potuto stilare un velocissimo testamento telematico. Ah!!
Ok. La assecondo. Mi stendo.
“Vuole un olio aromatico o senza profumo?”
“Aromatico. Grazie.”
Assecondare. Assecondare.
Lei scalda l’olio, mi poggia le mani sulla schiena e, in quel preciso momento dimentico chi sono, dove mi trovo e perché. Non si può descrivere.
C’è silenzio e non riesco a pensare. Ho anche il cervello talmente disteso che ho paura che mi abbia lobotomizzato. Sento le sirene di Ulisse e le foglie dell’albero di mele di Eva ondeggiare a causa di un vento caldo di scirocco.
La mezz’ora è passata troppo in fretta.
“Abbiamo finito.”
“Grazie mille. Lei ha un tocco che…”
“Le sue amiche mi hanno detto che passa molto tempo al pc e che si aliena dal mondo per questo. Dicono che le trascura.”
“No. Cioè… ci lav… non è che mi alie… aehm…”
“Arrivederla.”
Ciao Rottermeier!
Ma un sacchettino di cazzi loro mai?
Ecco. Ero leggera come una piuma ora ci ho di nuovo i deltoidi effetto marmorizzato. Chiedetemi perché!
Le amiche single, mai fidarsi. Che cazzo me li hanno regalati a fare i massaggi?


Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Uncategorized
Tags: AMICHE

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. bismama 2.0
    bismama 2.0 14 Febbraio, 2012, 16:33

    @Margherita: io non avrei trattenuto una risata sonora. Giuro 😀

    Reply this comment
  2. Margherita
    Margherita 9 Febbraio, 2012, 20:22

    ahahahahah mi suona familiare la scena! all’ultima (e unica) uscita “rilassante” con l’amica del cuore, il massaggiatore era un tizio sulla cinquantina, grasso, unto, e che sembrava più un camionista. MAI FIDARSI!

    Reply this comment
  3. Francesca
    Francesca 9 Febbraio, 2012, 18:54

    Si si anche io ero vestita!!! E confermo: quando mi sono alzata mi sembrava di volare!!!

    Reply this comment
  4. bismama 2.0
    bismama 2.0 9 Febbraio, 2012, 12:03

    @Trasparelena: maddai? Da vestita non riesco proprio ad immaginarlo. L’olio ha reso tutto piacevolissimo e anche l’aroma che ne veniva fuori era rilassante

    Reply this comment
  5. Trasparelena
    Trasparelena 9 Febbraio, 2012, 11:57

    anche io avevo provato, ma era senza oli, e si faceva da vestiti (maglietta e pantaloncini) e c’era un energumeno gigante, che alla fine mi ha detto “siccome era la prima volta son stato delicato”.
    Quando mi sono alzata dal futon mi pareva di volare
    fantastico!!!!

    Reply this comment
  6. bismama 2.0
    bismama 2.0 9 Febbraio, 2012, 11:20

    In effetti da una dipendenza che non immaginate :))

    Reply this comment
  7. kisal
    kisal 9 Febbraio, 2012, 11:05

    Io lo sapevo… sono giorni e giorni che dico di voler prenotare un bel massaggio. So che l.esito sarà lo stesso tuo… Già a pensarci la immagino una cosa che tende all orgasmatico… Farlo potrà unicamente confermare. E sarò nella melma xke diventerà una nuova dipendenza sicuro!

    Reply this comment
  8. Parola di Laura
    Parola di Laura 9 Febbraio, 2012, 00:50

    mi hai incuriosita brava ma ti prego di dirmi che diavolo sono gli assorbenti per le ascelle! esistono?

    Reply this comment
  9. Francesca
    Francesca 8 Febbraio, 2012, 20:11

    Il massaggio Shiatsu è fantastico, li facevo anche quando ero incinta! La mia massaggiatrice metteva anche la musica in sottofondo…avrei voluto adottarla.

    Reply this comment

... oppure con Wordpress