Artoo: l’app dell’arte raccontata dai bambini

ARTOO

Ai vostri bambini piace l’arte? Scaricate Artoo sui vostri device!

Cos’è Artoo?

Artoo non è una semplice app ma è l’app dell’arte raccontata dai bambini, disponibile da qualche settimana negli app Store e Play store.

Chi ama l’arte sa che guardare le opere è una specie di viaggio emotivo infinito e Artoo vuole essere il punto di partenza per un percorso culturale, un processo virtuoso per coinvolgere istituzioni culturali e agenzie educative, ma soprattutto bambini e famiglie in una nuova modalità di avvicinamento all’arte, capace di renderli davvero protagonisti.

Come nasce Artoo?

L’idea, selezionata con altre 30 su 255 proposte presentate a livello nazionale, punta a coinvolgere i bambini e a rendere la loro immaginazione e le loro storie il cuore di prodotti editoriali adatti a tutti.

Artoo nasce da veri e propri percorsi esperienziali che hanno come protagonisti i bambini che si avvicinano alle opere d’arte in maniera divertente.

Da questi incontri nascono dei racconti che vengono raccolti e condivisi tramite supporti digitali e che permettono ad altri bambini – ma anche adulti – di avvicinarsi all’arte in modo nuovo.

Con Artoo i luoghi della cultura diventano più accessibili anche per le famiglie.

La app ARTOO permette ai bambini di fare dei percorsi attraverso le vite degli artisti, di guardare le loro opere da vicino, raccogliere le voci dei piccoli sull’opera, archiviare le idee, condividere le voci con la community, ascoltare le voci di altri bambini, giocare con l’opera e avere informazioni per poter vedere l’opera dal vivo.

Artoo a casa

Con la app di Artoo i bambini possono giocare con l’arte: scoprire le opere, esprimere, registrare e riascoltare i propri pensieri ed emozioni, ascoltare i pensieri di altri bambini.

I genitori, a loro volta, possono condividere le voci dei propri bambini con la community di Artoo dando vita così a un grande racconto collettivo sull’arte vista con gli occhi dei bambini.

I bambini potranno inoltre disegnare direttamente all’interno della app, sia liberamente che a partire dai motivi grafici dei diversi pittori, imparando così in maniera creativa e divertente la molteplicità degli stili artistici.

Artoo a scuola

Artoo entra nelle scuole grazie alla app e a laboratori creativi personalizzati sulle esigenze dei singoli istituti. Nei laboratori i bambini entrano in contatto con la poetica degli artisti e sviluppano competenze creative ed immaginative, diventando così essi stessi autori di contenuti culturali. Grazie alla app, i contenuti prodotti a scuola possono essere facilmente condivisi e fruibili anche dai genitori consentendo loro di rivivere l’esperienza fatta dai propri figli e rimanere aggiornati sui loro progressi e sulle loro scoperte.

Artoo propone anche incontri di formazione riservati ai docenti con i quali co-progettare processi educativi partecipativi che mettano al centro il bambino e le sue capacità immaginative ed espressive.

Artoo al museo

Artoo collabora con i musei co-progettando laboratori su misura e app dedicate al fine di valorizzare il loro patrimonio museale attraverso i contributi espressivi dei bambini.

Artoo progetta e conduce, all’interno degli spazi del museo, laboratori espressivi per bambini a partire da alcune opere scelte tra quelle della collezione permanente o di una specifica mostra.

A partire dai contributi espressivi dei più piccoli realizza quindi una app personalizzata, scaricabile direttamente all’ingresso, grazie alla quale visitatori grandi e piccoli, guidati dalle voci dei bambini potranno guardare alle opere selezionate da una prospettiva diversa: un piccolo percorso poetico in cui riscoprire l’arte a partire dall’emozione dei più piccoli.

Artoo – L’arte raccontata dai bambini è un progetto di Alchemilla sostenuto dal progetto iC – innovazione Culturale di Fondazione Cariplo.

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Bambini, Tech

Commenta con Facebook...

commenti

... oppure con Wordpress