Creare dei fotolibri per tenere in ordine le foto digitali (e non perderle)

Durante l’anno, tra reflex, iPhone e iPad, scatto tantissimo e tenere in ordine le foto digitali mi porta via tanto tempo se non le catalogo subito e anche se ora ho trovato qualche metodo molto valido per catalogare quelle digitali, quello che preferisco è creare dei fotolibri che poi vengono stampati e prendono la residenza sulla mia libreria.

I fotolibri per catalogare le foto
Chiaramente non stampo proprio tutte tutte le foto, altrimenti una libreria non basterebbe, ma scelgo le più belle, le divido per tema o per anno, scelgo delle belle grafiche di sfondo, decido le dimensioni e infine uso i software gratuiti che i vari servizi di stampa foto offrono.
Ultimamente ero stanca del servizio che ho usato finora e, grazie a un coupon che mi è stato offerto per fare un test, ho provato un nuovo servizio che si è rivelato molto interessante, per cui ho deciso di parlarvene.
Sto parlando di EasyPrint e se anche voi state cercando un servizio per stampare fotolibri che concili qualità e prezzo, qui di seguito trovate un po’ di informazioni più dettagliate e la mia shopping experience.

Creare dei fotolibri per tenere in ordine le foto stampate

Tra tante alternative che il web offre, ho provato EasyPrint.
I fotolibri per catalogare le foto
La prima cosa da fare è, ovviamente, selezionare le foto e catalogarle per tema o per anno. Io, per esempio, ho alcuni fotolibri dedicati a eventi particolari tipo la Comunione o un compleanno speciale, uno che contiene tutte le foto del pattinaggio di Swami dagli albori al 2017 e altri nei quali ho inserito le nostre foto divise per anno.
Insomma, potete sbizzarrirvi come vi pare.
Dopo aver selezionato le foto, scaricate il software gratuito di EasyPrint e cominciate a comporre i fotolibri.
Scegliete la quantità di pagine (che potete modificare anche in corso d’opera aggiungendo e togliendo) che sarà la discriminante principale sul prezzo, la qualità della carta, la copertina e se avere o meno una custodia.

I fotolibri per catalogare le foto

I fotolibri per catalogare le foto

I fotolibri per catalogare le foto
Per esempio nel fotolibro di Swami ho scelto la finitura lucida per le pagine, mentre in quello di Francesco ho scelto quella opaca.
Man mano che caricherete le foto poi, potete scegliere degli sfondi da dare alla pagina, sia tra quelli pre caricati che inserendo una vostra immagine, e usare dei layout predefiniti a seconda del numero di foto da inserire in ogni pagina.
Io di solito uso gli sfondi che ha a disposizione il software, poi parto con un layout pre impostato e lo stravolgo per dimensioni delle foto e per disposizione.

Infine aggiungo i testi; di solito non aggiungo la didascalia a ogni immagine ma do un titolo alla pagina singola o a quella doppia dove carico sempre foto della stessa giornata o evento, non mi piace che siano mescolate.

La mia esperienza d’acquisto con EasyPrint

Ho realizzato due fotolibri con EasyPrint, il software è molto intuitivo e ha una discreta varietà di grafiche per la personalizzazione. La qualità del lavoro è piuttosto alta a fronte di un prezzo decisamente più basso di quello che mi aspettassi.
Entrambi i fotolibri che ho realizzato sono stati acquistati a dicembre e nonostante il periodo natalizio, l’evasione dell’ordine e la spedizione sono avvenuti in tempi regolari.
Quindi per me è un bel pollice alto.

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Shopping

Commenta con Facebook...

commenti

... oppure con Wordpress