Papità: tra mito e leggenda!

Dopo il mio post sulla diversità, ho ricevuto questo tweet.
Appena l’ho letto mi ha fatto sorridere.
Poi, non ho smesso di pensarci. È un tweet del 9 marzo, mica di ieri eh, ma mi ha messo in moto un tarlo che scava scava, è arrivato fin sulla punta della lingua. E così, parliamone.
Il fatto è che siamo nel 2011 e la leggenda narra che, se prendi un uomo mediamente trentenne e gli parli di neonati e pannolini hai due possibili reazioni: o sviene e lo riprendi solo coi sali, oppure ti ritrovi improvvisamente single che “Meglio che rimaniamo amici”.
Se invece gli sventoli un test di gravidanza positivo davanti agli occhi, preparati il cellulare con il numero del 118 in memoria, perché la rianimazione non gliela toglie nessuno!
Guardando la realtà, invece, le cose cambiano.
Tre esempi:

IlMaritoIdeale: ha sempre parlato di nani, di papità e di famiglia. Nei suoi discorsi non mi segnalava anno e mese in cui il suo istinto paterno si sarebbe destato dal torpore, però quanto meno non era spaventato da quel momento. Poi, lo scoprirci “incinti” è diventato un “Persona da ovetto: o lo facciamo ora o mai più”. Quindi l’effetto surprise se lo sono fagocitato gli stick ovulatori e quindi  non c’è stato.

Lui era anomalo. Mi svegliava per ricordarmi di dover fare il test e quando abbiamo visto le due linee, pensavo avremmo riprodotto fedelmente una scena da Beautiful, e invece no. Sembravamo più in una puntata del Doctor House. Autopsia al romanticismo.
– Coppia di amici nostri coetanei: lui insiste ad avere un bimbo, lei non ne vuole sapere perché vuole prima fare carriera. Alla fine vince lui e fra poco nascerà il pargolo. Lui cammina con la mano sulla “sua” pancia accarezzandosela come fosse incinto.
Castemark: lui non è papà ma legge i mommyblog. Lui si emoziona con i mommypost e parla apertamente del suo desiderio di diventare papà.
Se confrontiamo leggenda e realtà, qualcosa non quadra. 
O io ho preso tutti i casi patologici oppure ce la raccontano come non è.
È chiaro che per una che come me, cresciuta a pane e telefilm americani, scoprire che gli uomini sono romantici e c’hanno l’istinto paterno, è come aprire il vaso di Pandora e trovarlo pieno di meraviglie. 
Tutte quelle puntate di “Quando si ama”, che mia nonna mi ha propinato in tenera età, non sono state vane!
Io e IlMaritoIdeale, per una serie di eventi (che troverete raccontati minuziosamente nel libro LOL) non abbiamo avuto la sorpresa del test. Siamo andati alla ricerca di quelle due Linee come Indiana Jones nel tempio maledetto. Quindi non so come un uomo, conforme alla leggenda metropolitana del 21esimo secolo, reagisca con sorpresa a un test positivo.
Vi va di raccontarmelo? Come hanno reagito i vostri mariti? Qual è stata la storia del vostro test?




Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. Anonymous
    Anonymous 15 Aprile, 2011, 17:05

    Per noi è stata una sorpresa anche se era da 8 mesi ke provavamo….visto ke qlk giorno prima erano arrivate (ma era una finta!) alle due lineette rosse ci siamo guardati e ci siamo detti “e mò?” poi lui si è versato un bicchiere di whisky e fumato uno spino! siamo rimasti in stato di shock per un paio di giorni, perchè passare dal desiderio alla realtà….non è immediato! ma giorno dopo giorno insieme alla panza è cresciuta la gioia…e tra due mesi arriva la ns pupattola! sono sicura ke sarà un papi fantastico, senz’altro + di quanto sarò mamma io!
    sally

    Reply this comment
  2. Carrie82
    Carrie82 14 Aprile, 2011, 08:15

    noi,per ora,non cerchiamo nani.viviamo sulla carta ognuno a casa propria,nella realtà a casa mia mentre facciamo i lavori a casa sua,futura dimora.lui,eterno peter pan,si sente gggiovane.ggiovane anche per sposarsi…che “quelle sono cose che fanno i grandi” e lui,cara bis,abbi pazienza che di anni ne ha “solo” 29 just done.
    il mese scorso ho avuto qualcosa come 13 giorni di ritardo…ma non ho fatto il test(lunedi ho i controlli dell’endo e ero certa di NON essere incinta)e lui?lui parlava con la mia pancia…”eiii c’è nessuno???vero che se ci sei hai il pisellino,anzi se hai preso da me pisellone?” ecco…more or less erano di questo taglio i dialoghi tra lui e il mio sotto ombelico.poi,sono arrivate.dice che non è il momento,ancora però sono certa che se quelle due linee capitassero lui salterebbe di gioia.potevo aspettare ancora per questi benedetti esami,ma,lui mi dice che prima sappiamo cosa hai e prima sappiamo cosa dovremmo fare per.per cercare un nano,sottointeso.
    ogni volta che arriva a casa con una notizia di un collega incinto lo vedo che tra le righe dice “anche a me non dispiacerebbe”… però,capiscilo,lui è gggiovane.quindi c’è ancora tempo.
    so però che sarà un padre fantastico e presente,come già è un compagno presente e collaborativo.so che cambierà i pannolini e cullerà di notte.perchè forse ha più istinto paterno di quanto istinto materno io possa mai avere.
    io,lo ammetto,non amo i bimbi.ma da quando sto con lui il desiderio di maternità sta diventando sempre più forte,sempre più vicino.si,io un figlio con lui lo farei ora.perchè non voglio un figlio punto.voglio un figlio con lui.è molto diverso.
    scusa la lunghezza bis!!!

    Reply this comment
  3. bismama 2.0
    bismama 2.0 12 Aprile, 2011, 15:54

    @marlene: ma per te mancavano anche altri presupposti dai…! E poi ve la state cavando bene 😀

    @mammadesign: bella l’idea del disegno!! 😀

    @Rita: beh più o meno come me! Posso capirti!

    @anonimo: bellissimo commento. grazie per averlo condiviso.

    @Castemark: Oh..non vedo l’ora che tua moglie ci racconti :DDD

    Comunque, a questo punto, è davvero una leggenda quella del trentenne che scappa davanti a un test positivo. E’ ovvio che, comunque, alla base ci sono determinate situazioni da valutare, ma mi sembra che sia sempre più uno stereotipo!

    Reply this comment
  4. @castemark
    @castemark 12 Aprile, 2011, 14:06

    Ciao Bis,
    finalmente trovo un’attimo per commentare…
    Ho letto il tuo post con attenzione finalmente e concordo quasi pienamente quanto hai scritto …. Penso sia ormai un mito che sta per morire quello del trentenne che gioca ancora a fare il ragazzino … se io dovessi fare una piccola analisi tra le persone che conosco, ce ne sono ben pochi, ed in questi pochi casi credo che il loro atteggiamento nasconda ben altre problematiche.
    Io non ho mai nascosto il desiderio di diventare padre. Vediamo se riesco a darti qualche motivo alla base del mio desiderio ….

    1- Ho i genitori molto giovani,differenza di 16 anni con mia madre e 18 con mio padre e loro con me sono stati fantastici io di conseguenza vorrei essere lo stesso per un mio figlio

    2- Quando avevo 21 anni mia madre è rimasta incinta del mio secondo fratello, e un po’ gli ho fatto da padre ….

    Ecco questi penso siano dei rafforzativi alla mia papità innata …

    Poi ringraziando il cielo, ci sono i presupposti giusti per soddisfare questo mio desiderio … sono felicemente sposato, ed ho uno di quei lavori sicuri che ti consentono di comprare una casa e farti una famiglia , cosa che purtroppo molti miei amici non hanno ed è tutto più difficile.

    Come sai da circa 7 settimane ho scoperto che diventerò padre e sono al settimo cielo.

    La mia reazione al Test (clear blue, quello digitale ultra preciso e tecnologico) magari la faccio raccontare a mia moglie …

    T’abbraccio M.

    Reply this comment
  5. Anonymous
    Anonymous 12 Aprile, 2011, 13:41

    Noi eravamo una coppia convivente “gggiovane”: molto spensierati, molti aperitivi, molte notti in bianco, molte feste…insomma, non eravamo per nulla alla ricerca di un figlio quando, dopo vari giorni di ritardo, ci siamo decisi ad acquistare un test in farmacia e, bé, è subito apparsa “la seconda linea”. Lui mi ha stretta fortissimo, mi ha guardata commosso e poi…con molto poco romanticismo è corso in farmacia per comprare altri due test, a cui mi ha prontamente sottoposto nell’auspicio di un errore di valutazione del primo. Ovviamente smentito perché sì, ero proprio incinta. Da quel momento tutto è cambiato e, nonostante lo shock iniziale è stato meraviglioso, sempre vicino, sempre presente…anche nel momento più brutto quando quello che era un sogno inaspettato si è trasformato in un incubo: purtroppo ho perso il bambino a causa di un aborto spontaneo. Il dolore è stato immenso ma da lì siamo ripartiti, convinti che quel vuoto dovesse essere riempito, che era tempo di creare una “famiglia”. Dopo qualche mese abbiamo quindi scelto, stavolta consapevolmente, di rimanere incinti e oggi la nostra piccolina ha 17 mesi. La sua sorellina (o fratellino) mai nata è stato il punto di inizio di tutto questo e ancora oggi mi capita di farmi domande su di lei, su come sarebbe stata, e forse è pura illusione, ma mi capita ancora di sentirla dentro e di trovare nel pensiero di lei la forza per affrontare i momenti più tristi…

    Reply this comment
  6. Rita
    Rita 12 Aprile, 2011, 13:13

    Da fidanzati ne parlavamo spesso e lui era molto tranquillo, quando abbiamo temuto di essere incinti “panico” di entrambi, ma alla fine ci siamo detti e chi se ne frega, se succede mettiamo su famiglia tanto ci amiamo :-). poi….

    Io avevo 23 anni, lui 29, eravamo sposati da 2 e dico 2 mesi, non l’abbiamo cercato ma è arrivato presto, subitissimo dopo il matrimonio, io ero terrorizzata, mi sentivo piccola e inadeguata (vivevo da sola con il mio neo marito in una città che non era la nostra, quindi niente famiglia d’origine e niente amici a cui chiedere aiuto) lui era FELICE, per niente preoccupato, mi ha consolata e fatta rinsavire, facendomi gustare da subito quella splendida notizia e per questo non smetterò mai di ringraziarlo 🙂
    p.s. è sempre stato un padre (e marito) meraviglioso ^__^

    Reply this comment
  7. Mammadesign
    Mammadesign 11 Aprile, 2011, 23:42

    P.S. A proposito: complimenti, hai toccato proprio un tema interessante!

    Reply this comment
  8. Mammadesign
    Mammadesign 11 Aprile, 2011, 23:35

    He he, questa e’ proprio una bella domanda!
    Io quando l’ho scoperto (e ho dovuto fare il test due volte per avere la certezza io stessa e non svenire dalla sorpresa… per poi sentirmi dire da un’amica che era inutile farlo la terza volta!), glielo ho comunicato per e-mail con un disegno. Si, perche’ ero tornata in Italia per sistemare alcune cose, mentre lui era rimasto a Londra a lavorare.
    Diciamo che quando l’ho sentito per telefono si era appena ripreso dalla botta. Cioe’, lui non moriva dalla voglia di avere un figlio, pero’ era contento. E rideva a crepapelle (un riso nervoso, forse…! Penso, pero’ che sia stato piu’ il suo orgoglio macho di esserci riuscito cosi’ velocemente che una vera gioia da “evviva aspettiamo un figlio”…..
    Ciao ciao!

    Reply this comment
  9. the siren
    the siren 11 Aprile, 2011, 21:33

    Finalmente sono arrivata anch’io! 🙂
    Purtroppo non posso soddisfare la tua curiosità in quanto anche il mio maritino non ha reagito con sorpresa al test. Anche lui mi ha sempre parlato di famiglia e bimbi ed era certamente più felice di me nell’apprendere la notizia! Insomma, autopsia al romanticismo anche per noi! :DD

    Reply this comment
  10. bismama 2.0
    bismama 2.0 11 Aprile, 2011, 21:33

    @ZiaAtena: si da un lato meglio che certe cose siano programmate per gioirne appieno. Però, nonostante io abbia programmato al minuto, ho avuto la mia bella depressione….e son cose!

    @mammadifretta: eh…avresti potuto rispondergli “Magari quando tu eri sopra…o forse il contrario!!!” ahahaha

    Reply this comment
  11. mammadifretta
    mammadifretta 11 Aprile, 2011, 21:24

    a me è andata così..due mesi prima del test visita dalla ginecologa e sentenza di aver bisogno cura ormonale per procreare. Poco male ci siamo detti..non è il momento di avere figli..
    due mesi dopo papà di fretta al lavoro a bologna, mammadifretta a scioperare a roma !0 ore di viaggio in pullman all’andata, dieci ore al ritorno..senza pernottamento..al pomeriggio torno alla mia stanza da studentessa…non sto molto bene, ma sarà il viaggio..guardo lil calendario e ho 4 giorni di ritardo..uhm..saranno gli ormoni, lunedì vado al consultorio..aspè, chiamo. “l’ha fatto il test” io ” no guardi, è impossibile..”prinma di venire faccia il test. Chiamo un’amica “annachiara guarda ho questo problema..sono appena tornata da rome..che mi prenderesti un test?”. annachiara porta il test e scappa..deve andare in discoteca…vado in bagno con un bicchiere di plastica, le mie coinquiline “mamma mia che sei bianca..tutto a posto”..io “sì, è il mio colore”..due linee…non so se ridere o piangere..chiamo papà di fretta “sono incinta”..crolla sulla sedia.. “oh cXXXO” ” mi ami??” “ASPé..ma veramente sei incinta??””e com’è successo?”…avrei dovuto spiegarglielo?…ops ho scritto un post…;)

    Reply this comment
  12. Zia Atena
    Zia Atena 11 Aprile, 2011, 21:22

    Ti posso assicurare che non è leggenda…
    E’ verità…una tra le tante…ma sempre verità è…
    Per fortuna,non posso raccontarti storie di test positivi…e dico per fortuna perchè se fosse successo probabilmente non sarei qui serena a raccontarlo…
    Però Grazie…almeno hai acceso un lumino di speranza..

    Reply this comment
  13. mafalda1980
    mafalda1980 11 Aprile, 2011, 19:32

    Bellissimo tema!
    IlMioAmore e io avevamo parlato di avere figli, in generale, ma dopo esserci sposati siamo stati colti da DINKitudine (Double Income, No Kids) e sembrava che ci stesse benissimo.
    Poi a me è ticchettato l’orologio biologico, lui si è lasciato facilmente convincere ed eccoci qua, con la Purulla che ha cinque mesi e mezzo.
    Lui è un papà fantastico, innamoratissimo della nostra bimba 🙂
    Un bacio e complimenti per il blog, ho scoperto da non molto i mommyblog e ne ho aperto uno anch’io per condividere e “memorizzare” la crescita del nostro amorino.

    Reply this comment
  14. Manu
    Manu 11 Aprile, 2011, 15:36

    Ciao Bis,
    bellissimo post e concordo con te che i commenti dei papà sono troppo dolci!
    Io sono stata fortunata, ho fatto il test dopo 10 gg di ritardo xè non pensavo minimamente di aspettare un bambino…invece!!! e mentre io un pò piangevo e ridevo, mio marito mi abbracciava stretto stretto e mi diceva che sarebbe andato tutto bene…ed aveva ragione! e ti dirò che anche come papà è fantastico!
    Un bacio
    Manu

    Reply this comment
  15. Cristina
    Cristina 11 Aprile, 2011, 14:40

    Tranquilla Bis, mi bastava solo avere una conferma 🙂

    Reply this comment
  16. Marlene
    Marlene 11 Aprile, 2011, 14:20

    credo sarò una voce fuori coro, il Socio per poco non sbatteva a terra, non ne voleva parlare, non lo ha detto nemmeno ai suoi genitori, cosa che ho fatto io. Poi però ha ragionato e accettato l’idea. Per il resto potrebbe impegnarsi decisamente di più…chissà col tempo imparerà, del resto che sono due anni a fronte di una vita? ha tempo per recuperare, speriamo.

    Reply this comment
  17. bismama 2.0
    bismama 2.0 11 Aprile, 2011, 14:09

    @Cristina: ricevuta non preoccuparti. Son giorni pieni…ti rispondo presto Promesso!

    Reply this comment
  18. Cristina
    Cristina 11 Aprile, 2011, 14:06

    Quante esperienze diverse!! Per la maggior parte belle 🙂 Niente lineette per me, io ho fatto l’esame del sangue e ho pianto per giorni.. Lui invece era felice e non smetteva di ripetermelo.. Ma io avevo paura, una paura enorme. Parlavamo di sposarci, ma non eravamo ancora sposati, sembrava andasse tutto bene, ma e se invece avesse cambiato idea vedendomi diventare una mongolfiera? No. Non è stato un momento idilliaco, anche se ora, a sette anni di distanza sorrido pensandoci. Sorrido perchè sono felice, perchè è andata bene, perchè sta andando bene e perchè la mia bambina è la mia gioia..Ora penso, timidamente, a un secondo/a è ancora un pensiero timido (ho avuto pure un parto da incubo in cui abbiamo rischiato tutte e due, per cui ci ho messo un po’a metabolizzare l’incubo) ma lui me ne parla, ogni tanto, anche lui timidamente perchè conosce le mie paure.. E’ un bravo papà.. Non oso immaginare come prenderà un domani il primo fidanzatino di sua figlia 😀

    Ps. Bis ti ho scritto, hai ricevuto la mail? Fammi sapere, visto che la prima volta non avevi ricevuto. Per la risposta prenditi tutto il tempo che vuoi 🙂

    Reply this comment
  19. bismama 2.0
    bismama 2.0 11 Aprile, 2011, 14:00

    @IlGiova: La principessa che ne pensa?? 😀

    Reply this comment
  20. IlGiova
    IlGiova 11 Aprile, 2011, 13:59

    Io? Beh io ho avuto un misto di felicità-paura-gioia-timore-esultanza. Ricordo, poi, che entrambi abbiamo “realizzato” la situazione la sera stessa e siamo rimasti imbambolati per un po’.
    Sarebbe tempo, oramai, di riprovare questa emozione… ^_^

    Reply this comment
  21. bismama 2.0
    bismama 2.0 11 Aprile, 2011, 13:57

    @luigiscerre: ahahaha!!! Un mito!

    Reply this comment
  22. luigiscerre
    luigiscerre 11 Aprile, 2011, 13:55

    @bismama : in effetti guardando la mia pancia è possibilissimo che ci stia Peter Pan (di stelle) dentro !!!

    Reply this comment
  23. bismama 2.0
    bismama 2.0 11 Aprile, 2011, 13:49

    Ooooh ma che belli i commenti dei papà!

    @IlGiova: E tu?

    @luigiscerre: vabbè ma tu si vede che sei peter pan dentro (ndr saltare sul letto)

    @Tito Faraci: bellissima descrizione. Una papità consapevole…

    Reply this comment
  24. Tito Faraci
    Tito Faraci 11 Aprile, 2011, 13:47

    Oh, me lo ricordo bene. Avevo 29 anni. Ora mia figlia ne ha 15 (e mio figlio, per inciso, 12).

    Non sono riuscito a dire nulla. Sono andato in camera da letto, ho chiuso la porta, sono rimasto a guardare il bianco del soffitto, non so per quanto tempo. Pensavo che mi sarebbe crollato addosso. Ma poi, di colpo, mi sono sentito felice. Come se una mano invisibile avesse girato un interruttore, da qualche parte nella mia testa.

    Allora sono tornato di là, da mia moglie, e l’ho baciata. Poi il ricordo di quella serata si fa più confuso.

    Reply this comment
  25. luigiscerre
    luigiscerre 11 Aprile, 2011, 13:30

    Ricordo molto emozionante … io e mia moglie sul letto con i risultati delle analisi e il valore delle beta hcg talmente alto che ci ho messo un po’ a capire e realizzare !! Mi pare che ci siamo anche messi a saltare sul letto 🙂

    Reply this comment
  26. IlGiova
    IlGiova 11 Aprile, 2011, 13:09

    Anche per me e mia (ormai ex) moglie le famose due lineette non sono state una sorpresa. La Principessa è stata infatti voluta, cercata, desiderata.
    Niente scene idilliache a mo’ di beautiful o soap opera. Erano le 6.45 del mattino, io rientravo dalla passeggiata col cane e l’ho trovata ad attendermi alla porta di casa con un sorriso e un “Conmplimenti papà”.

    🙂

    Reply this comment
  27. L.
    L. 11 Aprile, 2011, 12:05

    Noi rientriamo in parte nel caso 2, poi la mia voglia di martenità è esplosa e adesso non mi fermerei più.
    Le nostre prime due linee rosse le aspettavamo da qualche mese e sono apparse una domenica sera di febbraio dopo solo un giorno di ritardo…me lo sentivo…e ci siamo abbracciati forte, fortissimo. Poi però come ha raccontato Simona, anche le nostre si sono cancellate dopo i primi due mesi. Le successive due linee rosse sono arrivate dopo un periodo non troppo lungo, per fortuna perchè ci ha fatto uscire da quella tristezza che però un po’ ti resta attaccata per tutta la vita. Eravamo in vacanza a Taormina, sempre dopo un solo giorno di ritardo…avevo ricominciato a svegliarmi di notte per fare la pipì….segno inconfondibile del fatto che qualcosa era già cresciuto!! C’era tanta paura e tanta speranza, poi ho avuto coraggio e ho detto “se è femmina la chiamiamo Mina” e tutto è andato bene…ma è maschio e si chiama Simone! Il terzo test è stato inutile, sapevo di essere incinta fin dal giorno in cui è stato concepito, l’ho fatto solo per dimostrare a mio marito che “sì, lo sapevo già” e l’ho fatto con quattro giorni di anticipo….eh, già non di ritardo, ma di anticipo.
    Ho fatto anche un quarto test, non molto tenpo fa, dopo un anno dalla nascita del mio secondo, prima di farlo speravo fosse negativo perchè ero troppo stanca ed era troppo presto…ma quando è comparsa solo una linea ci sono rimasta troppo male. Vorrei tanto poter fare un quinto test sapendo che sia positivo, ma devo aspettare ancora un po’.

    Reply this comment
  28. FebruarySong
    FebruarySong 11 Aprile, 2011, 11:55

    Di figli non ne ho, un marito nemmeno, ma con il mio di padre ho un rapporto meraviglioso e quindi sono sempre alla ricerca di qualche figura paterna di cui innamorarmi, che guardi un film, un telefilm o che legga un libro.
    Poi un venerdì sera guardo Le Invasioni Barbariche su La7 dove si parla della difficoltà delle mamme di rientrare nel mondo del lavoro dopo il parto e qualcuno cita il blog di un babbo italiano che ha preso 6 mesi di congedo parentale… in Svezia. Eh sì, perché lì si può. Computer alla mano, lo cerco su Google e mi leggo tutti i suoi post in poche ore facendoci notte fonda.
    Ora il suo congedo parentale è finito, ma continua ad aggiornare e leggerlo è sempre un piacere (non per nulla è finito anche nel mirino di quelli di Vanity Fair).

    http://congedoparentale.blogspot.com/

    Reply this comment
  29. Mammabradipo
    Mammabradipo 11 Aprile, 2011, 11:48

    Noi non avevamo programmato la gravidanza, caso vuole che avessi prenotato una visita di controllo dal gine mesi prima e quindi niente test, sono andata direttamente alla vista dicendo “volevo fare solo un controllo ma a dire il vero nel frattempo ho avuto anche un piccolo ritardo”…praticamente sospettavoo già di essere incinta ma non l’avevo detto a nessuno, nemmeno a lui…sono uscita con la conferma del medico e gliel’ho detto subito…pensavo reagisse male invece era più sereno lui di me (in fondo all’epoca era un ragazzotto di 25 anni…io 22…)e m’ha offerto una pizza per festeggiare…io invece c’ho messo qualche bella settimana ad accettarlo…

    Reply this comment
  30. bismama 2.0
    bismama 2.0 11 Aprile, 2011, 11:46

    @muccachicca: Appunto! Quella pubblicità alimenta la leggenda. A volte sembra però che sia il contrario. Siamo noi donne a temporeggiare…

    @Owl: conosco la sensazione…

    @veru e Mammachetesta: fate leggere ai rispettivi consorti i mommyblog 😀

    @luciebasta: sai che a volte penso che se si è “emotivament maturi” forse tutte le menate di depressione post partum etc non ci sono? Magari mi sbaglio, ma io, evidentemente la prima volta non ero pronta a cascare dall’albero.

    @Serena: Grazie a te per il bellissimo commento!

    @Anonimo: Davvero? Se ti va approfondisci. Allora è come la mia teoria della maturità emotiva? Cioè magari ha preso bene la novità e poi però non ha saputo applicare la felicità?? Che è successo?

    @pinkmommy: o forse, ora che certi pregiudizi e preconcetti sono superati, gli uomini possono anche dimostrarsi sensibili? Il che non fa di loro dei deficienti!

    @lamammaèsemprelamamma: io speravo fosse femmina la prima volta. Pensa che lo chiamavo con nomi femminili e gli cantavo canzoncine femminili. Ora guarda Candy. Ci sarà un nesso?

    Reply this comment
  31. LAMAMMAèSEMPRELAMAMMA
    LAMAMMAèSEMPRELAMAMMA 11 Aprile, 2011, 11:30

    Ma che bel post!!!! Mio marito era preparato tutte e due le volte anche perchè insieme abbiamo deciso di provare ad avere un figlio..forse sperava non arrivassero così subito, con pochi tentativi ma ricordo come fosse ieri il primo test che ho fatto…Dire che eravamo emozionati e dire niente, pensa, eravamo al mare e sulla confezione c’era scritto (a prova d’idiota) per leggere il risultato quardare la finestra di fronte a voi e io, sai cosa ho fatto, sono andata a spalancare la finestra della stanza,(non ridere era solo l’emozione mica che sono scema…nuuuuu!!!) comunque quando la lineetta c’è stata ed era quasi rossa tanto era potente, mio marito mi ha presa in braccio e ha cominciato a farmi girare, e mentre lo faceva piangevamo entrambi dalla felicità…per Henk, anche lui voluto, gli ho fatto trovare il test positivo in un pacchetto regalo con delle babuccette rosa (bè, spero il mio cucciolo non me ne voglia ma al secondo colpo avrei desiderato una femminuccia!!) e lui di nuovo lacrime di emozione…sì, decisamente siamo due piagnoni!!! Ora è un ottimo padre, mi ha sempre aiutata in tutto, cambi pannolini, bagnetti, preparazione pappe, giochi vari ecc.ecc. Per me, se la cava veramente bene!!!!
    Un bacio

    Reply this comment
  32. pinkmommy
    pinkmommy 11 Aprile, 2011, 11:29

    Gnometto è arrivato a sorpresa il mio ex marito però ne fu contento da subito ed è sempre stato un papà collaborativo, anche per il cambio pannolino e le sveglie notturne…ora il mio compagno VUOLE un figlio non ha desiderato altro che un figlio suo per una vita, e ora che potremmo…non arriva…
    Fortunata ad aver incontrato due uomini votati alla paternità? Non credo, molti padri che conosco sono così direi che i fuggitivi o hanno meno di 30 anni o sono comunque sempre di meno (per quel che vedo io)

    Reply this comment
  33. Anonymous
    Anonymous 11 Aprile, 2011, 11:29

    Mio marito ha reagito benissimo alle 2 lineette, sembrava avesse fatto goal… Durante i 10 anni che stavamo insieme ha sempre voluto bambini e mi ha spinto lui a diventare mamma a 26 anni, io mi fidavo e credevo sarebbe tato un padre meraviglioso. Poi come padre è un disastro e lo è stato fin da subito, praticemnte inutile. Fino a che c’e’ stato da fare il meraviglioso “sulla carta” tutto ok, poi al bisogno era come avere un fantasma accanto più che un marito, nemmeno me lo teneva in braccio… La mia esperienza comunque conferma il post perché la reazione alla gravidanza è stata buona, è l’essere beabbo il fallimento totale!

    Reply this comment
  34. Anonymous
    Anonymous 11 Aprile, 2011, 11:28

    Allora vediamo…
    Ogni Santi 1/11 del 2007 e già questo ha un suo perchè.
    In procinto di partire per la Toscana dai suoceri, 7.00 del mattino (il test lo avevo comprato la sera e mica potevo aspettare di più delle 7 !!!)POSITIVO SUPER POSITIVO…urlo…amore siamo incinti!!!
    Lui assolutamente contento giuro, dopo un pò mi dice…vabbè torniamo a dormire ora però…è presto!!!

    Ecco non mi sembra proprio una scena da Beautiful, ma quello che è seguito dopo è stato ed è bellissimo e soprattutto è sempre stato ed è un papà presente e insostituibile…calcola che si è sempre svegliato lui di notte e tuttora lo fà…che vuoi di più dalla vita!!!
    Raffaella

    Reply this comment
  35. Mammachetesta
    Mammachetesta 11 Aprile, 2011, 11:27

    Noi Belvetta l’abbiamo cercata ma comunque DaddyBear a 43 anni suonati ha esordito con un “Oh cazzo!”.
    E come è noto non ne vuol sapere del secondo.
    Quindi io continuo a farlo rimbambire da tutti i nostri amici maschi che invece ne farebbero 5 a testa di figli (e due ci sono andati vicini…si son fermati “solo” a 4 per uno).
    Io penso che “non faccia figo” dire di volere un figlio fino a che sei single-vivaiolo.
    Poi quando si innamorano e magari il lavoro ingrana pure gli scatta l’istinto primoridiale del “Unga unga devo proteggere la tribù” e diventano covatori provetti 😉

    Reply this comment
  36. Serena
    Serena 11 Aprile, 2011, 11:25

    il test positivo lo abbiamo desiderato fin dal primo giorno che ci siamo messi assieme. Io, lui, in egual misura!
    Quelle famosissime due linee rosse le abbiam viste la prima volta dopo 7 mesi e purtroppo si sono cancellate nella nostra mente e non nel nostro cuore dopo due mesi dalla scoperta. Dopo, il buio.
    E’ stato un periodo difficile, faticoso e molto sofferto. E’ stato un cammino lunghissimo che ci ha fatto crescere come uomo e come donna e ci ha fatto unire e diventare una cosa sola. Le lacrime ogni volta che quelle famose due linee rosse non comparivano, dinuovo.
    E poi quel bellissimo giorno,era il 9 maggio del 2009, e le due linee rosse sono ricomparse.
    Abbiamo pianto, di gioia e da quel giorno è, per tutti e due indistintamente, iniziato il periodo più bello della nostra vita. Iacopo era finalmente arrivato! Lui è il papà più bravo del mondo per me! … chi l’avrebbe mai detto?

    Grazie per avermici fatto pensare, è un lunedi ancora più bello del solito.

    Reply this comment
  37. luciebasta
    luciebasta 11 Aprile, 2011, 11:20

    Che bello questo post, io detesto i luoghi comuni; e mi riconcilio con l’idea che ho dei maschi trentenni (oggiudilì)
    Io e il socio abbiamo avuto la nana quando eravamo emotivamente “grandi”, entrambi alla seconda storia matrimoniale: per lui è la seconda esperienza da padre, e la papità ce l’ha nel sangue. Ho come l’impressione di vivere su un’isola felice, perchè lui spesso è molto più madre di me… Aspetto di leggere altri commenti 🙂

    Reply this comment
  38. veru
    veru 11 Aprile, 2011, 11:18

    Niente test e niente pargolo ma il pensiero non lo sfiora minimamente 🙂

    Reply this comment
  39. Owl
    Owl 11 Aprile, 2011, 11:09

    Iddu pareva negato alla papità. Invece quando il 13 dicembre sono tornata a letto e gli ho detto “due” si è trasformato in una persona completamente diversa. Ci ha protetti quando eravamo 2 in 1 e adesso è un padre presente e intercambiabile con me. Non l’avrei mai creduto possibile. Dei 2 sono stata io a scoprirmi meno mamma all’inizio (sensi di colpa che non si contano, ormai me li porto dietro a mo’ di codazzo)
    Bel post.

    Reply this comment
  40. Alem
    Alem 11 Aprile, 2011, 11:06

    🙂 bel post Bis!
    Il nostro primo test in assoluto? alle sei del mattino lo sveglio, lo tiro giu’ dal letto della sua casa-loft da single, gli faccio vedere il test e gli dico portami subito in ospedale :(.
    I successivi nemmeno a parlarne, io altro che indiana jones!
    Il test della nana? 6 giorno post fivet a Bruxelles, per telefono gli annuncio che in controluce alla finestra vedo l’ombra della seconda linea, e lui mi risponde “mandami una foto, subito!”
    Il test del piccolo? eccolo raccontato qui
    e qui si che c’è stata la sorpresa!

    Reply this comment
  41. muccachicca
    muccachicca 11 Aprile, 2011, 11:03

    Moto Moto mi parlava di figli quando ancora non stavamo insieme ( praticamente la settimana tra che ci siamo conosciuti e che ci siamo messi insieme… )
    lo abbiamo desiderato insieme, e ne desidera ancora ( ohppoveramè- sgherzo )

    ma hai visto la pubblicità di quella macchina dove la coppietta felice passa davanti ad un negozio di bebè o vanno dentro la casa che dovranno comprare e quando lei dice ” lo sai a cosa sto pensando…” lui sembra stia per dire… “MACCHESSIAMOTUTTIRINCITRULLITINONCIVOGLIOMANCOPENSARE”
    …mi pronuncio?

    Reply this comment

... oppure con Wordpress