Come scegliere le creme solari per bambini: guida all’acquisto

Quando arriva l’estate uno dei primi pensieri delle mamme è: “e ora come mi organizzo al mattino quando i bambini non sono a scuola?”. Il secondo, invece, è: “devo comprare le creme solari per bambini: quale scelgo?”.

come scegliere le creme solari per bambini
Prima di partire con la filippica secondo la quale i bambini non devono stare al sole, ricordiamo due cose importantissime:

  1. il sole fa bene sia agli adulti che ai bambini, li aiuta a produrre vitamina D, ed è bello e salutare lasciarli giocare all’aria aperta e respirare aria buona.
  2. è importante e necessario proteggere la pelle dei bambini dall’esposizione al sole ma prima di pensare alle creme solari per bambini e a quale filtro scegliere, è essenziale cominciare con la scelta corretta degli orari durante i quali far esporre il bambino al sole: per i primi 6-8 mesi di vita, è meglio evitare l’esposizione diretta ai raggi solari, mentre fino ai 3 anni è preferibile un’esposizione limitata a brevi periodi e solo al mattino presto o nel tardo pomeriggio. La fascia oraria che va assolutamente evitata è quella che va dalle 11 alle 16.

In ogni caso, e anche se il bambino rimane sempre coperto in carrozzina, occorre sempre utilizzare delle creme solari per bambini, specifica e ad alto fattore di protezioneFino ai 6 anni, è consigliabile usare una protezione altissima (equivalente a 50+) per tutto il periodo di vacanza; dopo i 6-7 anni, man mano che la pelle si abbronza, si può passare ad una protezione alta (30) e poi intermedia (15-25).

Scegliere le creme solari per bambini: filtri fisici o chimici?

I filtri fisici, cioè di derivazione minerale, vengono usati soprattutto nei bambini che soffrono di qualche patologia specifica o quando vengono usati farmaci che vietano di esporsi al sole. Di solito i filtri fisici sono il biossido di titanio e l’ossido di zinco. Le creme solari per bambini che contengono filtri fisici si riconoscono facilmente dalla patina bianca difficile da assorbire che lasciano sulla pelle.
Nella maggiorparte dei casi, sono sufficienti i cosiddetti filtri chimici. Ad ogni modo, buona parte delle creme solari per bambini e neonati in commercio sono costituite da un mix dei due filtri, garantendo un’ottima protezione dai raggi UV, ma senza ungere.

È importante però ricordare che la protezione solare non si attiva subito. Bisognerebbe applicarla 20-30 minuti prima di esporsi al sole e rinnovarla spesso, anche ogni 1 o 2 ore.

5 solari per bambini bio e con un buon INCI

come scegliere i solari per bambini

Riguardo ai prodotti che usano i bambini, faccio veramente molta attenzione a INCI & Co., per questo ho stilato la mia lista di creme solari per bambini bio e con un buon INCI. Eccola qui.

1) Omia

Omia propone prodotti solari per bambini con formula eco-bio certificata ICEA. Questi prodotti sono formulati senza fenossietanolo, oli minerali, cessori di formaldeide, petrolati e paraffine, siliconi e parabeni, coloranti sintetici, ftalati e alcol etilico. I prodotti non contengono ingredienti di origine animale. 

2) Alga Maris

Alga Maris ha formulato una crema solare per bambini ad alta protezione resistente all’acqua con SPF 50+. La crema solare per bambini SPF 50+ Alga Maris, certificata bio, viene descritta come ideale per l’applicazione sulle pelli sensibili e fragili dei più piccoli poiché garantisce una adeguata protezione in qualsiasi situazione; è perfetta per tutti i bambini con un’età superiore a 1 anno.

3) Planet Kid

Calendula Sun Stick di Planet Kid è stato pensato per essere comodo da applicare anche in viaggio. Si può applicare la protezione solare direttamente sulla cute e poi distribuire con le dita con un leggero massaggio, è ideale anche per le aree sensibili come il naso e le guance. La ricetta con oli vegetali biologici protegge la pelle anche dal freddo.

4) Cosm-etica

Cosm-etica propone una crema solare a protezione altissima adatta per la pelle dei bambini e per garantire la massima sicurezza anche alle pelli più sensibili. Va applicata generosamente su viso e corpo ogni due ore e dopo il bagno. Contiene aloe vera, burro di karitè e olio di argan. Non contiene conservanti, nanoparticelle, coloranti e profumi.

5) Antyllis Crema Fluida solare Bimbi

Dalla divisione Bio di Pierpaoli la Crema Fluida solare Antyllis con filtri esclusivamente naturali minerali a base di Ossido di Zinco e Biossido di Titanio e vegetali a base di Karanja, pianta che contiene filtri naturali UVB.

La lista delle 10 creme solari per bambini da evitare

L’Environmental Working Group ha da poco stilato una classifica dei peggiori prodotti solari in vendita negli Stati Uniti tra i quali ci sono anche alcune creme solari per bambini:

1) Banana Boat Clear UltraMist Kids Max Protect & Play Continuous Spray Sunscreen, SPF 110
2) Coppertone Kids Sunscreen Lotion, SPF 70
3) Coppertone Kids Sunscreen Stick, SPF 55
4) Coppertone Kids Wacky Foam Foaming Lotion Sunscreen, SPF 70+
5) Coppertone Water Babies Sunscreen Lotion, SPF 70+
6) Coppertone Water Babies Sunscreen Stick, SPF 55
7) Equate Kids Sunscreen Stick, SPF 55
8) Kroger Baby Sunscreen Lotion, SPF 70
9) Kroger Kids Sunscreen Lotion, SPF 70
10) Neutrogena Wet Skin Kids Beach & Pool Sunblock Spray, SPF 70+

Qui potete trovare la classifica completa dell’Environmental Working Group.

I principali ingredienti da evitare nelle creme solari per bambini

Triclosanimpiegato come antisettico e disinfettante

Tutti i parabeniriconoscibili dal suffisso “-paraben” come ad esempio methylparaben, ethylparaben, propylparaben, isobutylparaben, butylparaben e benzylparaben

Tutti i petrolati (anche la vasellina): si riconoscono nell’INCI con questi nomi: Mineral Oil, Paraffinum Liquidum, Petrolatum, Propylene glycol, Isopropyl, Vaselina, Cera microcristallina

Tutti i siliconigeneralmente, il loro nome termina con –thicone, -one, -ane, –siloxane, –silanol. Quelli che si possono trovare più frequentemente sono il dimethicone, l’amodimethicone, ilcyclomethicone, il Cyclopentasiloxane

PEGsono composti sintetici,  di derivazione petrolifera

I cessori di formaldeide: come la DMDM hydantoin e l’imidazonyl urea, il Padimate-O (PABA/octyl dimetil),  2-Bromo-2-Nitropoane-1,3-Diol (Bronopol) ,  Diazolidinyl urea, Imidazolidinyl urea,DMDM Hydantoin,Quaternium-15, Benzylhemiforma.

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Maternità

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*