I complimenti di Ernesta

Io, per LaSignoraDellePulizie (da qui in avanti denominata anche Ernesta– ovvio nome di fantasia) sono un mito.
Cioè, più che un mito, lei pensa che io sia una delle figlie segrete di Hitler che riesce a tenere a bada i nani immobilizzandoli con lo sguardo. Illusa!
Mi guarda proprio con ammirazione, come fossi il premio Nobel per l’ordine e la pulizia. Ah!
Ovviamente, io sto lì, la ascolto e me la tiro come fosse vero, con il sopracciglio alzato e l’alitata sull’unghia che fa sempre fico. Tiro pure un pò su naso e mento. Pancia in dentro e petto in fuori.
La storia è questa.
Una volta alla settimana, Ernesta (ndr) viene a liberare e bonificare la mia casa dagli acari. Animali che, se non allontanati con la forza, raggiungono le dimensioni di un bisonte affetto da disordini alimentari.
Lei arriva, io mi vesto e finisco di vestire la nana.

Intanto si guarda intorno e cerca di capire dove e cosa c’è da pulire. Agita lo Swiffer, da lei ribattezzato “Sniffer” – non ditemi di correggerla perchè non lo farò mai. Io vivo per le sue mispronouncies – e nel frattempo ricama quadri a punto croce che tessono le mie lodi. A voce alta of course.
Quando sono pronta e sto per uscire, mi ferma e comincia il discorso che, ogni volta , ogni settimana, è lo stesso!

“Ascolta – ormai ci diamo del tu – io non ce la posso fare. Vado in giro per molte case ma non ne ho mai viste così! Hai due bambini ma come fai a tenere tutte le stanze così pulite e in ordine? Eh? Dimmelo, dimmelo… come fai? Eh? Complimenti comunque!”

Ecco, a volte, il suo complimentarsi è così vigoroso che suona come una minaccia. Ma so che non lo è. Spero.
Il fatto è che di mio, odio il disordine. Mi mette proprio di cattivo umore e quindi cerco (che non significa che ci riesca!) di tenere grossolanamente la casa in ordine.
La vera storia, però, è che sono vittima della filosofia del “venisse mai qualcuno” inculcatami dalla mia nonna materna paceallanimasua!
Lei sosteneva che qualsiasi momento fosse buono per una visita a sorpresa. Viveva braccata dalla possibilità che la vicina (una che si muoveva con le bombole d’ossigeno appiccicate alle chiappe. Per dire.) venisse a prendere il caffè. Anche di notte. Manco fosse l’ufficio igiene!
E così il telecomando doveva stare sul centrino e la poltrona come se nessuno si fosse mai seduto. Sempre. Anche se qualcuno ci era seduto sopra in quel momento. Non c’erano cazzi: dovevi fluttuare!
Cioè! Io a quei livelli non ci sono mai arrivata (e menomale) però se è vero che buon sangue non mente…
In pratica quando entra in casa Ernesta, il mio sistema immunitario la identifica come Qualcuno e quindi entro automaticamente in modalità “MaCcheNunTeVergogni?”.
Raccolgo cose sparse qua e là e le rimetto a loro posto. In più, in omaggio, se c’è qualche macchia vistosetta su specchi o altro, la levo prima che lei la veda… un genio eh?
Insomma, pago la SignoraDellePulizie per farmi fare le flebo di autostima a inizio settimana. Da rinchiudere, ne sono consapevole.
Domani viene Ernesta, ergo se mi trovate di buonumore sapete di chi è il merito.

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: My life, Uncategorized
Tags: ME

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. vany
    vany 16 maggio, 2011, 23:04

    anche a me viene spesso detto, eh non si sa mai viene qualcuno da un momento allaltro.
    beh sono azzzzzzzzzzz.si perchè mio figlio non ha la cameretta e gioca in salotto/cucina……
    il caossssssssssssss.. dovesse mai suonar qualcuno?? tranquilla ho la tattica.. catapulto tutto nella cesta.. e il resto lo lancio in camera e faccio ben attenzione a chiuder la porta!!!!!!
    eh eh.. comunque complimenti

    Reply this comment
  2. bismama 2.0
    bismama 2.0 16 maggio, 2011, 23:31

    Vany ma a me quando vengono sti momenti da “venisse mai qualcuno” mi sto sulle palle da sola.
    Perchè poi non sono così, fondamentalmente. Ma, NonnaV., mi ha influenzato i geni alla radice!

    Reply this comment
  3. Ska
    Ska 16 maggio, 2011, 23:36

    Ok. Beata te!
    Io sono il disordine fatto persona… a volte non mi sopporto nemmeno io! E ci penso, sai, a “se arrivasse qualcuno”.. La risposta è che non aprirei!
    Spero che il nanerottolo sia altrettanto disordinato altrimenti si alleerà con suo padre e per me sarà la fine! Aiuto!!
    Quando però il disordine raggiunge livelli esponenziali mi sto sul culo da sola e allora inizio a riordinare…
    Io odio il letto disfatto, ma la maggior parte delle volte sono così pigra che non lo rifaccio… ma se deve arrivare qualcuno, il letto deve essere a posto! 🙂
    Aiuto. Poverina io.

    Reply this comment
  4. Barbara
    Barbara 16 maggio, 2011, 23:42

    Ahuahuauha la tua sindrome è comune a tanta gente. Io sono disordinata ma ci tengo a tenere in ordine la casa (si un pò in controsenso lo so) però quando capita che c’e’ qualcosa che non va seguo la regola di ska “se arriva qualcuno non apro” eheh 🙂

    Reply this comment
  5. LAMAMMAèSEMPRELAMAMMA
    LAMAMMAèSEMPRELAMAMMA 16 maggio, 2011, 23:53

    Quando è nato Henk, anche io ho deciso che era arrivato il momento di avere la mia Ernesta…risultato: è venuta 3 mesi e poi non se n’è fatto più niente…io la pagavo dopo che il giorno prima che lei venisse, l’avevo passato a riordinare casa perchè:”Mica poteva fare tutto lei???”…chiamami pure Ernesta da oggi se ti va!!!

    Reply this comment
  6. Soribel
    Soribel 16 maggio, 2011, 23:55

    ad averle di persone come te!!!io come ernesta mi faccio un culo tanto nelle altre case..
    c’è chi lascia entrare il cane mentre io pulisco il pavimento e poi mi chiede..”Ah! ma era mica bagnato?” ….seee come se non lo sapessi..
    trovare case come le tue per noi è un lusso!!!!sei una brava donnina!!!
    e io lo sono esattamente come te..anche io sono della compagnia “non si sa mai che viene qualcuno”..di fatti l’unica volta che ero di corsa e ho lasciato tutto per aria mia suocera ha fatto entrare in casa la zia del mio fidanzato… -.- volevo sotterrarmi quando poi sono arrivata e mi ha detto del tour!!:-(
    quindi da allora sempre tutto a posto, anche se il tempo non c’è….^-^

    un bacio bis

    Reply this comment
  7. Cristina
    Cristina 16 maggio, 2011, 23:58

    Mio marito arriva a casa e mi guarda con minimo dodici punti di domanda sulla testa mentre mi affanno come una trottola annaspante su e giù per casa
    “Ma cosa fai?”
    “Riordino, non vedi che disastro e domani viene Stirella (pseudonimo in stile Ernesta)”
    “Appunto..” e non aggiunge altro e mi lascia fare.
    Ma lui non può capire…è solo un uomo 🙂
    Per dirla tutta ho ereditato i geni di nonna, mamma e, mi dicono, anche quelli della bisnonna..Tutte affette dalla “sindrome” del “se viene qualcuno all’improvviso”..Un incubo per una che normalmente ha la casa stile campo di battaglia imploso…Buonanotte Bis!

    Reply this comment
  8. bismama 2.0
    bismama 2.0 17 maggio, 2011, 00:05

    @ska: ma infatti nemmeno io sono “ordinata”. Entro in modalità safety quando so che deve venire qualcuno. Quando ci son visite a sorpresa… la cosa è sempre complicata.

    @Barbara: no… io se son gli amici apro e amen! Coi parenti meno 😉

    @Lamammaèsemprelamamma e Soribel: ecco io non è che pulisca proprio prima. Metto in ordine, anche perchè, poi, così lei è più veloce.

    @Cristina: c’hai tutto l’albero genealogico sul groppone Ahahaha

    Reply this comment
  9. mafalda1980
    mafalda1980 17 maggio, 2011, 08:42

    Anch’io sono affetta dalla sindrome che io chiamo “sindrome del cencino”, prima di uscire di casa (venissemaiqualcuno) verifico che sia tutto in dignitoso ordine, passando in rassegna le stanze con lo straccetto (a volte è uno Sniffer :D) in mano. È una mania, non ci posso fare niente.

    Reply this comment
  10. Diana (Apple pie, love for details)
    Diana (Apple pie, love for details) 17 maggio, 2011, 09:43

    Fu così che mio padre vietò a mia madre di assumere l’ennesima “Ernesta”.. ed io per non cascarci, appena sta per arrivare la mia..sguinzaglio i nani!

    Me fai morì!
    🙂

    Diana
    (ps: aggiornamento..ho una cartella salvata “ideexBis”, tranquilla che prima o poi arrivo..tu tieniti pronta! )

    Reply this comment
  11. bismama 2.0
    bismama 2.0 17 maggio, 2011, 10:22

    @mafalda: no ma lo sniffer prima di uscire no! Invece quando noi usciamo, durante il week end, ci lasciamo dietro i resti di uno tsunami familiare. Se venisse mai qualcuno, non troverebbe nessuno. Ayeah!

    @Diana: io sto girando on line alla ricerca di stampe carine. Cmq, don’t worry, non acquisto senza il tuo ok :)) Non vedo l’ora che lo studio sia finito…

    Reply this comment
  12. StelleGemelle
    StelleGemelle 17 maggio, 2011, 10:33

    che ridere!!!
    anche io quando deve venire ‘Sharon’ (…ovviamente non assomiglia neanche un pò a Sharon Stone!!!!!)riordino casa…..anche perchè secondo me se trova troppa roba in giro ci gira intorno per pulire…mica le sposta le cose!!!!

    Reply this comment
  13. monica
    monica 17 maggio, 2011, 10:44

    io sono disordinata. mio marito è disordinato. mia figlia sembrerebbe essere affetta dal gene “mettiamo tutto in ordine” tipico della nonna paterna. forse salta una generazione come gli occhi azzurri.
    la mia ernesta non mi ha mai fatto i complimenti sarà che il giovedì mi rifiuto anche di passare lo straccio sul parquet!

    Reply this comment
  14. PaolaFrancy
    PaolaFrancy 17 maggio, 2011, 11:10

    Ma tu sei mattaaaaa!!! No, no! Io non potrei farcela! La mia signora delle pulizie non troverà mai la casa ordinata! Anche perchè con il giardino e gli animali (che cmq non entrano in casa) è impossibile che sia sempre a posto…
    Mi fai morire… 🙂

    Un bacio
    Paola

    Reply this comment
  15. Lavinia
    Lavinia 17 maggio, 2011, 13:40

    Si vede che le nonne sono tutte maniache dell’ordine.
    La mia quando viene a casa mia, non dice niente, ma tira fuori un fazzoletto e lo stende sul divano prima di sedercisi sopra.
    Sarà per questo che l’ultima volta che è stata a casa mia è stato a gennaio del 2010?

    Reply this comment
  16. Viola
    Viola 17 maggio, 2011, 14:30

    Ahahahah gli acari grandissimi ma secondo te si riproducono?
    Ma poi tu come fai? Eh dimmelo eh? Dimmelo!
    Devi dirmelo!
    Mi immagino Ernesta a torturarti per conoscere il tuo metodo di organizzazione familiare. Ucciderebbe per saperlo. Ahahaha
    A proposito non è che ce lo sveli qua in diretta nazionale no?

    Reply this comment
  17. Anna Scalera
    Anna Scalera 17 maggio, 2011, 14:37

    Che ridere Bis! Io invece non ho una signora delle pulizie perché sono talmente malata che oltre a pulire prima pulirei dopo! Poi sono anche depositaria di un’altra sindrome quella del puoi lasciare qualcosa in giro ma i letti no! assolutamente vanno rifatti prima di uscire di casa! Merito di mia mamma che terrorizzava me e mia sorella perche’ rifacessimo i letti prima di andare a scuola! Adesso pero’ ho una valida aiutante, mia figlia che passa lo “sguiffer” alla velocità della luce! Baci a tutte

    Reply this comment
  18. bismama 2.0
    bismama 2.0 17 maggio, 2011, 14:55

    @Stelleemelle: no ma si chiama Sharon davvero?

    @Monica: ok… te lo dico. Se i nani corrono e inciampano nel tappeto e fanno l’orecchietta, tornano indietro e la sistemano. Senza che io dica nulla. E’ grave?

    @Paola: ma se io vivessi in campagna sarebbe diverso. Io comunque non è che PULISCO prima che lei arrivi. Solo che se trova i vestiti in giro e i lego per terra deve raccoglierli lei per passare l’aspirapolvere e quindi perde tempo.
    By il genio del marketing ahahahaha

    @Lavinia: no ma tua nonna è mitica. Il fazzoletto ahahaha e su una panchina del parco che fa? La ridipinge? Ahahah

    @Viola: ma non c’è un segreto. Ci impiego mezz’ora a far tutto eh … mica ore. 😉

    @Anna: si anche la mia comincia a voler “sguifferare” 😀

    Reply this comment
  19. Navigo a Vista
    Navigo a Vista 17 maggio, 2011, 15:34

    Mi manca tanto la mia Lina… che belle chiacchere che ci sparavamo quando per sbaglio ero a casa. Lei con la ramazza e io con il caffè in mano…. 🙂

    Reply this comment
  20. Francesca
    Francesca 17 maggio, 2011, 17:39

    NELLA MIA CASA SEMBRA SIA APPENA PASSATO UN CICLONE, ANCHE DOPO AVERLA PULITA……..
    FINALMENTE SONO RIUSCITA AD AVERE IL TUO LIBRO, NON VEDO L’ORA DI LEGGERLO E SPERO ANCHE DI FARTELO AUTOGRAFARE PRIMA O POI!!!!

    Reply this comment
  21. Ele
    Ele 17 maggio, 2011, 17:59

    Io Ernesta non ce l’ho, però quando ero all’ottavo mese di gravidanza è stato necessario averne una. Ti dico solo che, mi diceva di trovare la casa pulita e in ordine, ed io lavavo i bagni e spolveravo, cioè facevo pulizie ai piani alti, visto che la mia enorme panza non mi permetteva di pulire i piani bassi.

    Reply this comment
  22. Alice
    Alice 17 maggio, 2011, 22:14

    hem..fammi capire, tu paghi l’ernesta perchè venga a riassettare e poi riassetti tu prima che arrivi perchè deve arrivare l’ernesta?…
    Lasciatelo dire…se fuori come il giardino di mia nonna!:)
    Se potessi avere l’ernesta…(sob!)intanto la chiamerei che so, guendalina oppure rosalba..che mi fa più allegria e poi forse spanderei bricioline per la casa, tanto per darle soddisfazione.
    Io mi soddisfo molto quando le aspiro già già…’notte và che è meglio 😉

    Reply this comment
  23. bismama 2.0
    bismama 2.0 17 maggio, 2011, 22:28

    @Alice: no ma a parte la mia sindrome da deficiente che LOL, ma vi sembra davvero così strano? Cioè io non pulisco ma rimetto le cose a posto. se dovesse farlo lei mi costerebbe un capitale. Meglio spenderli da zara quei soldi 😉

    Reply this comment
  24. arianna
    arianna 17 maggio, 2011, 22:32

    Aggiiungi i miei complimenti a quelli di Ernesta!

    Reply this comment
  25. Monica:)
    Monica:) 18 maggio, 2011, 21:21

    Anche io riordino, soprattutto prima che arrivi LEI, così appunto non mi costa un capitale… però l’altra settimana mi sono scusata perchè la casa era in disordine e LEi mi ha guardata come se fossi scema!

    Reply this comment
  26. El_Gae
    El_Gae 18 maggio, 2011, 22:00

    Anche mia moglie è come te, che riordina sempre che non si sa mai. Poi abbiamo trovato una babysitter che, oltre che a costare relativamente poco, se ha un minuto libero (i piccoli dormono) senza che nessuno le abbia mai chiesto nulla, stende, stira e, talvolta spolvera qua e la. Che culo, eh? Lunga vita e tanta salute a tutte le Erneste

    Reply this comment
  27. Adry
    Adry 19 maggio, 2011, 09:23

    la voglio anche ioooooo una ernestina!!! sono morta di stanchezza, sono entrata nell’8° mese della seconda gravidanza e la casa sinceramente la sto trascurando per ovviare cerco di satrci il meno possibile e vado a mangiare da mamma. ma adesso ha davvero bisogno di una riassestata…Help!

    Reply this comment
  28. Susibita
    Susibita 19 maggio, 2011, 10:51

    Cazzarola vedi?
    Il segreto è:
    – o per tua natura sai tenere il caos sotto controllo. (Seeee…)
    – o c’hai l’Ernesta. (Se po ffà. M bisogna trovarla che ti sopporti a te, al magù, alla casa sciancata, al gatto immunodepresso, al cane asociale)
    – o chiami BIS per una veloce consulenza!!! (se pò ffa??? =))

    Susibita

    Reply this comment
  29. L.
    L. 19 maggio, 2011, 14:06

    Che ridere!!
    Anche noi quando deve venire la nostra Ernesta riordiniamo casa,
    un po’ perchè altrimenti lei mette in ordine secondo una sua logica diversa dalla nostra e un po’ perchè anche io avevo una nonna che diceva “Non sia mai viene qualcuno”!
    La mia diceva anche “non sia mai ti succede qualcosa e ti portano all’ospedale” quindi tutta la biancheria intima doveva essere in uno stato piùccheperfetto : niente buchi sui calzini, niente macchie sulle canottiere, niente mutande con elastici sbrindellati, ecc

    Reply this comment
  30. bismama 2.0
    bismama 2.0 19 maggio, 2011, 19:11

    @arianna: no dai!! 😀

    @Monica:) esatto! La chiave è proprio la riduzione del capitale investito… scusate, c’ho un aereo per Wall Street!!

    @EL_Gae: invece Ernesta, se tipo trova i piatti della sera prima sporchi (capita!!!) li lava :O . Anche la mia precedente baby sitter lo faceva 😀 Ora tutte si son date alla macchia… sob

    @Adry: beh puoi chiamare un’ernesta una tantum!

    @Susibita: Conference call on skype :DDD

    @L. si quella delle mutande è una genialata però eh! E comunque io la seguo per partito preso. Le butto appena si rovinano. Se devo morì almeno che succeda con classe!!!

    Reply this comment
  31. Susibita
    Susibita 20 maggio, 2011, 08:59

    La ferrea logica delle nonne non mi da scampo.
    Sperimo di non rimetterci le penne con le mutande che c’ho addosso adesso (tipo Hello Kitty vestita da toporagno?).
    Bis guarda che m’ho sulal conference call mi ci faccio il nodo e me lo ricordo, eh?

    Susibita

    Reply this comment
  32. amrita
    amrita 28 maggio, 2011, 18:48

    sei un mito!anche fabio volo in un libro ammetteva di pulire prima della sciura delle pulizie per la vergogna.dovrebbe avere un nome sta cosa,perchè pare una sindrome diffusissima.solo io facevo le pulizie a casa dei porci?tant’è che la mia carriera di pulitrice là è finita.
    ma se c’è una cosa che non sopporto sono quelle che -gli andassi a casa pure alle 3 di notte-non trovi un cuscino fuori posto,gli acari si sono dati all’autocombustione,e la happy family è sempre pulita/pettinata/sorridente.di questi ho il terrore.se poi se ne escono con:”oddio,che vergognaaaaa!!!!scusa per il disordine!!!!ma sai….”
    ma sai de che?????????? -.-

    Reply this comment
  33. bismama 2.0
    bismama 2.0 30 maggio, 2011, 12:49

    @amrita: no ma essere paragonata a Fabio Volo (che adoro) anche solo per questa situation… è una figata!!!

    Reply this comment

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*