La casalinga ideale: esiste davvero?

casalinga ideale

Sono tante persone: una che si butta in mille avventure, una che comincia tanti nuovi progetti, una che è sempre entusiasta delle novità, una che ama passare le giornate in giro, una che ama passare le giornate sul divano a vedere i film o le serie tv, una che ama fare shopping in giro, una che ama fare shopping on line. Sono me stessa e il contrario di me stessa. Sono tante cose ma non sarò mai una casalinga ideale. Ma esiste davvero poi quella che definiamo la casalinga ideale? E perché c’è ancora la convinzione che la persona ideale per prendersi cura della casa in maniera maniacale (metti caso viene qualcuno) sia una donna? Ah sì, è vero, lo stereotipo die hard.
Ma se continuassi a parlare di casalinga ideale e di stereotipo, cadrei inevitabilmente nell’abisso della banalità teletrasportandovi – come dicono le mie amiche Lara e Silvia – istantaneamente in una sala d’attesa dell’ambulatorio del medico della mutua.
Invece vi voglio parlare di un libro che, in una maniera leggera e scherzosa, racconta la storia di una persona che ha scelto di fare la casalinga sentendosi (con giusta ragione) la manager di una piccola azienda, che poi è la famiglia.
Insomma, alla fine la famiglia ha dei budget (le entrate), deve fare i conti con i bilanci (entrate VS uscite), si pone degli obiettivi (le vacanze estive? l’università per i figli?) etc, e chi gestisce tutto ciò deve comunque avere spiccate doti di problem solving oltre che una base di logica manageriale. Anche senza studi specifici a supporto.

E Giorgia Giorgi, fondatrice del sito LaCasalingaIdeale.it, da coraggiosa amazzone, in un’epoca in cui il risveglio del femminismo nella lotta allo stereotipo è una certezza, scrive un libro dal titolo La Casalinga Ideale.
Un libro che non ha la supponenza di definirsi un manuale ma che, anzi, al contrario, è una raccolta di aneddoti famigliari, consigli e metodi “alternativi” per risolvere ogni incombenza domestica e sopravvivere.
Giorgia in realtà cerca il modo per organizzarsi e dedicare il minor tempo possibile alle faccende domestiche in modo da avere più tempo per sé stesse.

Il libro è semplice, scorrevole, divertente e offre anche alcuni spunti di riflessione sul lavoro della casalinga.

Ma la casalinga ideale che immagino io, quella con il fazzoletto e la testa china sulle fughe che si anneriscono troppo in fretta, è lontana anni luce dai racconti di Giorgia. Il libro fotografa la casalinga moderna che ricorre anche e soprattutto alla tecnologia per fare prima e meglio.

E se in casa avete anche un esemplare di maschio alfa che sostiene che le faccende siano da delegare completamente alla donna, beh Giorgia pensa anche a ironizzare su questa tipologia di maschio addivanato che, forse, guardandosi attraverso le parole di una donna lontana dalla coppia, che non lo conosce dal vivo ma che lo descrive alla perfezione, potrebbe cambiare idea sulla gestione domestica.

la-casalinga-ideale

Sperare non costa nulla vero?
E insomma, a me è piaciuto, mi ha allietato diverse attese e mi ha fatta sorridere.

_________________________________________________________________________
Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Casa, Libri e letture
Tags: COSE DI CASA

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. Anonimo
    Anonimo 23 marzo, 2016, 15:24

    Grazie <3

    Reply this comment

... oppure con Wordpress

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*