Filosofie di vita

Quanti modi ci sono per raccontare agli altri la propria personalità?
Quanti modi ci sono di esprimersi?
Oh… infiniti!
C’è chi si esprime con le parole: legge, scrive, racconta, interpreta, cita. Chi con i disegni. Chi interpretando la musica con movimenti ondeggianti o con le corde vocali vibranti.
Chi ama farlo con il corpo: look curati da particolari improbabilmente originali o tatoo e piercing. O un piccolissimo e invisibile segno di riconoscimento.
Chi si scopre in superficie e chi, al contrario, ti coinvolge da subito nei meandri più profondi del proprio io. Ti traghetta nelle proprie vene e ti guida fino all’essenza di sé. Quei lati che nessuno si lascia esplorare, quelli che teniamo ben nascosti soprattutto agli sguardi indiscreti.

Second ha scelto quest’ultima filosofia di vita. Piccolissima ma con le idee chiare: condividere subito ogni sassolino della sua esistenza.
Mostrare a tutti di che pasta si è fatti.
Vivere senza vergognarsi di quello che ci rappresenta.

In poche parole: la filosofia della caccola in mostra.
Si scaccola, trova il baricentro, espone sul suo indice migliore il frutto delle sue narici e lo mostra a chiunque si trovi nel raggio di 5 km.
E per te che sei la mamma, bhe… son cose!




Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: My life
Tags: SECOND

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. mari
    mari 19 Ottobre, 2011, 13:26

    la mia ha sempre una caccola da condividere 🙂

    Reply this comment
  2. bismama 2.0
    bismama 2.0 18 Ottobre, 2011, 18:21

    Vedo che possiamo fondare il club della caccola.
    Prima regola del club della caccola: non parlare mai del club della caccola!

    Siam messe bene almeno finché non le appiccicano da qualche parte!

    Ma quanto è splatter questa conversazione!!??

    Reply this comment
  3. mafalda1980
    mafalda1980 18 Ottobre, 2011, 14:26

    Beh, lo fa anche un amatissimo adulto di mia conoscenza.
    L’autostima è molto importante.

    Reply this comment
  4. valepi
    valepi 17 Ottobre, 2011, 21:55

    dev’essere un club neanche troppo esclusivo il loro (nel senso delle numerose adesioni)… lo fa anche Princi: si concentra e poi strilla “il toponeeeee”

    … cercasi galleria profonda disperatamente…

    Reply this comment
  5. ROBERTA (mammafotografa)
    ROBERTA (mammafotografa) 17 Ottobre, 2011, 21:43

    Non so come dirti……il mio le appiccica ovunque!!! Abbiamo la casa tappezzata di caccole!
    Ma dimmi che poi passa…..

    Reply this comment
  6. La solita mamma
    La solita mamma 17 Ottobre, 2011, 18:07

    Le solite caccole…
    Da noi la produzione corporea, in qualsiasi stato essa si manifesti (liquido, gassoso o solido) è diventato uno sport, più che una filosofia di vita. Stimola la competizione a chi fa meglio (o peggio che dir si volglia!)…

    Reply this comment
  7. Lisa
    Lisa 17 Ottobre, 2011, 17:27

    No ma la caccola è schifosissima. blea

    Reply this comment
  8. Ska
    Ska 17 Ottobre, 2011, 15:25

    è una che guarda le cose dritto in faccia! 🙂

    Reply this comment
  9. El_Gae
    El_Gae 17 Ottobre, 2011, 15:08

    Romanticissimo, l’ho sempre fatto anch’io, eccezionale.

    Reply this comment

... oppure con Wordpress