Momenti da coppia

È Maggio ormai. 
Il pigiama a tenuta stagna giace abbandonato e sconsolato nel fondo dell’ultimo cassetto, così da permettere trionfi di voile, nastrini e robe che “vedo non vedo”!!
Insomma fioriscono i limoni, i mandorli ma anche le margherite delle mie maglie homewear (l’altro giorno passavo da Undercolors e quei petali mi guardavano dalla vetrina, in una maniera!! Non ho potuto fare a meno, ho dovuto adottarli!).
Sembra che l’effetto fioritura agisca anche sui peli delle gambe, ma facciamo finta di no. In fondo se non gli do importanza è come se non esistessero no? 
Io, i miei sexypetali di marherite e l’aspirapolvere di stelle siamo a letto.
I nani – vivaDio – dormono.
IlMaritoIdeale esce dal bagno, anche lui in tenuta leggera quasi ferragostiana e passa davanti a me, ai piedi del letto, per andare dal lato onestamente conquistato con una vittoria a sasso-carta-forbice nove anni prima (Nove ???).
Si assicura con la coda dell’occhio, che io lo stia guardando; con la mano sottolinea il profilo del pettorale e con le labbra accenna quel sorriso beffardo e tanto stronzo che mi ha fatto innamorare. 
Mi chiedo da quanto stia trattenendo il respiro. Ma l’apnea non è la prima causa di Ictus?
Comunque.
Si stende accanto a me e, con tutta la nonchalance in suo possesso, cerca di attirare la mia attenzione.
Lo ignoro.
Calcio.
Oh, scusa.
Lenzuola tirate tutte dalla sua parte e io scoperta.
Oh, scusa.
Prove di stiracchiamento e il mio libro per terra. 
Oh, scusa.
Riprendo il libro e nel frattempo la furia omicida comincia a impossessarsi di me! Ma se lo ignoro la smetterà.
Invece si avvicina e comincia a fissarmi. Insistentemente. Io sta cosa alla Psycho l’ho sempre odiata. Mi sa di inquietante, e lui lo sa!
“Che c’è?” gli dico scocciata ma indifferente. Come se parlassi con l’edicolante che ha finito i quotidiani troppo presto.
“Niente. No dico, ma hai visto? I risultati della dieta senza lievito sono evidentissimi! C’ho un fisico eccezziunale veramente – quando parla come Abatantuono gli staccherei le orecchie. Si apprezza a occhio nudo e maglietta aderente!” Il suo ego si dondola sul lampadario.
“E quindi? La differenza con prima qual è? A me sei sempre piaciuto!”
“Infatti. A te!”
“Cos’è un rebus?”
“Nel senso che ora, magari, raccolgo complimenti sparsi.”
Libro chiuso istantaneamente e attenzione focalizzata su una parola: sparsi.
“…”
“Hai presente la signora Viola? Quella della panetteria?”
“Eh!”
“Mi ha detto: eh si che lei è un uomo da sposare, bello, aitante e gentile. Beata sua moglie. E’ ancora sposato vero?”
“Aspetta che mi gratto un attimo. Comunque la signora Viola c’ha 70 anni!”
“Si ma lei diceva che erano parole della figlia che invece ne ha 25.”
“…”
“E poi anche la rappresentante dell’altro giorno.”
“Quale quella mora con probabile passato da cestista e che si sniffa le nuvole?”
“Si, quella. Insisteva a volermi offrire il caffè. Insomma, rifiutare a oltranza sarebbe stato maleducato.”
“Si infatti.”
“Sei gelosa. C’hai il sopracciglio alzato… ah ah ah, sei gelosa!”
“Ma chi io? No ma fidati, ti sbagli proprio!! Ho altri pensieri, tra i quali, anche gestire tutti gli ammiratori che mi ronzano attorno.”
Promemoria: farsi recapitare una dozzina di rose da un potenziale ammiratore anonimo. 
Tsè… gelosa io!
Più che essere gelosa, ho un dubbio: sostituisco le margherite con qualcosa di leopardato o comincio a farmi invitare per caffè purio?
P.s. comunque non sono soltanto gelosa. Rosico proprio!


Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: My life
Tags: COPPIA, ME

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. Adry
    Adry 22 Maggio, 2011, 18:35

    Non mi sento più sola adesso…a parte il pigiama che per me cmq si riduce ai minimi termini in tutte le stagioni, ora ho francamente il problema dei peli…gambe, inguine…con la pancia di 8 mesi lievitata dall’ombelico in giù è diventata zona franca…ma se quelli di tuo marito sono dei presupposti…sarà meglio che anche io cominci a marcare il territorio.

    Reply this comment
  2. Owl
    Owl 22 Maggio, 2011, 00:25

    Bello il libro! L’ho letto anch’io 🙂

    Per il resto, ti seguo a ruota nella messa a nuovo del nightwear!

    Reply this comment
  3. rossella
    rossella 21 Maggio, 2011, 22:43

    parola d’ordine: marcare il territorio. strettamente!

    ^___*

    baciuzzi

    Reply this comment
  4. Mamy
    Mamy 21 Maggio, 2011, 20:59

    Giù le mani dal MaritoIdeale!!!! e soprattutto giù le mani dai mariti in generale!!!!

    Reply this comment
  5. muccachicca
    muccachicca 21 Maggio, 2011, 17:24

    approvo l’invio della dozzina di rose… io invece una volta ( eravamo fidanzati ) salii in macchina, feci finta di aver scordato una cosa in casa, sbadatamente ho lasciato la borsa con il cellulare in macchina, da casa ho chiamato il mio cellulare impostando la procedura per nascondere il numero dal fisso e quando lui ha risposto ( si avevo detto giorni prima che se squilla il cellulare poteva rispondere ) io ho atteso qualche secondo e poi ho attaccato… ovviamente quando sono scesa e lui mi ha chiesto ” ti hanno cercato, con numero privato, ho risposto, hanno attaccato, pensi di sapere chi fosse” ho tanto riso dentro di me, ma a lui laconicamente ho detto “ma vedrai che hanno sbagliato, oppure è un ammiratore”

    HA FUNZIONATO!!!!!

    Reply this comment
  6. bismama 2.0
    bismama 2.0 21 Maggio, 2011, 11:09

    @the siren: si infatti. Mi attrezzo. Di solito esco “in tiro” ma dovrò definire ancora di più i dettagli ^_^

    Reply this comment
  7. the siren
    the siren 21 Maggio, 2011, 10:05

    hahaha!! Mi hai fatto morire dal ridere :-DD Io direi che più che sostituire le margherite, l’ideale sarebbe renderti assolutamente perfetta quando esci al mattino, in modo da poter raccontare anche tu, una serie di complimenti “sparsi”! Baci!!

    Reply this comment
  8. bismama 2.0
    bismama 2.0 20 Maggio, 2011, 19:22

    @segretaria ironica: p.s. in questo caso, le tecniche di rimorchio erano PER il marito e non DEL marito. Arrgh!

    Reply this comment
  9. bismama 2.0
    bismama 2.0 20 Maggio, 2011, 19:19

    @diana: annaffiare? Qua dobbiamo sostituire la collezione nightwear!

    @segretaria ironica: il pezzo dei peli vorrei fosse un’invenzione. Invece.

    @El_Gae: seee bisfrattati. Piuttosto, del pigiama alla Demis Roussos parliamone. Praticamente un pigiama antistupro?? :DDD

    @Mafalda: il diserbante è la chiave. O la ceretta. Scegli tu!

    Reply this comment
  10. mafalda1980
    mafalda1980 20 Maggio, 2011, 17:23

    Bel dialogo 😀
    Io ho l’ascella (e molto altro) in fiore fino a mercoledì prossimo, l’estetista in questo periodo è presa d’assalto, chissà perché… 🙂

    Reply this comment
  11. El_Gae
    El_Gae 20 Maggio, 2011, 16:49

    Ha tutto il mio appoggio. Noi mariti siamo sempre bistrattati.
    Comunque il mio pigiama alla Demis Roussos fa decisamente meno gola.

    Reply this comment
  12. segretaria ironica
    segretaria ironica 20 Maggio, 2011, 16:25

    Ah ah troppo forte!!! Le tecniche di rimorchio dei compagni/mariti, intramontabili!!!

    Ps. il pezzo dei peli troppo forte!! 😛

    Reply this comment
  13. Diana (Apple pie, love for details)
    Diana (Apple pie, love for details) 20 Maggio, 2011, 16:13

    Ahahahahahaha… o è furbo lui (quindi complimenti davvero) oppure sbrigati ad annaffiare le margherite!
    Ahahahahaha!

    Sniffa le nuvole…ahahaha…stasera lo dico a mio marito che di nuvole se ne intende!

    Reply this comment

... oppure con Wordpress