Come leggere l’INCI di un prodotto cosmetico

Come leggere l’INCI di un prodotto cosmetico

Ogni volta che compriamo un prodotto cosmetico, corriamo il rischio di fare un acquisto a scatola chiusa: questo per via del fatto che spesso non siamo in grado di riconoscere gli ingredienti contenuti nella formula di quel prodotto.
Di conseguenza, non abbiamo mai la certezza di aver acquistato un cosmetico di reale qualità, privo di elementi come i parabeni e gli ftalati.

È un problema che va risolto, per avere coscienza di ciò che compriamo e per poter rispettare la salute della nostra pelle. Ecco perché serve imparare come leggere l’INCI: si tratta dell’elenco degli elementi usati per creare un determinato prodotto. In sintesi, è uno strumento che ci aiuta a identificare le sostanze che andremo ad applicare sulla nostra pelle.

Come leggere l’INCI di un prodotto cosmetico

Come leggere l’INCI di un prodotto cosmetico

L’INCI, come visto poco sopra, è un elenco di tutti quegli elementi usati dal produttore nella formula di un cosmetico: è una denominazione internazionale che, secondo quanto stabilito dalla legge, deve essere applicata a qualsiasi prodotto di questo tipo.
Il problema, piuttosto, è capire come leggerlo: non che sia difficile, però richiede comunque una piccola fase di studio.

In primo luogo, è importante comprendere la logica che si trova dietro l’ordine delle voci in lista: la prima sostanza è quella presente in percentuale maggiore, alla quale seguono poi le altre. Purtroppo le percentuali non vengono indicate, però è possibile fare riferimento alle percentuali standard previste – ad esempio – per gli emulsionanti e gli addensanti.
È altrettanto importante imparare a riconoscere queste sostanze elencate, perché il fatto che siano legali non vuol dire che siano a prescindere sane: potremmo infatti soffrire di un’allergia anche verso un prodotto o estratto naturale.
Inoltre, sostanze come siliconi e parabeni sono autorizzate ma ciò non toglie che potrebbero essere dannose per chi le usa.
Per questo motivo, una volta preso nota dell’INCI, conviene sempre informarsi a dove e chiedere il parere di un esperto.

Come leggere l’INCI di un prodotto cosmetico

Come scegliere il prodotto giusto

Esistono dei marchi che utilizzano solo ingredienti testati e brevettati, come nel caso dell’INCI riportato sui prodotti dermatologici di Lichtena, ad esempio, che possono essere considerati affidabili e sicuri.

Qui, però, emerge la necessità di capire come fare per avere questa certezza: per prima cosa si consiglia di far riferimento al biodizionario online, uno strumento che elenca tutte le sostanze in base alla loro pericolosità, attraverso un sistema di cerchi a colori. Inoltre, sarebbe sempre il caso di ricorrere alle nuove tecnologie, utilissime per saggiare la bontà di un prodotto cosmetico: è infatti possibile usare delle app per smartphone che scannerizzano il codice a barre del prodotto, e che forniscono dei chiarimenti in merito alla qualità dell’INCI, classificandoli da 1 a 5.

Un altro consiglio utile è il seguente: prediligere i prodotti contenenti ingredienti naturali e dotati di certificazioni apposite che possano dimostrare tutto ciò. Infine, attenzione alle nomenclature: “biologico” è diverso da “ecologico”, perché non presuppone il rispetto dell’ambiente.

Tutti possiamo imparare a leggere l’INCI di qualsiasi prodotto cosmetico: basta studiare e sfruttare i consigli visti oggi.

È tempo ben speso, perché ne va della salute della pelle e di tutto il nostro organismo.



Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter. Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter. Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: Beauty

Commenta con Facebook...

commenti

... oppure con Wordpress