Scene da week end

Questo week end è stato diverso dagli altri. Pieno di noi e pieno di cose da vedere, fare e sentire. Due serate, due eventi.

Ero pronta al peggio, pensavo che i due pezzetti di dna ambulante non avrebbero retto, e invece lo schiaffo morale è arrivato.
Hanno ondeggiato sulle note di I like Chopin mentre il leader dei Gazebo, dotato di improbabile giacchino ricoperto di paillettes argento, raccontava gli anni 80 a modo suo.
weekend
Hanno saltellato al ritmo della pizzica. Perché la pizzica ti travolge stomaco, cuore, emozioni e ti mette in moto i piedi. Non puoi resistere. Come dice il tamburello qui sopra, la pizzica deve fare più rumore dei pensieri, e cancellarli.
weekend 2
Ci siamo rilassati in piscina, riempiendo il tempo di anguria, bacini, coccole e tuffi. Con quella lentezza che accarezzava ogni azione, come non accade mai durante gli altri giorni.
weekend3
E dopo gli aperitivi, siamo stati ai giardinetti. Dove capisci che, probabilmente, qui ebbe inizio la storia del fight club
Il parchetto: il luogo in cui o mi cedi l’altalena o ti affogo il t-rex nella fontanella. E da qui alla rissa è un attimo.
Il luogo in cui non ti accorgi che la panchina – l’unica libera – ha raccolto ettolitri di incenso versati dal pino che la sovrasta. E ti ci siedi. E, come al solito, collezioni la tua figurina di cacca quotidiana. Ah, ma a parte dover buttare un paio di jeans, che volete che mi faccia un episodio del genere dopo un week end così spudoratamente zen?
Mi riattorciglia i nervi per ricominciare bene la settimana no?




Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: My life

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. Francesca
    Francesca 22 Agosto, 2012, 15:30

    Bello il blog! Molto professionale ma al tempo stesso easy! Come sempre leggerti significa sentirsi a casa 🙂
    …ma i tuoi erano jeans cortissimissimi vero? Non dirmi che avevi jeans lunghi perchè non so da te, ma qui in Emilia ci sono 40 gradi e mi sento male al solo pensiero di dover infilare dei pantaloni!

    Reply this comment
  2. Moky
    Moky 22 Agosto, 2012, 09:31

    Mai sentita nominare la pizzica….
    Direi che è travolgente….
    Ciaooooooo

    Reply this comment
  3. Elena - WorldWideMom
    Elena - WorldWideMom 21 Agosto, 2012, 20:55

    noooooo volevo venire anche io!!!!! Primo per il concerto anni 80. Secondo per la pizzica che sogno di poter vedere un giorno live perchè tutti dicono che è davvero travolgente.
    Terzo perchè Giulia al parchetto avrebbe fatto rissa sicuro.
    E io mi sarei seduta con te sulla panchina come due gine.
    Ecco.

    Reply this comment
  4. Anonymous
    Anonymous 21 Agosto, 2012, 18:21

    Ho adorati i Gazebo e li canticchio tuttora. Che bel tuffo nel passato… Grazie!

    Reply this comment
  5. Livia
    Livia 21 Agosto, 2012, 14:08

    Avevo letto che per togliere le sgocciolate di cera dalle tovaglie basta cacciarle in freezer e raschiarla via quando si è congelata… chissà se funziona pure con la resina?

    Reply this comment
  6. Mammola
    Mammola 21 Agosto, 2012, 13:17

    Bellissimo post pieno di voi ma soprattutto bellissimo il blog…non l’avevo ancora visto che non so da quant’è che non mi collego più dal pc!!! Baci

    Reply this comment
  7. Anonymous
    Anonymous 21 Agosto, 2012, 13:04

    I tuoi post dei week end mi mettono sempre allegria e voglia di fare

    Bellissima la nuova veste grafica…
    Perla

    Reply this comment
  8. Mammachetesta
    Mammachetesta 21 Agosto, 2012, 12:56

    Nuooooooooooo! Credo che dover buttare un paio di jeans potrebbe essere l’unico motivo per cui abbatterei un albero O_O

    Reply this comment

... oppure con Wordpress