Una famiglia normale

Una famiglia normale fa colazione insieme, parlando degli impegni della giornata, dividendosi i compiti, ascoltando il televisore in sottofondo e bevendo latte e caffè come se del domani non ci fosse certezza. Non in piedi, correndo, macchiando il pavimento, mangiando la qualunque sia stato conservato nel cassetto delle merende o sgranocchiando cereali direttamente dalla scatola.

normale
Una famiglia normale esce di casa in maniera tranquilla, con l’aspetto di chi è stato rigenerato dalle ore di sonno e non con un carrello portaspesa che trasporta le borse sotto gli occhi.
Una famiglia normale passa la giornata in totale tranquillità. I genitori lavorano, i figli si auto intrattengono, il mondo sorride. Non succedono scene apocalittiche in cui i tuoi figli si impegnano in guerre fratricide, l’umanità intera sembra averti eletto capro espiatorio della settimana e nel frattempo ti squilla il telefono per la telefonata che aspetti da giorni ma no, se rispondi con il sottofondo di due bambini ululanti ti mandano gli assistenti sociali. E quindi devi sceglierli tra a. li lasci lì a scannarsi e ti allontani per rispondere o b. pensi all’incolumità dei tuoi figli. E nel tempo che ci metti a decidere, perdi la telefonata.
Una famiglia normale pranza col sorriso, mangia cose genuine, raccolte dall’orto in balcone o dall’orto superminchiapowerecobio del nonno, discute senza alzare la voce e non ingrassa. Non succede mai che i bambini, in una famiglia normale, decidano che è estate e quindi i gavettoni con i bicchieri di plastica sono consentiti. E quando gli chiedi dove hanno visto fare queste robe da giungla ti rispondono angelicamente: “ma al campo estivo lo facciamo sempre”. Croce rossa.
Una famiglia normale fa la pennichella.
Una famiglia normale cena in terrazza, nel silenzio più assoluto e si gode la serata immersa nel relax. No, non si gode il cane immerso nei croccantini perché per la fretta e per questo cazzo di multitasking hai lasciato lì incustodito il sacchetto che avrebbe dovuto essere nell’armadietto.
Una famiglia normale passeggia in bicicletta dopo cena e poi va al letto con i sogni d’oro programmati come con il palinsesto tv.

No. Non siamo nel Mulino che vorrei e no, noi non siamo una famiglia normale.

 

 


Vuoi rimanere aggiornata sulle novità del blog? Iscriviti alla Newsletter.

Se ti va seguimi anche su Facebook e Twitter.
Per divertirti con me ogni giorno e curiosare un po’ nella mia vita passa a trovarmi su Instagram.

Categories: My life

Commenta con Facebook...

commenti

Commenti

  1. Susanita72
    Susanita72 1 Agosto, 2013, 14:22

    Ah chi l’ha detto: mal comune mezzo gaudio? Anche in casa nostra scene come quelle che hai descritto sono la norma basta sostituire “cane” con “coppia di gatti” di cui uno sempre sanguinante causa lotte gatticide (alla faccia della sterilizzazione…)…grazie di avermi strasppato un sorriso in questa giornata di un periodo m…rdoso in cui non so dove portare i pargoli mentre mi scanno al lavoro. Un mega abbraccio 😉 Susanita72

    Reply this comment
  2. Panzallaria
    Panzallaria 1 Agosto, 2013, 13:07

    Nessuno è normale visto da vicino no? E’ così brutta la parola “normale”. Poi non significa niente. Mai conosciute famiglie come quelle che tu chiami “normali”. E per fortuna 😉 buona estate

    Reply this comment
  3. miss suisse
    miss suisse 1 Agosto, 2013, 11:26

    ah ah ah! Ma no, dai: quella non è una famiglia normale, quella nasconde sicuramente un serial killer..:-)))

    Reply this comment
  4. mammapiky
    mammapiky 1 Agosto, 2013, 10:48

    Secondo me le famiglie normali non esistono o per lo meno io non ne conosco nemmeno una!!! :-)))

    Reply this comment
  5. Lucia
    Lucia 1 Agosto, 2013, 10:18

    normale come la pioggia di luglio…

    Reply this comment
  6. Federica MammaMoglieDonna
    Federica MammaMoglieDonna 1 Agosto, 2013, 10:12

    Davvero?!?! Dici che è una famiglia normale quella che hai descritto!?! Naaaaaa

    Reply this comment
  7. Cristina
    Cristina 1 Agosto, 2013, 09:56

    E no, invece siete normali.. mi spiace deluderti, siete una famiglia normale nel club di quelle anormali! Benvenuti nel club 😉

    Reply this comment
  8. Marta
    Marta 1 Agosto, 2013, 09:48

    prima hai scelto di fare un figlio.
    poi, non contenta, ne hai voluto un altro, e ti è riuscita pure scassaminchia.
    ma ancora non ti pareva abbastanza e hai preso un cane.
    scusa, ma mi sa che tutta sta normalità te la sei cercata.

    Reply this comment
  9. carla
    carla 1 Agosto, 2013, 09:06

    maddai!! Che storia! Allora le famiglie normali son quelle che si vedono in tv!! 🙂
    Guarda: non ho il cane, ma tutto il resto è cosa ben vista e riproposta day-by-day in casa nostra.
    Tutto nella norma.
    Molto diverso da “normale”.
    Buon agosto! E che la normalità non ci trovi mai!!!

    Reply this comment

... oppure con Wordpress